Ebook: cosa sono, come si usano, dove si trovano

Che cos’è un ebook, su quali dispositivi si può leggerlo e dove lo posso scaricare?

Ecco le domande basiche a cui risponde puntualmente l’opuscolo di Luisa Capelli, Ebook: cosa sono, come si usano, dove si trovano (dal link potete scaricare il pdf).

Il libricino consta di sole 15 pagine, ma non vi sembrino poche: ne consigliamo la lettura proprio per la sintesi che è stata data all’argomento e la cura delle definizioni. Bella grafica a colori, poche nozioni chiare e distinte e subito quanti non sono per nulla a proprio agio con gli argomenti digitali sentiranno di avere imparato qualcosa e, soprattutto, troveranno il coraggio di aprire un ebook (invece che temerlo astrattamente, senza averne esperienza).

Il tema dei “contenuti” digitali, cioè degli ebook, è affrontato – giustamente – partendo dai “contenitori“, ovvero i dispositivi (ereader, tablet, smartphone, pc) e i formati (pdf, epub, mobi). Infatti, in questo momento nel quale non si hanno ancora standard tecnologici né per i device né per i formati è bene forse soffermarsi proprio su entrambi affinché l’esperienza di lettura di un ebook non ne esca sconfitta.

L’opuscolo nasce dalla collaborazione dell’Università di Roma Tor Vergata e della Provincia di Roma: nella versione a stampa sarà distribuito gratuitamente nelle biblioteche di Roma e la versione scaricabile ebook è in pdf con licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 3.0 Italia.

.

Tags: , ,
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

8 Comments

  1. Grazie per la segnalazione!
    Buon lavoro

  2. Automaticjack says:

    Ottimo, lo segnalerò anch’io.

  3. Fantastico!
    Piu’ del “libricino” ho scoperto il sito di Luisa.
    Grazie
    Iacopo

  4. Ciao, grazie mille per l’interessante informazione!
    Perdonatemi se faccio una piccola divagazione, ma ho trovato un articolo che vorrei segnalarvi (astenedomi dal commentarlo…): http://www.corrierecomunicazioni.it/tlc/21073_l-altola-della-lorenzin-all-e-book.htm

  5. Su Focus di Maggio ho trovato una notizia interessante: sapete che l’ebook nacque nel 1971 da Michael Hart che diede vita al Progetto Gutenberg?

  6. Grazie Carlo, avevamo scritto una breve storia dell’ebook nell’articolo
    Ebook, questo splendido 40enne
    http://www.ebookreaderitalia.com/ebook-questo-splendido-40enne/