Gestire ebook dalla propria “nuvola”: Calibre + Dropbox

Oltre che convertire un ebook da un formato a un altro, Calibre aiuta a mettere ordine tra i propri libri elettronici. Vi sarà possibile ordinare e catalogare come in una vera e propria biblioteca (o quasi) gli ebook in vostro possesso (usare il termine proprietà per un ebook è dir davvero troppo, dati certi DRM a scadenza, il limite nel prestare un libro digitale, i casi che tanto hanno fatto parlare di sé nei quali un ebook legalmente acquistato è stato “terminato a distanza” sul device di residenza dallo stesso store che ce lo aveva venduto – la nostra memoria va al luglio 2009 quando Amazon per problemi di copyright insorti con l’editore cartaceo cancellò in remoto sugli ereader dei suoi clienti Kindle i libri elettronici 1984 e Animal Farm di George Orwell, salvo dopo il gran clamore e l’indignazione suscitata ripristinare in lettura gli ebook o rimborsarne il corrispettivo).

Dicevamo, catalogare con Calibre: basta guardare le voci qui accanto per capire quante informazioni nei metadati vi permetteranno di classificare i vostri ebook con questo programma multipiattaforma, e conseguentemente richiamarli all’appello in base alle vostre necessità di lettura.

In questo post dichiaratamente non indugiamo su una utilissima funzionalità di Calibre, quella che lo trasforma in un ereader di news e articoli tratti da siti di nostro interesse. In merito dedicheremo un altro post più avanti.

Ci soffermiamo ora su come gestire ebook dalla propria “nuvola”, cioè catalogandoli su Calibre impostato con Dropbox in modo che tutti i nostri ebook si sincronizzino sulla “nuvola”, o come si è soliti ormai dire risiedano in the cloud.

E’ più semplice di quello che sembra a dirlo, seguiteci passo per passo. :-)

Iniziamo questo nostro tutorial avvisando che prende in esame Calibre aggiornato alla versione 0.8.39 per Mac (ma i passi non sono davvero molto differenti per chi opera su Windows o Linux).

Passo nr. 1. Scaricate Dropbox, dopo esservi registrati.

Dal sito scaricate Dropbox, che è un programma multipiattaforma (gira su Windows, Mac, Linux). La versione base è gratuita e permette di utilizzare 2GB di spazio, incrementabile invitando altri utenti a scaricare il software (le capienze a 50GB, 100GB e 1TB+ sono invece a pagamento).

Per inquadrare meglio l’argomento, lo spazio gratuito di archiviazione che offre Dropbox equivale alla capacità di archiviazione predefinita di gran parte dei dispositivi e-ink oggi in commercio. In termini di ebook, ipotizzando di impiegare Dropbox solo per questo scopo, significa poter stivare nel cloud circa 1000-1500 ebook.

Passo nr. 2. In Dropbox create una cartella che dedicherete a Calibre.

Create una cartella che userete unicamente per sincronizzarla con Calibre. Noi per il nostro tutorial abbiamo creato la cartella denominata | Calibre in the Cloud |.

Passo nr. 3. Scaricate Calibre.

Dal sito scaricate Calibre. (Se invece già lo usavate, andate al Passo nr. 4.)

Passo nr. 4. Su Calibre riposizionate la vostra biblioteca, collegandola alla nuova cartella creata su Dropbox.

Aprite Calibre e cliccate su Preferenze, scegliete poi la terza voce della tendina Avvia la procedura guidata iniziale. Questa procedura vi permetterà di cambiare la destinazione della vostra libreria di Calibre.


Se prima la biblioteca di Calibre veniva salvata di default sulla memoria (disco fisso) del vostro computer, ora avviata la procedura potrete spostarla con il tasto Cambia in una nuova destinazione: nella cartella posizionata in Dropbox che avete battezzato | Calibre in the Cloud |.


Passo nr. 5. Verifica che Calibre si sia sincronizzato su Dropbox.

Aggiungete un libro in Calibre e aggiornatene i metadati secondo le vostre esigenze di catalogazione (si tratta di utilizzare le prime due icone del programma Aggiungi libri e poi Modifica metadati). Se già usavate Calibre avrete già un buon numero di libri caricati.

Controllate quindi in Dropbox che la cartella | Calibre in the Cloud | effettivamente si sia “riempita” degli ebook che voi già avete classificati su Calibre: compariranno le cartelle per nome autore, aprendole vi troverete i titoli dei libri.

