Quando l’ereader fa il tablet

Sì, perché anche con un dispositivo con schermo a inchiostro elettronico (e-ink) da qualche tempo è possibile permettersi delle attività che fino ad oggi erano esclusive del “fratello maggiore”: il tablet.

Se i primi ereader sembravano nati “per sottrazione” da un tablet, lenti, privi di connettività, con interfaccie dal design ormai sorpassato, la recente ondata di dispositivi di ultima generazione sta dimostrando un notevole appeal non solo per la funzione per la quale sono nati, ovvero permetterci di leggere come sulla carta, ma anche per qualità accessorie che, in certe situazioni, possono rivelarsi molto utili.

Amazon Kindle, Nook Touch, Kobo Touch, Sony PRS-T1 e Bookeen Odyssey sono l’ultima generazione di ebook reader e-ink, dispositivi veloci, responsivi, con un’interfaccia utente rinnovata. Alcuni di questi device utilizzano piattaforme hardware studiate appositamente per l’inchiostro elettronico.
Kobo Touch, Nook Touch e Sony PRS-T1 sono mossi dal sistema operativo Android di Google, che è possibile ritrovare anche in gran parte dei tablet oggi presenti sul mercato.
Una delle caratteristiche che accomuna tutti questi dispositivi è la connettività wi-fi per l’accesso agli omonimi eBook Store e più in generale alla Rete, con utili (e piacevoli) integrazioni: Wikipedia e Google per approfondire argomenti o ricercare il significato di termini e parole, Twitter e Facebook per la condivisione di libri o frasi con gli amici.

Nella nostra recensione del Sony PRS-T1 abbiamo visto come con due tap è facile attivare Wikipedia e Google. Interessanti e alternativi utilizzi si aprono quando ci si collega a servizi Internet. Noi lo abbiamo provato con GMail, Google Maps, Google Reader (un aggregatore di news via RSS), Dropbox e Instapaper, questi ultimi due servizi davvero utili.

Dropbox è un servizio multipiattaforma che semplifica il salvataggio e la condivisione dei propri documenti online. Con la registrazione gratuita si hanno a disposizione 2 GByte, ossia l’equivalente dello spazio di archiviazione predefinito in tutti i dispositivi prima citati.

Ecco come si presenta Dropbox sul browser del Sony PRS-T1.

Via web, da un sistema Windows / Mac (anche iPad) possiamo caricare ebook e documenti di diversa natura nello spazio virtuale messo a disposizione da Dropbox che così si trasforma in una sorta di libreria virtuale.
Gli ebook possono poi essere (s)caricati via wi-fi direttamente sul Sony per essere letti (gli ebook vengono archiviati nella cartella download).

Instapaper è un’applicazione web del tipo read it later (probabilmente molto conosciuta da chi possiede Kindle) focalizzata al contenuto, ovvero uno strumento che consente la “lettura in differita” degli articoli che troviamo sul web, facilitando questa lettura attraverso la rimozione automatica di tutti gli orpelli grafici aggiuntivi. Anche in questo caso l’iscrizione al servizio è del tutto gratuita e il funzionamento è molto semplice. Chi non conoscesse Instapaper può leggere questo nostro articolo per avere una panoramica delle più importanti funzioni.
Tra queste, ed è quella che più ci interessa in questo momento, troviamo la possibilità di esportare il (solo) contenuto degli articoli archiviati in Instapaper come file in formato ePub.

Di seguito vediamo come si presentano sul Sony PRS-T1 la pagina d’accesso al servizio e l’elenco degli articoli archiviati ancora da leggere.

Cliccando sul tasto “Text” sarà possibile leggere direttamente online il contenuto dell’articolo, mentre se selezioniamo “ePub” nella sezione Download della colonna di destra sarà possibile scaricare direttamente sul dispositivo tutti gli articoli archiviati.

Ecco qui sotto come appare sul Sony PRS-T1 questo articolo di Punto Informatico.

Da notare come l’opera di “pulizia” effettuata da Instapaper sia pressoché perfetta.
Per chi ha Kindle invece è possibile farsi spedire automaticamente la compilation degli articoli da leggere direttamente sul Kindle (usando la casella di posta elettronica @free.kindle.com associata al dispositivo).

Ecco, vi abbiamo suggerito alcuni strumenti per aumentare il “potenziale di lettura” del vostro ereader. Ora tocca a quanti di voi già hanno un lettore ebook di ultima generazione suggerire altri utilizzi alternativi della connessione wi-fi che moltiplichino le possibilità di lettura. State a vedere che ne sapete più di noi? ;-)

Tags: ,
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

2 Comments

  1. Nicola Cantelli says:

    Che dire a questo punto sono fortemente indeciso sul Sony(che ho potuto vedere in funzione l’altro ieri da Euronics)e il Cybook Odissey.Vorrei aspettare,visto che ho ancora due/tre libri cartacei da leggere,eventuali saldi post festività.
    Ho notato che in tutte le promozioni che i megastore propongono circa ogni 15 giorni non vi è mai traccia di un qualche ebook/reader…….a pensare male a volte ci si prende e non vorrei che fosse per lo stesso discorso dei prezzi praticamente identici tra versione elettronica e versione cartacea.

  2. Nicola Cantelli says:

    Ecco le ho appena lette:
    http://bit.ly/tDXVH3

    http://bit.ly/uvwiTW

    Buona giornata a tutte/i