Nuovo Kindle PaperWhite edizione 2013 acquistabile in Italia

Amazon ha ufficialmente rilasciato il nuovo Kindle PaperWhite che non è stato preceduto da alcuna conferenza stampa né presentazione ufficiale ma solo dalla più classica delle newsletter.

Il nome rispetto al modello precedente non cambia. Parliamo sempre di Kindle PaperWhite nelle due versioni WiFi e WiFi+3G (con la connessione telefonica gratuita offerta da Amazon).

Il telaio non varia e infatti le dimensioni geometriche (169 x 117 x 9,1 mm) sono le stesse del modello precedente, come pure il peso è praticamente inalterato (diminuisce di 7 grammi).
Le novità sono nello schermo, sempre da 6 pollici ma – a detta di Amazon – con un contrasto migliorato, non solo rispetto al PaperWhite precedente, ma anche nei confronti di tutti gli altri ebook reader concorrenti. Un contrasto migliore potrebbe significare che l’inchiostro nero dei caratteri è più intenso e/o che lo sfondo della pagina è più bianco (o meno grigio). Amazon ovviamente non ha rilasciato alcun dettaglio tecnico su come sia stato possibile raggiungere un maggior contrasto con quello che – apparentemente – è lo stesso pannello a inchiostro elettronico (E-Ink da 1024×758 pixel – 221 ppi) del modello precedente.

Le principali novità del Kindle PaperWhite (ed. 2013)

Le principali novità del Kindle PaperWhite (ed. 2013)

La luce integrata dello schermo, che consente la lettura in condizioni di scarsa illuminazione ambientale circostante, dovrebbe essere più uniforme (e forse – aggiungiamo noi – centra qualcosa nell’aumentato contrasto). La funzionalità tattile migliora grazie a una griglia capacitiva più fitta del 19%. Tradotto significa che il touchscreen è più sensibile rispetto al modello 2012 e dato che monta un processore ancora più veloce (del 25%) il nuovo Kindle PaperWhite dovrebbe essere davvero reattivo.

Come vedete sembra si tratti di piccoli correttivi e perfezionamenti tecnici di quello che già era un buon lettore di ebook a inchiostro elettronico, invece che di un vero e proprio scatto in avanti nell’evoluzione tecnologica di questo genere di dispositivi. Amazon si è concentrata nel migliorare il confort della lettura e il fatto che sulla pagina ufficiale del Kindle PaperWhite si ponga ancora l’accento sulle differenze con iPad Mini (e in generale con i tablet) dimostra che l’azienda è sempre impegnata ad attirare su di sé l’attenzione degli appassionati della lettura. E l’integrazione nel modello in vendita negli Stati Uniti di Goodreads - che è la più grande comunità di book lovers al mondo – ne è una ulteriore dimostrazione.
Chi volesse consultare i dati tecnici del vecchio Kindle PaperWhite la pagina ufficiale è questa.

iPad Mini e Kindle PaperWhite a confronto

Lo schermo dell'iPad alla luce del sole si riempie di riflessi

Dal punto di vista funzionale le novità più rilevanti sono tre:
- un cambio pagina (flippage) che permette di sfogliare e spostarsi tra i capitoli o andare direttamente alla fine del libro (per vedere come finisce) senza mai perdere il segno

Kindle PaperWhite - cambio pagina

Cambio pagina migliorato, si ha un preview delle altre pagine senza perdere il segno

- un vero e proprio vocabolario personale. E’ possibile arricchire vocabolario aggiungendo automaticamente le parole cercate durante la lettura dell’ebook

Kindle PaperWhite - vocabolario

E' possibile creare un vocabolario personale

- consultazione rapida di Wikipedia (sull’interfaccia utente accanto alla definizione del vocabolario) senza abbandonare la pagina

Kindle PaperWhite - consultazione rapida

Consultazione rapida di Wikipedia (e in futuro di altre fonti?)

C’è da aspettarsi che queste e altre migliorie funzionali (come il nuovo parental control) arriveranno prima o poi anche sui Kindle PaperWhite precedenti con un semplice aggiornamento software.

Il nuovo Kindle PaperWhite è in prenotazione sul sito Amazon Italia con prezzi invariati rispetto al precedente. Il costo è di 129 euro per il Kindle PaperWhite WiFi e 189 euro per il Kindle PaperWhite WiFi + 3G. Le spedizioni inizieranno il 9 ottobre.

Nuovo Kindle PaperWhite

Il nuovo Kindle PaperWhite (modello 2013) è già prenotabile. Consegne dal 9 ottobre.

.

Tags:
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

15 Comments

  1. Spero tanto che questo modello superi finalmente i difetti della precedente generazione: aloni colorati in particolare! se poi anche i coni d’ombra spariscono è perfetto. Confido come sempre in una vostra puntuale analisi. :)

  2. Ero l’unico a sperare in un kindle 8-10″ (DX) al passo con i tempi?
    Adoro i libri e li leggo solo in versione rilegata, kindle è troppo piccolo per la mia abitudine, ho un kindle touch (pre paperwhite) ma lo uso veramente poco proprio per questo. Peccato, speriamo in futuro :)

    • Ciao :) Io trovo la pezzatura da 6 pollici ideale, per un apparecchio come questo l’ergonomia e la portabilità sono fondamentali e sono felice che Amazon non abbia seguito la moda della telefonia di fare schermi sempre più (inutilmente) grandi. Se il problema è la dimensione del carattere lo si può sempre ingrandire :)

  3. Speriamo che le nuove funzioni (flip page e vocabolario), secondo me molto utili, vengano implementate anche per la vecchia versione. Anche se dubito che ciò possa avvenire a breve…

  4. No Washa, anche io ci speravo: dimensioni totali piu’ o meno invariate, cornice piu’ sottile, schermo piu’ grande (7-8 pollici). Si, come sempre non ci resta che sperare per il futuro!