A questo punto gli ebook sono al sicuro gratuitamente sui server di Dropbox.
Dato che Calibre non è ancora disponibile per tablet e smartphone è bene tenere presente che la gestione della biblioteca, con tutte le potenzialità che solo questo programma è in grado di offrire, potrà avvenire comunque esclusivamente da computer.
Sfruttando la natura multipiattaforma di Dropbox possiamo però ottenere un importante beneficio: la sincronizzazione della biblioteca tra tutti i dispositivi in nostro possesso.

Passo nr. 6. Condividete la vostra biblioteca tra tutti i vostri terminali mobili e computer.

Se desiderate consultare i vostri ebook a distanza e in qualsiasi momento non vi resta che installare l’applicazione Dropbox sui vostri computer, tablet (iPad di Apple o Android) o smartphone.
Infatti, sfruttando uno dei numerosi programmi disponibili gratuitamente per tablet e smartphone sull’App Store di Apple o sul Market Android è possibile leggere gli ebook “in mobilità”.

A solo titolo d’esempio abbiamo provato a leggere il libro Cloud Computing in Action in formato Acrobat Pdf: può essere letto su iPad con l’applicazione iBooks (di proprietà della stessa Apple), Stanza o Kindle for iPad (di Amazon) e, in generale, con tutte le applicazioni disponibili nell’App Store compatibili con Pdf.

iPad: è possibile leggere un ebook Pdf con diverse App

Non è tutto: lo stesso libro può essere scaricato da Dropbox su un Sony PRS-T1 o un Cybook Odyssey di Bookeen (come abbiamo visto nelle nostre recensioni) con una connessione wi-fi attiva.

Conclusione. Catalogare su un unico Calibre da tutti i tuoi computer.
Se avete sincronizzato Calibre con Dropbox vi sarà possibile scaricare Calibre su ognuno dei computer che usate abitualmente e il suo contenuto di ebook sarà speculare da un pc all’altro: significa che se voi aggiungete/catalogate un ebook sul Calibre che risiede sul pc dell’ufficio, lo stesso ebook risulterà visibile anche sul Calibre installato sul pc di casa o sul vostro portatile. Ma attenzione, su ognuno dei vostri computer dovete sempre far viaggiare in tandem Calibre + Dropbox !

Seguite questo tutorial e i suoi commenti perché abbiamo in serbo di svelarvi come potenziare la capacità del vostro Dropbox da 2GB in su, sempre gratuitamente. ;-)

Bene, adesso la biblioteca personale è a vostra completa disposizione 24 ore su 24 in the cloud. Vi auguriamo buona lettura e ora la parola passa a voi per i commenti. :-)

Tags: ,
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

26 Comments

  1. si può fare anche con box.net?

    • Simone Bonesini says:

      Ciao, Box.net è un buon strumento per l’archiviazione online e la condivisione di file ma guardando sul sito non ho trovato un client Windows o Mac e quindi non puoi spostare la biblioteca di Calibre online.

  2. Ottimo articolo! utilissimo! La mattina attacco calibre, scarico le news, le sincronizzo con dropbox e le ho sul sony per tutta la giornata!!

    • elena asteggiano says:

      grazie claudio. della funzione calibre come ereader per notizie abbiamo intenzione di parlarne (e se tu sei solito usarlo così e in più sincronizzandolo con dropbox mi sa proprio che ti coinvolgeremo nella stesura del post, possiamo? ;-) )

  3. Scusa se ti disturbo , ma non c’è modo di mantenere anche gli ebooks sul proprio pc? Cioè mantenere la solita cartella Calibre ed in più quella su Dropbox?
    Grazie
    W

    • elena asteggiano says:

      ciao walter, non so se ho capito bene la tua domanda. sul calibre del tuo pc non cambia la catalogazione di tutti gli ebook, li hai lì a disposizione, ma non più in una cartella del pc perché ora vanno in cartella Dropbox.
      non credo ci sia un modo per tenerli anche su un cartella pc, proprio per come funziona Calibre.

  4. ecco hai capito benissimo…non è possibile.
    mi copierò comunque gli ebook in una cartella del pc giusto per averli doppi. Ah a proposito sai se con l’ipad da dropbox lo scarichi il file dell’ebook o lo leggi e basta? Sennò la cartella con tutti gli ebooks la devo fare per forza per caricarli sull’ipad con itunes. Ps Con il Kindle puoi scaricare da dropbox?… uff quante domande che ti faccio…
    w

    • Simone Bonesini says:

      ciao walter, se utilizzi Dropbox su iPad puoi accedere alla cartella contenente i tuoi ebook, scaricarli e leggerli con Dropbox (se il formato dell’ebook viene riconosciuto) oppure in iBooks. Ho provato con il mio Kindle a accedere a Dropbox ma il browser (sperimentale) del dispositivo purtroppo non visualizza la home page del sito web.

