E-INK investe… pensando ad Amazon ?

E-INK è il più importante produttore al mondo di schermi ad inchiostro elettronico montati sulla stragrande maggioranza degli ereader oggi in vendita nel mondo ma anche in Italia.

La notizia riportata da Digitimes in questi giorni è che E-INK ha affittato per i prossimi 3 anni alcuni degli impianti di produzione dell’asiatica CPT (Chunghwa Picture Tubes). L’investimento garantirà un consistente aumento di produzione di pannelli ad inchiostro elettronico in bianco e nero e soprattutto a colori, quest’ultimi già impiegati da Hanvon (principale produttore cinese di ebook reader).

C’è di più: gli impianti saranno utilizzanti anche per produrre schermi LCD Fringe Field Switching (FFS o versioni successive) più performanti degli attuali LCD. Gli FFS prodotti saranno di due dimensioni: 10.1 pollici – a partire dal prossimo mese di agosto – e 7 pollici – nel mese di settembre.

La mossa di E-INK è in linea con le rosee aspettative di vendita di cui ha parlato in settimana Scott Liu, CEO della società. La richiesta di schermi ad inchiostro elettronico è in continuo aumento mese su mese :-) e anche per quanto riguarda gli schermi FFS le previsioni sono molto positive. Considerando poi che recenti rumors in Rete indicano proprio E-INK quale fornitore dello schermo del tablet targato Amazon, Sott Liu ha molti motivi per essere soddisfatto dell’andamento della propria società e probabilmente l’investimento in CPT è proprio mirato a supportare le future considerevoli vendite del tablet del colosso statunitense.

Del tablet (o dei tablets) di Amazon se ne parla da parecchio tempo. Sulle tempistiche dell’operazione, sul prezzo e caratteristiche tecniche del dispositivo la società non si è in alcun modo pronunciata. Quel che è certo è che Amazon entrerà presto anche in questo mercato e lo farà alla grande come sempre.
Lo confermano le recenti inaugurazioni dello Store per applicazioni Android e dell’Amazon Cloud Drive (un vero e proprio disco online dove memorizzare audio, video e musica). Insomma, lo sbarco è stato ben preparato.

C’è da scommettere che il tablet utilizzerà Android come sistema operativo e sarà dotato di applicazioni native perfettamente integrate con i servizi multimediali del Cloud Drive e, in generale, con l’intero negozio online.

Di tutti gli articoli che potete trovare in Rete sull’argomento vogliamo segnalare questo di Blog Kindle perchè, di solito, è una fonte attendibile.

Cosa ne pensate ? Vi attira l’idea di un tablet Amazon magari da utilizzare in abbinata con il Kindle ?

Tags: ,
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

Comments are closed.