    • Veramente anch’io ci speravo .. quando mi sono mi sono avvicinato per la prima volta a questa tecnologia. (di cui nn posso fare più a meno.. :) ) ho subito cercato un device di queste dimensioni ma anche in siti specializzati come questo mi hanno c subito confermato che ereader. come, appunto, il kindle DX nn vengono presi in considerazione.. e dire che per i pdf , i giornali, le riviste, i manuali ecc sarebbero ottimi! speriamo in futuro..

  5. Automaticjack says:

    Chissà se anche su questo si può installare Koreader… mi informerò!

  6. Roba di poco conto, sembrerebbe. Di certo, non vale la pena di fare il salto se già si ha il Paperwhite dello scorso anno. In questo caso, credo che Kobo abbia fatto meglio stacolta, col suo Aura HD. Poi è tutto da vedere non appena qualcuno avrà modo di confrontare vecchio e nuovo modello. Era forse preferibile attendere migliorie piu consistenti per annunciare un ‘nuovo’ dispositivo. Almeno secondo me. O quantomeno mantenere il vecchio modello e scontarlo. Rimarranno in magazzino un altro annetto, giusto il tempo di rifilarli a chi avesse problemi durante il periodo di garanzia.

  7. Quello che mi sarebbe veramente piaciuto, ma che so non si potrà mai avere, è la reintroduzione dei tasti fisici, solo per l’avanzamento delle pagine. Il touch in questo lo trovo poco efficace oltrechè poco pratico (molto scomodo avanzare le pagine o retrocedere con una mano sola)

  8. Continuo a non capire cosa gli costa a Bezos di fare installare l’alloggiamento per la microSD. Personalmente attenderò o che mi si bruci l’attuale modello (pre-PaperWhite) o che finalmente si faccia il vero salto di qualità sull’hardware. E se proprio Bezos schifa la schedina, almeno riporti la memoria a 4GB. Non credo di pronunciare eresia quando dico che non trattasi di capolavoro miracoloso di ingegneria!

    • Automaticjack says:

      Inoltre, la maggior quantità di memoria interna, semplificherebbe anche il lavoro degli sviluppatori esterni che, a volte, devono fare i salti mortali per far girare i loro programmi.

  9. MicheleSecondo me Amazon nn ci pensa proprio perchè tra i 2 Gb (1200 libri di capienza) e il cloud nn says:

    beh cmq tra i 2 Gb (1200 libri di capienza) e il cloud il compromesso è ottimo :)

  10. potrebbe essere il lettore definitivo, almeno per quelle che sono le mie esigenze. Ho un Sony PRS-T1, ma sto pensando di cambiarlo col paperwhite perché per me la questione dell’illuminazione è fondamentale. Se poi questo pannello è davvero diverso dal Pearl, come si dice, le migliorie non dovrebbero essere di poco conto. Cmq il lettore preferito non esiste. A me piace avere i tasti fisici per il cambio pagina, e questo non ce li ha. MI piace pensare che la memoria sia espandibile, e questa non lo è. Mi piacerebbe prendere appunti e sottolineare a mano libera, e questo non lo consente. Il mio Sony fa fare tutte queste cose (e anche di più: legge pure gli mp3), però ha altri limiti/difetti. I pdf sono inguardabili e ingestibili. Il cambio pagina tramite pulsante fisico salta una pagina molto spesso (occorre tornare indietro). Il lettore è, in generale, assai LENTO, non nel cambio pagina ma nella navigazione interna. Ogni volta che apri un nuovo libro, il lettore si blocca (appparentemente) e bisogna aspettare 20-30 secondi perché il lettore torni reattivo. Gli aggiornamenti software non hanno portato NESSUN miglioramento. NOn ha l’illuminazione, e questo è un problema sia a livello di contrasto, sia perché perché vorrei leggere la sera, a letto, senza accendere nessuna luce. Io vorrei un lettore ebook con uno schermo di almeno 8”, un fondo davvero più chiaro, e una reattività superiore. Vorrei che avesse la memoria espandibile e vorrei evitare di toccare lo schermo con le dita. Un lettore così non esiste, però effettivamente il nuovo Kindle Paperwhite sembra garantire un netto miglioramento rispetto al mio lettore attuale.

    • Automaticjack says:

      Quoto, non esiste il lettore definitivo o perfetto. Con Amazon però c’è la mezza garanzia di un supporto costante (almeno per qualche anno), per i pdf dovrai però installare Koreader se vuoi risultati di un certo rilievo su un 6 pollici.

  11. ma sarà disponibile solo nella versione nera? Com’é la plastica dello chassis? E’ lucida oppure opaca?