      • ciao. I libri RESTANO COMUNQUE sul PC. La cartella dropbox NON E’ in the cloud, fisicamente. Quella in the cloud è una cartella speculare ad un’altra che tu hai realmente sul tuo computer. Cioè, tu hai sul tuo computer una cartella (tipo …/documenti/dropbox folder) in cui quel che copi resta sul tuo computer, ma viene anche sincronizzato con una cartella nel server remoto di dropobox, e da li’ viene ancora sincronizzato con la cartella (sempre fisica) che sta sul tuo iPad o Android. Quindi in realtà ti ritrovi molte copie della stessa cartella sui vari dispositivi, sempre sincronizzate fra loro.
        Per farla breve, questo vuol dire che se tu stacchi fisicamente dalla rete il tuo computer (mettiamo che ti sia morta internet per qualche motivo) i tuoi libri li hai sempre a disposizione sul PC

  5. Grazie Simone. Ma come mai oggi aprendo calibre dopo aver trasferito gli ebooks in dropbox non me li vede più e mi da 0?

  6. Simone Bonesini says:

    non saprei :-| ricontrolla la procedura, in particolare il punto 4) e la posizione della cartella “Calibre in the cloud” (se l’hai chiamata così)

  7. ma sai , faccio prima a tenermeli sul pc e a copiarli di volta in volta nella cartella di dropbox. giusto per sicurezza

    • Ciao Walter,
      come ha già scritto Paolo due commenti più sù, gli ebook rimangono fisicamente sul tuo computer, nel nostro caso all’interno della cartella Dropbox, che ne farà una copia che risiederà ANCHE online. Qual’è il vantaggio? Potrai accedere al contenuto di quella cartella da qualsiasi altro dispositivo, sia esso un altro computer o un tablet/telefono, con Dropbox installato o dal sito web della compagnia entrando nel tuo account. Se Calibre non vede la tua libreria sarà perché, forse, hai fatto qualche errore nel passaggio 4.
      Io per esempio ho la mia libreria nella cartella /Dropbox/biblioteca/ che condivido con altri amici. Ogni volta che aggiorno la mia libreria anche loro vedono, e possono scaricare, i nuovi libri.
      Spero di essere stato utile e chiaro
      saluti

  8. Pingback: PC che non vuol più dire PC | eBookReader Italia

  9. Qualcuno sa se è possibile usufruire della stessa funzionalità anche su Kobo Touch? Grazie.

  10. Ciao,
    Io utilizzo calibre da un po’ e lo trovo utilissimo,
    Ho provato però ad integrare calibre ‘in the cloud’ ma non attraverso drop box bensì attraverso Google Drive e mi è accaduta una cosa molto strana, l’obiettivo era chiaramente usare lo stesso archivio su due PC.
    I due Pc riconoscono il db di calibre e quindi nell’archivio trovo lo stesso elenco dei libri, ma su uno dei due pc non trovavo le immagini dei libri…
    Approfondendo meglio non c’erano neanche i libri!!!!!
    Sul pc sul quale calibre non trovava i libri allora ho aperto la cartella che avrebbe dovuto contenere il libro e ho scoperto che praticamente il programma su questo pc mi creava una sotto-cartella simile a quella in cui c’era effettivamente il libro ma aggiungeva un codice tra parentesi
    Esempio:
    il libro è nella cartella c:\google drive\biblio\Omero\Odissea\
    Ma quando aprivo il percorso a cui linkava calibre si apre una cartella tipo
    c:\google drive\biblio\Omero\Odissea (1234)\
    Ho cercato online ma non ho trovato nessun suggerimento in merito, qualcuno può aiutarmi?

  11. esiste il modo di “pubblicare” i solo catalogo (metadati) lasciano l’archivio fuori dal “cloud” ?
    Mi spiego, il mio archivio “fisicamente” non ci sta nello spazio “free” (2GB) concesso da dropbox, ma mi sarebbe comunque utile condividere il catalogo……

    • scusate per le “lettere” che mi sono perso digitando…. (il….. lasciando… ecc ecc)

  12. risolto usando calibre2opds v3.1 ora posso finalmente pubblicare il catalogo….

  13. è possibile accedere alle funzionalità di calibre con un dispositivo android?

    Cioè. Una volta messo il db di calibre sul cloud (con dropbox) è possibile cercare i propri libri su un tablet (es. tramite Aldiko reader) tramite i metadati così come sul pc, oppure dovrò ccercarli tramite le cartelle?

    • gc io leggo gli ebook su Aldiko passando da Calibre+Dropbox ma con un ulteriore passaggio da Google Drive. Vie più brevi per ora non le so, qualcuno le conosce e può illuminarci? :)
      Se hai pazienza preparo due righe di procedura.