Kobo gioca la coppia Kobo Glo e Kobo Mini

Per quanti seguono il mondo dei lettori ebook questo periodo si sta rivelando davvero imprevedibile e ricco di novità. In agosto è uscito il Sony PRS-T2, questa settimana il Pyrus WiFi, e poi naturalmente i tanto annunciati e attesi Kindle. Settimane di nuovi ereader, e ogni lancio modifica gli equilibri del mercato. Sembrerebbe una partita di carte nella quale ogni giocatore (ogni casa produttrice) tiene per ultima la sua carta vincente.
Kobo pareva aver appena scoperto le sue carte annunciando in Italia il Kobo Touch. Ed eccolo invece tornare al tavolo e calare giù una coppia vincente. Si tratta di Kobo Mini e Kobo Glo.

Kobo Mini ha uno schermo da 5 polliciVizPlex” prodotto da E-Ink. E’ un formato estremamente portabile, a sorpresa riproposto da Kobo dopo che nell’ultimo anno tutti i produttori si sono concentrati nella produzione di ereader con schermi da 6 pollici o superiore. Con un peso di appena 134 grammi c’è quasi il rischio di dimenticarsi di averlo appresso.

A dispetto del nome la dotazione tecnica è più che accettabile: la connettività Wi-Fi garantirà (come per i modelli precedenti) una perfetta integrazione con il catalogo online KoboBooks , supporta l’uso di dizionari e la memoria di 2 GByte (non espandibile) è più che sufficiente per l’archiviazione di almeno un migliaio di ebook. Supporta il formato ePub e Adobe Pdf anche con le protezioni digitali (DRM) di Adobe. E’ possibile evidenzire il testo o aggiungere note e eventualmente condividerle con gli amici su Facebook o Twitter.

Il prezzo del Kobo Mini non poteva che essere contenuto. In America sarà venduto a 80 dollari.

Kobo Glo è l’ebook reader di punta della società canadese.
Ha uno schermo tattile da 6 pollici “Pearl” prodotto da E-Ink. E’ uno schermo illuminato (e non retroilluminato, come abbiamo visto scritto, ahinoi, su un blog di pura tecnologia), con una risoluzione di 1024×768, superiore a quella di tutti gli schermi “Pearl” fino a oggi presenti sul mercato (eccetto l’iRiver Story HD su cui presto scriveremo un post che ha uno schermo prodotto da LG).

La nuova tendenza dei produttori è quella di equipaggiare gli eReader a inchiostro elettronico con una “illuminazione frontale” che permetta, senza dotarsi di ulteriori accessori, una lettura confortevole anche in presenza di scarsa illuminazione ambientale. Il primo passo in questo senso è stato compiuto da Barnes&Noble che a maggio di quest’anno ha rilasciato il Nook Glow Light (pazientate, è in arrivo la nostra recensione). Un ottimo dispositivo che per ora purtroppo è in vendita solo in USA, ma il cui arrivo è già stato annunciato in Gran Bretagna.

Se all’illuminazione frontale si abbina uno schermo con risoluzione di 1024×768, come nel caso del Kobo Glo, crediamo che il confort di lettura si innalzi notevolmente.
La dotazione tecnica del Kobo Glo prevede la connettività Wi-Fi, 2 GByte di memoria di base per i più esigenti espandibile a 32 Gbyte con una scheda Micro-SD, il supporto ai formati ePub e Pdf anche con le protezioni digitali (DRM) di Adobe.

Il video che segue è la presentazione ufficiale dei due ereader Kobo Mini e Kobo Glo, unitamente al Kobo Arc, un tablet da 7 pollici con una risoluzione di 1200×800 pixel.

A breve conosceremo in dettaglio i nuovi reader, e prima ancora il Kobo Touch che in base a un accordo commerciale tra la società canadese e Mondadori sarà disponibile al pubblico italiano nei mesi autunnali al prezzo di 99 euro.

Tags: , ,
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

16 Comments

  1. Mi pareva di aver letto che il nuovo kobo glow leggesse anche i mobi come formato .. Sbaglio?

    Secondo voi è possibile che arrivi in Italia il kobo glow insieme al touch?

  2. @Tomsel: dovrebbe, si. Da quanto so io, si.

    Io spero che il kobo mini sia messo in vendita ad un prezzo onesto. Mi farebbe comodo :) . Amazon comunque non li batte nessuno.

