Come l’ebook può dare ossigeno all’editoria di Terzo settore

Ecco un nuovo guest post“, un post ospite che apre i nostri temi al Terzo settore, cioè al mondo del sociale, del non profit e della solidarietà.

In particolare, riflettiamo insieme su come l’editoria di Terzo settore possa superare la mancanza di fondi e gli alti costi di stampa e di distribuzione affidandosi a contenuti in digitale.

Dare voce ai contenuti solidali, insomma, veicolandoli con gli ebook: perché fare comunità passa anche attraverso il fare comunicazione. 

Il post è a cura di Luca Zamboni, responsabile della comunicazione del consorzio ravennate Fare Comunità, un coordinamento di cooperative sorto nel gennaio 2010 che si occupa di inclusione sociale e lavorativa.

 

L’ONU ha proclamato il 2012 Anno Internazionale delle Cooperative affermando che le cooperative sono «imprese per un mondo migliore».

Di sicuro c’è che l’intero Terzo settore – cooperative sociali, associazioni di volontariato e di promozione sociale, organizzazioni non governative, ONLUS, ecc. – sta cercando di sviluppare soluzioni sostenibili significativamente distanti da quei modelli economici che negli ultimi tempi vacillano in modo pericoloso. Tale sostenibilità viene applicata anche alla comunicazione – intesa come strumento di diffusione di idee e contenuti – , infatti, le realtà del Terzo settore e della cooperazione sociale producono annualmente una grande mole di dati e ricerche che non viene stampata e distribuita a causa degli elevati costi legati all’editoria tradizionale.

Ora, grazie alla diffusione degli ebook, le spese per carta, inchiostro, stampa, trasporti e logistica si sono in pratica azzerate; se a ciò si aggiunge la rapida evoluzione dei supporti tecnologici per la lettura dei libri digitali, risulta evidente che per realtà con budget ridotti, ma desiderose di far circolare i propri documenti, si aprano nuovi orizzonti.

Le opportunità di questo nuovo mercato editoriale sono state colte dal consorzio ravennate Fare Comunità che, in collaborazione con la casa editrice Homeless Book, ha pubblicato tre libri elettronici. La collana di ebook intitolata «I Quaderni di Fare Comunità» affronta tematiche relative a:

formazione/inclusione socio-lavorativa di persone diversamente abili e di fasce deboli della popolazione

- sviluppo di percorsi di partecipazione e valorizzazione dei cittadini.

Lo scopo primario di questa iniziativa, oltre a quello di rendere pubbliche informazioni ritenute di interesse collettivo, è quello di proporsi come esempio per tutti quegli enti e soggetti che operano nel sociale e spronarli sia a pubblicare in formato elettronico i documenti che hanno già prodotto, sia a realizzarne di nuovi. In parole semplici, vogliamo invogliare quanti nel sociale generano contenuti che non trovano spazio nell’editoria cartacea a sfruttare il canale ebook per condividere informazioni. Lavorando assieme si potrà così concretizzare l’ambizioso progetto di creare una biblioteca digitale di Terzo settore che raccolga documenti relativi appunto all’economia sociale, all’impresa cooperativa e al non profit.

Fare Comunità è infatti convinta che gli ebook – caratterizzati da facilità di reperimento, gratuità di molti dei materiali e semplicità distributiva – rappresentino una grande opportunità per comunicare il sociale.

 

Luca Zamboni è responsabile della comunicazione della comunità consortile sociale Fare Comunità (Bagnacavallo, RA).

 

 

Tags: ,
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

Comments are closed.