Da Freescale un nuovo processore per ereader

Freescale è la società che produce l’hardware di base impiegato nel 90% degli ebook reader attualmente in commercio compreso il Kindle di Amazon e i modelli PRS di Sony.
Il produttore ha annunciato un nuovo chip, l’i.MX508,disponibile a partire da luglio 2010, che promette di migliorare le prestazioni dei futuri lettori digitali contribuendo al contempo ad abbassare il costo complessivo di produzione.

La nuova CPU i.MX508  consentirà di girare le pagine dell’ebook visualizzato in mezzo secondo rispetto ai 2 mediamenti necessari adesso (ad esempio su dispositivi come Kindle e Nook anche se quest’ultimo beneficia di un recente aggiornamento di firmware che ne migliora le prestazioni), aumenterà la durata della batteria del lettore, grazie ad una migliore efficenza energetica, e sarà in grado di gestire schermi E-Ink di dimensioni maggiori.
Per ottenere tutto questo, in particolare la velocità del cambio, Freescale ha lavorato sull’integrazione nel nuovo processore di un controller E-Ink per schermi Vizplex realizzando così il primo sistema integrato (SoC – system on chip) specifico per gli ebookreader.

Secondo Freescale, grazie all’adozione dell’i.MX508, il risparmio sul costo di produzione di un singolo lettore ebook sarà quantificabile in 30 dollari e verso fine anno, se anche il costo degli altri componenti seguirà la stessa tendenza, sarà possibile vedere in commercio lettori ad un prezzo di 150 dollari, ben inferiore quindi ai 250 dollari necessari per il Kindle e Nook e ai 299 dollari del Samsung E6 la cui disponibilità è stata recentemente annunciata sul mercato statunitense. 

Infine una curiosità..l’i.MX508 è una versione evoluta dell’ ARM Cortex A8 che è lo stesso processore che insieme all’unità grafica PowerVR SGX compongono l’A4, il cuore dell’iPad di Apple, trovate qui altri dettagli.

Sotto le varie componenti dell’i.MX508

Fonte Gizmodo | Freescale

Tags: , ,
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

Comments are closed.