  3. Anche il kobo touch legge i mobi, e per me a 99 euro è ancora il migliore. Non so voi, ma io non credo valga la pena spendere 30 euro in più (cioè il 30% in più) per avere una lucina frontale. Sì c’è anche una maggiore risoluzione dello schermo, ma insomma…

    • Sono d’accordo. E’ un dettaglio in più, utile ma non fondamentale.

      • Automaticjack says:

        Dipende dalle esigenze di lettura, per me è fondamentale avere l’illuminazione visti i luoghi e gli orari in cui posso leggere; per cui se è incorporata meglio ancora!
        Ottima l’idea di venire (finalmente) incontro alle richieste dell’utenza con uno schermo a risoluzione più alta (come pare abbia fatto anche Amazon con i nuovi kindle). Mancava solo avere 7″ invece di 6″ ed eravamo giunti alla perfezione.

  4. sono molto indeciso su quale reader buttarmi (prima esperienza).
    Al momento valutavo:
    -Kindle Touch (solo wi-fi 129)
    -Sony prs-t2 (in offerta da euronics 159 + custodia che vorrei)
    …e ora leggo del Kobo (una versione Touch).

    Posto che personalmente non reputo essenziale l’illuminazione, che mi piacerebbe un dizionario integrato nel caso di lettura di libri inglesi… a quanto capito dovrei valutare esclusivamente le prestazioni (cambio pagina e qualità testo).

    Cosa mi suggerite? Grazie!
    Scusate per l’abuso nello spazio commenti.

    • Automaticjack says:

      Per Kindle ci sono i nuovi prodotti che però non si sa quando arriveranno in Italia, per adesso c’è solo la nuovissima versione del K4 (più veloce e leggero) a 79€.
      Il Sony è un ottimo prodotto ma non all’altezza del nuovo kindle paperwhite nè, credo, di questo kobo che poi si integrerà con Mondadori e poi vista la politica aziendale Sony su questi prodotti (validissimi ma poi abbandonati a sé stessi) non mi fido molto…
      Io aspetterei, al limite c’è sempre il bellissimo Nook…

      • Grazie! :)
        Si guardavo il nuovo Kindle Touch Paperwhite (indipendentemente dall’illuminazione regolabile etc) è molto interessante come prodotto.
        A questo punto credo di aspettare il suo arrivo in Italia… sperando non tardi troppo. Non ci sono proprio notizie a riguardo?

    • Ciao Marco!

      Fammi sapere poi quando hai scelto, dato che sono alla stessa prima esperienza e con le stesse indecisioni (Kindle Wifi da 129, Kobo Touch o Sony prs t2)! A dire il vero Kindle l’avrei già escluso, dato che ti lega ad Amazon, mentre Kobo e Sony mi intragano molto entrambi…bisognerebbe tenerli in mano almeno una volta per decidere meglio…intanto aspetto anche io! :-)

  5. ..mi intrigano, naturellement!

  6. Il Kobo Glo sar certamente un validissimo prodotto, almeno “sulla carta”. Bisogna provare con mano e fare anche i dovuti test “fisici” per apprezzarne i punti di forza o i difetti.
    La scelta di commercializzarlo anche in Europa potrebbe configurarsi come un altro punto a favore di questo dispositivo.
    Per quanto mi riguarda, posso valutarne l’acquisto escludendo il deludente prs-t2 ed i prodotti Amazon, a causa della loro politica aziendale che non condivido (formato proprietario, acquisti esclusivamente da loro, storage on cloud…)

  7. Massimiliano says:

    Buongiorno scusate l’intrusione ma, alla fine, per quando è prevista l’uscita del Kobo Glo? A mio modestissimo parere, sempre sulla carta, dovrebbe soddisfare tutte le mie esigenze…mah…si vedrà!

  8. mi sa’ che manca poco per il Glo (ottobre) comunque iscrivetevi qua:

    http://www.inmondadori.it/

    in cambio per il Paperwhite ci sono rumors per primavera 2013… a questo punto per me, da sempre possessore di Kindle, Amazon si attacca, tanto piu che il Glo ed il Paperwhite hanno praticamente le stesse specifiche tecniche

  9. alibabba17 says:

    Mi sono iscritto al sito

    http://www.inmondadori.it/

    Ho letto anche io che probabilmente nabreve (penso ad ottobre) uscirà il Kobo in vendita, ma mi sembra NON si parli affatto della versione Glo! saprebbe cmq uno smacco per Amazon che metterà in vendita il Paperwhite non prima del 2013.
    Che ne pensate? Io non posseggo un ereader e sarei orientato per il Kobo.