La recensione dell’Onyx Boox i62 HD FireFly

L’Onyx Boox i62 HD FireFly è un lettore di ebook a inchiostro elettronico che è stato presentato negli ultimi mesi dello scorso anno.

Onyx, produttore cinese da sempre impegnato in questo settore, è presente sul mercato con una gamma completa di modelli e con schermi e-ink di due misure: 6 e 9,7 pollici.
Tramite la filiale europea Onyx commercializza il Boox M92 con schermo touch da 9.7 pollici “Pearl” e gli ereader con schermo da 6 pollici Boox i62 Touch Espresso e Boox i62 HD Angel Glow.
In questo articolo parleremo del Boox i62 HD FireFly, un prodotto con caratteristiche uguali al Boox i62 HD Angel Glow ma che Onyx International vende in Cina e rende reperibile in Europa sul sito tedesco Ereader-Store.de .

La home page dell'Onyx Booxi62 HD FireFly, qui in modalità orizzontale

La home page dell'Onyx Booxi62 HD FireFly, qui in modalità orizzontale

Seguendo le innovazioni che si sono succedute nel settore degli ereader nel corso del 2012, il Boox i62 HD FireFly ha uno schermo “illuminato” che consente la lettura di libri digitali in tutte le più svariate condizioni di luce ambientale circostante. Lo abbiamo acquistato a metà dicembre proprio da Ereader-Store.de al prezzo di 199 euro, più 10 euro di spese spedizione.

Il totale – 209 euro – è una cifra importante se raffrontata con il costo dei due principali ebook reader “illuminati” che dominano la scena italiana: infatti, Kobo Glo di Mondadori e Kindle PaperWhite sono entrambi venduti a 129 euro. Tuttavia a favore del Boox i62 HD FireFly c’è da sottolineare che Ereader-Store.de lo vende con una buona dote di accessori: una custodia rigida a libretto con chiusura magnetica (di cui parleremo più avanti), un cavetto Usb, il caricabatterie da parete, una scheda Micro-SD da 16 Gbyte e una batteria di riserva (1600 mAh). Il confronto va fatto quindi equiparando il tipo di acquisto: il prezzo dei lettori di Mondadori e Amazon sommato ai prezzi dei corrispondenti accessori che accompagnano il Boox i62 (ad eccezione della batteria di scorta) è pressoché equivalente – escluse le spese di spedizioni internazionali per ricevere a casa il prodotto di Onyx.

Aspetto fisico e caratteristiche tecniche

Lo schermo, prodotto da E-Ink, del Boox i62 HD FireFly è un pannello a inchiostro elettronico di ultima generazione, con diagonale da 6 pollici, risoluzione di 758×1024 pixel e dotato di illuminazione frontale (non stiamo parlando della retro-illuminazione tipica di tablet e smartphone). Si tratta dello stesso identico display impiegato su Kindle PaperWhite, sul Kobo Glo e sul Cybook Odyssey FrontLight HD del marchio francese Bookeen.

Per la funzionalità tattile Onyx ha scelto un sistema led a raggi infrarossi sotto la cornice posizionati ai lati dello schermo. Anche il Kobo Glo sfrutta la stessa tecnologia, mentre Amazon e Bookeen per i rispettivi ereader hanno optato per un touchscreen capacitivo.

Per illuminare lo schermo Onyx ha posizionato cinque piccole luci (led) sotto il bordo superiore della cornice (a differenza di Amazon, Kobo e Bookeen che hanno piazzato i led sotto il bordo inferiore). La presenza dei coni d’ombra (tipici di questa generazione di ereader con schermi illuminati di cui tanto abbiamo parlato in questi mesi qui sul blog) è accennata nella parte superiore dello schermo e si estende fino a lambire le prime righe del testo visualizzato, ma la loro presenza non è così evidente e marcata da infastidire la lettura. La rimanente parte dello schermo invece è illuminata in modo uniforme da una luce con colorazione che vira leggermente sull’azzurro, in modo analogo a quanto succede sul Kobo Glo.

