Kindle Touch si fa bello come il PaperWhite

Qualche giorno fa Amazon ha rilasciato un aggiornamento software per il Kindle Touch.
Il nuovo software (versione 5.3.2) introduce parecchie novità, volte in buona sostanza a parificare l’esperienza di lettura vissuta dai possessori del Kindle Touch a quella degli utilizzatori del Kindle PaperWhite.

Le funzionalità aggiuntive previste dall’aggiornamento sono:
- il restyling dell’interfaccia utente, ora più friendly e intuitiva
- l’introduzione della funzione Parental Control
- la visualizzazione delle copertine nella pagina principale (home page) del dispositivo
- statistiche sull’avanzamento di lettura del capitolo o dell’intero libro
- contenuti suggeriti mostrati direttamente nella home page
- passaggio dall’estratto all’ebook acquistato più fluido (la lettura riprende dall’ultima posizione di lettura dell’estratto)
- miglioramenti per la lettura di romanzi grafici, albi e fumetti (compatibilità con Formato 8).

Ecco come appare la nuova home page del Kindle Touch, ora molto simile a quella del PaperWhite, il lettore ebook illuminato arrivato in Italia nell’autunno scorso e che ha sostituito sugli scaffali virtuali del sito di Amazon proprio il Kindle Touch.

Kindle Touch (firmwarre 5.3.2) - la nuova home page

La nuova home page mostra le copertine dei libri. Nella parte più bassa dello schermo troviamo i libri consigliati.

A pagina aperta, un tocco nella parte alta dello schermo compare un menù contestuale. Le statistiche di lettura invece si trovano nell’ultima riga della pagina.

Il menù sulla pagina del libro

Il menù sulla pagina del libro

Le statistiche di lettura, in basso a destra

Le statistiche di lettura, in basso a destra

.

Tags: ,
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

Un Commento

  1. Si tratta, a mio modesto parere, di un ottimo “restyling”, almeno dal lato software (o firmware come si dice nel mondo degli eReader).
    L’impressione è quasi quella di avere un lettore nuovo.
    Ad essere proprio cattivi verrebbe da pensare che il rilascio sia stato fatto ad arte, dopo un anno – un anno e mezzo dall’uscita del Kindle Touch sul mercato, per tenersi ben stretti i propri clienti, alcuni dei quali forse son già stati catturati dalla concorrenza (Kobo – Bookeen – PocketBook tanto per fare alcuni esempi)… oppure si tratta di un’abile mossa per preparare il campo al passaggio al nuovo Kindle Paperwhite ?