L’era del colore si avvicina / 2

[Aggiornato a fine pagina]
Altro articolo, dopo quello su Fujitsu, realativo alle tecnologie in fase di sviluppo che porteranno a breve, nel giro di un anno, il colore sugli ebook reader.

Parto con Liquavista che ha annunciato la nuova tecnologia LiquavistaVivid che consentirà la produzione di display “dual mode“. Significa che gli schermi dotati di LiquavistaVivid potranno funzionare sia come e-ink in bianco/nero, adatti quindi alla lettura prolungata di contenuti digitali, sia come degli LCD a colori.

Tre sono i vantaggi principali della nuova tecnologia:
- uno schermo LiquavistaVivid funzionante come LCD consumerà 1/4 della batteria necessaria per un tradizionale schermo LCD di pari dimensioni
- gli impianti di produzione dei nuovi display saranno compatibili al 100% con le linee di produzione in essere per i tradizionali LCD, fattore importante che dovrebbe facilitarne l’adozione
- gli schermi possono essere usati su molteplici dispositivi mobili: ebook reader, smartphone, netbook, tablet PC

In questo settore Liquavista sfida Pixel Qi che però è ben più avanti nello sviluppo e dovrebbe portare sul mercato i primi display già nel 2010. Per i LiquavistaVivid si dovrà attendere invece il 2011.
Qui sotto un prototipo di netbook con un display dual mode di Pixel Qi.

La product page di Vivid è qui.

Ancora… Liquavista collaborerà con Freescale, il primo produttore di microprocessori per lettori ebook, per la realizzazione e commercializzazione di un ebook reader a colori entro la metà del 2011.
In pratica Liquavista ci mette il display e-ink a colori e Freescale il processore (i.MX51).  Grazie all’integrazione di questi due componenti il nuovo lettore avrà una qualità dell’immagine superiore agli ebook reader attuali e sarà in grado di riprodurre video e immagini grafiche.

Infine E-Ink che collaborerà con Seiko Epson Corporation, un produttore giapponese, per la realizzazione di un nuovo controller video per gli EDP, electronic paper display.
Il nuovo controller sarà in grado di gestire gli schermi a colori basati sulla tecnologia Vizplex della stessa E-Ink.
Le due società hanno già lavorato insieme in passato e Seiko è attualmente uno dei principali produttori di controller video per gli schermi ad inchiostro elettronico della E-Ink.
Qui il comunicato con uno schema del nuovo processore.

[Aggiornamento del 26.05.2010]
Per il Kindle a colori c’è ancora tempo ! A dirlo è il capo di Amazon, Jeff Bezos, in un’ intervista rilasciata al WSJ in occasione dell’appuntamento annuale degli azionisti di Amazon a Seattle. Lo riporta il solito Engadget. 
Secondo Bezos gli attuali prototipi a colori non sono ancora maturi per raggiungere il mercato, ribadendo che lo sviluppo di uno schermo e-ink a colori rimane una sfida difficile.
Per il momento inoltre il Kindle continuerà ad essere un ebook reader a tutti gli effetti, orientato quindi esclusivamente alla lettura di contenuti digitali, siano essi ebook o magazine/giornali online, in assenza  totale di quella multimedialità e interattività che caratterizza invece l’iPad di Apple.
Questo almeno nelle intenzioni perchè poi, in realtà, qualche “apertura” verso il mondo esterno c’è anche da parte di Amazon come conferma l’aggiornamento del software del Kindle alla versione 2.5 che consente agli utenti di connettersi ai propri profili di Twitter e Facebook direttamente dal dispositivo. 
Oltre a questo poi, come evidenziato in questo post di Libri-digitali, Amazon ha recentemente acquistato Touchco azienda che produce pannelli touchscreen, anche per schermi  LCD a colori ! e, aggiungo io, ha annunciato il KDK, il Kindle Development Kit, con lo scopo di offrire agli sviluppatori di tutto il mondo la possibilità di creare applicazioni per il Kindle. Insomma il Kindle a colori è ancora distante, però intanto si stanno muovendo alla grande.

Tags: , ,
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!