Nel normale utilizzo non abbiamo notato particolari differenze tra l’intensità dei caratteri del Boox rispetto a quello dei dispositivi concorrenti prima citati, se non quando – in penombra o al buio – l’illuminazione è spinta al massimo: in questo caso la forte intensità luminosa che rischiara lo schermo dell’Onyx tende a sbiadire i caratteri del libro digitale più di quanto accada nelle stesse condizioni di lavoro per gli altri dispositivi (è comunque possibile porre rimedio a questo effetto indesiderato selezionando un font con corpo in grassetto).

Il refresh di pagina è regolabile a piacere. Si può disattivare completamente oppure forzare la pulizia completa ogni cambio pagina o, ancora, dopo 3, 5, 7, 9 cambi pagina. Abbiamo effettuato le nostre prove con un refresh completo ogni 3 cambi pagina e non abbiamo notato un fastidioso effetto ghosting.

Dove invece l’Onyx perde punti è nei materiali impiegati per il telaio e in alcuni dettagli progettuali che potevano essere maggiormente curati. Lo chassis è realizzato con materiale plastico grigio di qualità inferiore rispetto a quello del Kobo Glo e del Kindle PaperWhite. I due tasti meccanici del cambio pagina posizionati ai lati dello schermo alla vista ispirano poca affidabilità e un certo senso di precarietà smentito solo dal suono (plastico) dell’avvenuta pressione. A nostro parere anche il tasto sotto lo schermo (utilizzato per accendere l’illuminazione e come tasto di back) e quello di accensione/spegnimento sono “ballerini” e necessitavano di più attenzione.

I tasti laterali meccanici ai lati dello schermo

I tasti laterali meccanici ai lati dello schermo

Onyx Boox i62HD FireFly: il tasto sotto lo schermo

La pressione prolungata del tasto sotto lo schermo accende l'illuminazione. Nella navigazione dei menù è usato come tasto di back.

Lungo il profilo inferiore sono presenti il jack audio standard da 3.5 mm, lo slot per la scheda Micro-SD per l’espansione della memoria interna (da 8 Gbyte), la porta mini-USB e il tasto di accensione/stand-by/spegnimento. Il Boox i62 HD FireFly misura 17,1 cm di altezza, 12,5 cm di larghezza e 9 mm di spessore, per un peso di 250 grammi. Numeri che ne fanno un ereader leggermente più ingombrante e pesante rispetto a Kobo Glo e Kindle PaperWhite.

Onyx Booxi62 HD FireFly e Kobo Glo di Mondadori

Onyx Booxi62 HD FireFly e Kobo Glo di Mondadori

Onyx Booxi62 HD FireFly e Kindle PaperWhite a confronto

Onyx Booxi62 HD FireFly e Kindle PaperWhite a confronto

Esperienza di lettura e formati

La pagina principale (home page) del Boox i62 riporta in alto a sinistra l’elenco delle ultime lettura, a fianco l’orologio e nell’area sottostante svariate icone che mettono in evidenza le tante funzionalità a disposizione dell’utente. Una scelta molto diversa rispetto a Kobo Glo e Kindle PaperWhite, le cui home page sono più semplici e ordinate, e guidano l’utente alla lettura degli ebook contenuti nella libreria virtuale del dispositivo e alla scoperta, grazie alla perfetta integrazione con i cataloghi online di Mondadori e Amazon, di nuove opere che rispecchino i gusti personali.

Il Boox i62 legge praticamente qualsiasi formato ebook: ePub e Pdf (con e senza le protezioni digitali di Adobe), Txt (testo), Html, Mobi, Cbz, Rtf, Microsoft Doc e Excel, Prc e Chm. Tra i formati audio il supporto è esteso a Mp3 e Wav.
Tra i formati appena citati (lo ricordiamo soprattutto a beneficio di coloro che si avvicinano per la prima volta a questo genere di dispositivi) non figura il formato Azw di Amazon, perché è supportato solo ed esclusivamente dai lettori a inchiostro elettronico e tablet della famiglia Kindle.

