In viaggio in compagnia di un enhanced book

L’enhanced book, chi è questo sconosciuto? Letteralmente enhanced significa «accresciuto, arricchito, migliorato». In questo caso si parla di ebook implementati da contenuti più o meno interattivi che puntano a migliorare la fruizione del libro/non libro.

Perché oggi parliamo proprio di questo? Perché l’australiana Lonely Planet, la regina delle case editrici di guide turistiche, ha deciso di creare un’innovativa serie di guide dal titolo “Best Trips, tutto in formato enhanced book, disponibili su iPad, iPhone, PC e Mac. Sono contenuti in ambito lingua inglese, ma il formato interattivo e l’intuizione di come realizzare guide di viaggio con contenuti arricchiti merita attenzione, per questo ne parliamo. Moltissime le mete selezionate per questo progetto, tra le quali anche l’Italia (Italy’s Best Trips).

Per la realizzazione di questi strumenti turistici la Lonely Planet si è affidata alla Inkling di San Francisco, il cui portfolio clienti include anche grandi e importanti editori come Pearson e McGraw-Hill. La Inkling si occupa di ricreare e arricchire, appunto, i classici testi delle guide Lonely in una dimensione totalmente innovativa e tale da permettere una reale interazione con il lettore.

Ma quali sono le caratteristiche delle guide della serieBest Trips? Tanto per iniziare, ogni libro contiene circa trenta itinerari tra cui scegliere; grazie ad alcune funzioni, poi, si può pianificare il soggiorno in tutti i dettagli, che si tratti di un weekend o di due settimane. Tale pianificazione include anche la possibilità di controllare il meteo delle zone attraversate per studiare alternative differenti.

Neanche a dirlo, poi, ogni “Best Trips” è corredato da mappe interattive molto dettagliate, con indicazioni su bar, ristoranti, hotel e quanto altro, proprio nello stile Lonely Planet. Insomma, non c’è rischio di cercare lo Sherwood Bar e trovarsi, per caso, in mezzo alla foresta di Robin Hood! Per concludere, questo innovativo enhanced book dà anche l’opportunità di consultare pagine web di servizi turistici e telefonare con un click per la prenotazione dell’ultimo momento.

Lo stesso Matt MacInnis, amministratore delegato di Inkling, si è mostrato estremamente soddisfatto del risultato sottolineando anche il legame vincente con il celebre social network FourSquare – che si basa sulla geolocalizzazione degli utenti – attraverso il quale ogni utente, lasciando informazioni su hotel, pensioni e altri servizi, crea una guida completa d’eccellenza per i viaggiatori successivi.

.

.

Tags:
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

3 Comments

  1. fabrizio venerandi says:

    Ma in che formato sono? Mi pare un servizio di lettura on line o mi sbaglio?

  2. E’ Inkling: i contenuti stanno online, loro ti forniscono l’accesso tramite un software/app proprietario, ovviamente dopo aver “pagato” il titolo cui vuoi accedere. Sulle app iOS (ma non su desktop, ovviamente…) ti puoi scaricare testo/immagini in locale per fruirne offline, ma non audio/video.

    Per riassumere: un libro inkling e’ una specie di sito web, fruibile attraverso un reading system apposito, che su iOS funziona (castrato) anche offline.

  3. fabrizio venerandi says:

    Capito, vedrò di guardare anche questa roba. Grazie.