CES 2012: Hanvon e Qualcomm colorano la Cina (e non solo)

Le notizie che giungono dal CES di Las Vegas (la più grande fiera al mondo dell’elettronica di consumo) si fanno sempre più interessanti anche per il settore degli ereader.

Dopo che Freescale ha annunciato la produzione del processore i.MX6 - più veloce e potente rispetto ai precedenti ma soprattutto specifico per ebook reader – , Qualcomm fa ancora parlare di sé grazie a una partnership con Hanvon per la realizzazione di un nuovo dispositivo dotato di schermo con tecnologia Mirasol.

Hanvon, che è il più grande produttore cinese di ereader, non è nuovo a collaborazioni di questo tipo perché ha già portato in commercio un dispositivo con schermo Triton, a inchiostro elettronico a colori prodotto da E-INK.

Eccolo in foto.

La tecnologia Mirasol come abbiamo visto ha qualità costruttive che la accomunano con l’inchiostro elettronico utilizzato su tutti gli ebook reader oggi in commercio. Se a questo aggiungiamo il colore e la capacità di riprodurre sequenze video, allora Mirasol ad oggi è probabilmente l’unica tecnologia candidata a traghettare i dispositivi attuali e-paper dal mondo delle tonalità di grigio a quello dei colori, abbracciando così campi di utilizzo che, in questo momento, sono riservati ai tablet.

Il nuovo ereader Hanvon C18 cerca di andare in questa direzione e proporsi come un dispositivo dedicato alla lettura senza disdegnare un suo uso a mo’ di tablet.
Hanvon C18 monta uno schermo Mirasol da 5.7 pollici con risoluzione di 1024×768 pixel, processore Snapdragon S2 da 1 GHz. Come sistema operativo impiega Android 2.3 con un’interfaccia ampiamente riveduta e personalizzata dalla stessa Hanvon.
La durata della batteria dichiarata dal produttore è di circa 3 settimane con 30 minuti di lettura al giorno a wi-fi spento e in presenza di un livello di luminosità dello schermo luce integrata di lettura al 22% di utilizzo pari al 22%.

L’altra segnalazione in ambito ereader legata al CES 2012 è in questo video che vi proponiamo ora del Kyobo eReader (provato alla fiera di Las Vegas da Netbooknews.com), un dispositivo del tutto simile al nuovo Hanvon C18.

Insomma, da queste sole due notizie possiamo dire che le premesse per vedere presto il colore sugli ereader anche in Italia ci sono davvero tutte.

Tags: ,
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

6 Comments

  1. Mi sembra di capire che Mirasol è meglio del Tridion. Ma come mai la tecnologia Mirasol è tanto migliore della E-Ink a colori? E’ la velocità di refresh o proprio la resa finale è così differente?

    • Simone Bonesini says:

      Non è che è meglio Carlo o almeno adesso forse è presto per dirlo, sul sito di Mirasol (www.mirasoldisplay.com) non ci sono tante informazioni tecniche (il Triton ha 4096 colori);
      Il fatto è che Qualcomm, che sembrava aver abbandonato l’idea di uno schermo di questo tipo a giugno 2011, nel giro di due mesi è riuscita a portare in commercio (in Asia ok) 3 dispositivi (Kyobo, Bambook e Hanvon C18). I colori non sono certo vivi come quelli dei tablet LCD attuali e quindi Mirasol deve fare ancora tanta strada ma la convergenza tra tablet e ebook reader a mio parere prima o poi arriverà.

      • Chiaro. Grazie.
        Nel frattempo mi sono informato un po’. La tecnologia per i colori di E-INK al momento si comporta esattamente come quella per il B/N, ha quindi gli “sfarfallamenti”, il cambio pagina si nota e anche gli eventi minori tipo i menù contestuali han dei tempi di risposta non banali.
        Mirasol, invece, ha come suo pregio una velocità davvero imponente e una buona fluidità.
        Ma non dice bene né i suoi consumi né altre specifiche importanti. Senza la luce diretta si vede davvero poco e ci son state parecchie delusioni in asia per il prodotto.

        Niente da dire sul fatto, però, sul fatto che la strada intrapresa sia davvero vincente! Io ci credo tantissimo!

        p.s. molto interessanti i video del mirasol e dell’Havon su youtube. Se riuscite, dateci un occhiata!

        • Confermo che lo schermo Mirasol non è un E-Ink, ma un cugino stretto degli schermi LCD a basso consumo.

  2. non ho ben capito se questi display sono retroilluminati o no.. nell’articolo si parla di luminosità al 22%, e in effetti dal video mi sembra che ci sia. Se necessitano di retroilluminazione tanto vale usare un lcd, o sbaglio?