In generale il confort di lettura offerto dal Boox i62 HD FireFly è di buon livello e il numero di ottimizzazioni e personalizzazioni disponibili sono in grado di “domare” qualsiasi tipo di ebook.
Dalla home page, un tocco sull’icona “Applicazioni” ci consentirà di scegliere l’applicazione predefinita con la quale saranno letti gli ebook nei principali formati. Questa scelta influenzerà il numero di regolazioni applicabili agli ebook in lettura.

Onyx Boox i62HD FireFly: le applicazioni per la lettura dei vari formati

Le diverse applicazioni per la lettura dei vari formati ebook

Gli ebook fluidi in formato ePub, Txt, Doc, Prc e Mobi hanno un set predefinito di regolazioni standard, come la modifica della dimensione del font, dell’interlinea e dei margini, la gestione dei segnalibri e la possibilità di mostrare gli hyperlink contenuti nel testo (applicabile solo a ePub e Prc).

Con l’applicazione FBReader al formato ePub si aggiunge anche la selezione del tipo di font (18 sono quelli a disposizione) e il tipo di codifica dei caratteri.

L’abbondanza di regolazioni è una caratteristica peculiare del lettore di Onyx e non la abbiamo incontrata in nessun altro ereader presente in Italia da noi provato, ma avere a disposizione applicazioni diverse per leggere lo stesso formato espone l’utente ad alcuni inconvenienti. Per esempio, le evidenziazioni sono gestite solo da PdfReader e quindi, se sottolineiamo un ebook con questa applicazione, l’FBReader non sarà in grado di riconoscerle. Viceversa la selezione del tipo di font è applicabile solo con FBReader (CoolReader mette a disposizione le stesse regolazioni di FBReader con in aggiunta la modifica del livello di antialiasing).

La luminosità si accende tenendo premuto per qualche istante il tasto centrale sotto lo schermo e l’intensità è regolabile dalla scheda “Impostazioni” oppure direttamente sulla pagina dell’ebook solo se l’applicazione predefinita per la lettura è FBReader.

Per verificare il funzionamento degli hyperlink all’interno di un ePub ci siamo avvalsi di un libro della collana «Polistorie» di QuintadiCopertina, nel quale la storia narrata è decisa dal lettore (questa volta intendiamo il lettore in carne e ossa) seguendo gli hyperlink testuali disseminati all’interno delle pagine. Ebbene, FBReader ignora gli hyperlink, mentre con PdfReader e CoolReader l’ebook è correttamente “navigabile”.

Una volta districatisi tra FBReader, PdfReader e CoolReader tutta l’area di lettura è comunque sempre a completa disposizione del testo dell’ebook. Quando non si legge a “schermo intero”, nella parte bassa dello schermo compare una vera e propria toolbar le cui icone possono essere anche personalizzate (se si usa PdfReader).

Alla base dello schermo il Booxi62 mostra la toolbar per l'accesso veloce a varie funzionalità

Nella parte inferiore dello schermo il Booxi62 mostra la toolbar per l'accesso veloce a varie funzionalità

L’Onyx è fornito di numerosi dizionari (non c’è quello italiano) disponibili per tutti i formati, ma la consultazione, oltre a richiedere più tocchi sullo schermo rispetto al single-tap di Kobo Glo e Kindle PaperWhite, mette in evidenza le lacune che ancora affliggono il firmware (versione 1.8) del prodotto che, per quanto si sia dimostrato stabile durante le nostre prove, necessita ancora di qualche ritocco (come si vede dalla foto successiva).

Onyx Booxi62 HD FireFly e l'uso del dizionario

L'accesso al dizionario è più complicato rispetto a Kobo Glo e Kindle PaperWhite. A causa di un bug software il dispositivo mostra il significato in più lingue.

