Come imparare a produrre gli ebook

Dato che si continuano a vedere pubblicate in giro statistiche sul calo delle vendite di ebook, facciamo un patto: voi imparate a fare gli ebook BENE e vedrete che i libri elettronici (in bundle magari con il libro cartaceo) inizieranno a vendere.

Non critichiamo mai a fondo perduto, ma con ampio apporto di proposte, così facciamo che dirvi anche da chi fare i corsi per imparare a maneggiare il codice e impostare le regole base per una “fabbrica dell’ebook” degna di questo nome.

quintadicopertina1È Quintadicopertina la realtà «100per100 digitale» che vi consigliamo per imparare a produrre testi elettronici. Nella loro ebookdesignschool.it a progettare e tenere i corsi sono Maria Cecilia Averame e Fabrizio Venerandi. Quest’anno la loro offerta formativa si triplica. Potete infatti fruirla on line a distanza o frequentare di persona i corsi su Genova oppure su Torino.

.

La modalità online a distanza prevede i seguenti corsi:

settembre 2016 (già completata): Alla scoperta delle ReGex

ottobre 2016: XQuery e l’interrogazione XML

novembre 2016: EPUB3 – parte prima 

dicembre 2016SVG – introduzione al formato di disegno vettoriale in XML

gennaio 2017EPUB3 – parte seconda 

.

Torino i corsi di Quintadicopertina partono in ottobre presso la sede Rinascimenti Sociali (via Maria Vittoria 38) nelle seguenti date:

26 ottobre dalle 10 alle 13 e dalle 14,30 alle 17,30
Il mercato dell’editoria digitale (6 ore)

quintadicopertina2.

9 novembre dalle 10 alle 13 e dalle 14,30 alle 17,30

Redazione digitale (6 ore)

.

16, 23, 30 novembre dalle 10 alle 13 e dalle 14,30 alle 17,30

Laboratorio creazione ebook – corso base (18 ore)

.

7 dicembre dalle 10 alle 13 e dalle 14,30 alle 17,30

Comunicazione e ufficio stampa digitale (6 ore)

.

14 dicembre dalle 10 alle 13 e dalle 14,30 alle 17,30

Conversioni da InDesign, XPress, altri programmi (6 ore)

.

in date da definirsi

Laboratorio di digitalizzazione avanzato (18 ore)

.

Tags: , ,
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!