Il formato Pdf

Le funzionalità offerte per gli ebook in formato Pdf sono molteplici, quasi tante quante quelle presenti in un editor Pdf desktop. Oltre al classico zoom (e conseguente panning), il crop manuale o automatico, l’adeguamento del testo in larghezza e altezza, la regolazione dei margini e il cambio del font sono tutte agevolazioni che consentono di adattare la pagina di un documento Pdf all’area di lettura dell’Onyx Boox i62.

Onyx Boox i62HD FireFly: le opzioni per il ridimensionamento della pagina di un documento Pdf

Le opzioni per il ridimensionamento della pagina di un documento Pdf

È possibile disegnare sulle pagine del documento a mano libera (con pennini di diverse dimensioni) e rendere persistenti le annotazioni. Significa che il dispositivo (su nostra richiesta) creerà un nuovo documento Pdf avente lo stesso nome del documento originale con in coda la data e ora (timestamp) del salvataggio.

Onyx Boox i62HD FireFly: gestione delle annotazioni

La gestione delle annotazioni

Con i Pdf a layout di pagina A4 che utilizziamo in tutte le nostre recensioni il reflow non ha dato problemi. In aggiunta è possibile evidenziare parti di testo ed esportarle come file Txt. Il salvataggio delle evidenziazioni invece sembra non funzionare.

La gestione della libreria

La consultazione e la gestione della libreria virtuale dell’Onyx i62 è quella tipica offerta dalla struttura ad albero di cartelle su un sistema Pc. È possibile ordinare i documenti in base al titolo, autore, formato, dimensione, data di ultima modifica e ultimo accesso, in ordine crescente o descrescente. E, come in un vero file explorer che si rispetti, sono permesse le più comuni operazioni sui file: ricerca per parola chiave, copia/incolla, eliminazione file e modifica nome.

Extra

Che Onyx non intenda il FireFly come un “canonico” ebook reader lo si intuisce anche dalle applicazioni installate. Oltre al browser e all’immancabile Sudoku (per altro disponibili anche su dispositivi concorrenti) troviamo una calcolatrice, un calendario (non ha funzionalità di agenda, nel senso che mostra semplicemente tutti i giorni dell’anno ma senza possibilità alcuna di inserire appuntamenti), un Rss reader in piena regola (con il quale sottoscrivere i propri feed preferiti), un’applicazione per creare bozzetti a mano libera (non adatta per la scrittura naturale a mano libera).
Pur tenendo in considerazione che la navigazione del Web su un ebook reader a inchiostro elettronico non è in alcun modo paragonabile a quella di altri dispositivi mobili (tablet e smartphone), il browser dell’Onyx è abbastanza completo: offre la gestione dei siti preferiti, il ridimensionamento del font delle pagine web consultate, il refresh di pagina incrementale o completo, la rotazione dello schermo in orizzontale, la cronologia e la navigazione in “desktop mode” o “mobile mode” (quest’ultima forza il caricamento dei siti in modalità mobile).

Rimanendo nella galassia dei servizi Google, la home page del motore di ricerca funziona correttamente (ma nella versione mobile il browser non mostra la barra dei servizi laterale sinistra) e sono consultabili – pur con la tipica lentezza di refresh dello schermo di un lettore e-ink – anche Google News, Google Maps e Gmail (che usa pesantemente JavaScript).

Custodia

La custodia rigida a libretto con chiusura magnetica che accompagna il Boox i62 è di buona qualità. Realizzata in finta pelle di colore grigio con cuciture a vista protegge adeguatamente lo schermo del dispositivo lasciando libero accesso – anche quando è chiusa – alla porta Usb (per la ricarica o la connessione al Pc), al tasto di accensione/spegnimento, al jack audio e allo slot micro-SD di espansione della memoria.

Onyx Boox i62HD FireFly: la custodia a libretto è di buona qualità

L'ingombro aggiuntivo della custodia è trascurabile

Onyx Boox i62HD FireFly: la custodia a libretto è di buona qualità

La custodia a libretto è di buona qualità e protegge adeguatamente il dispositivo

Le rifiniture non sono quelle delle custodie Gecko Cover per il Kobo Touch recensite di recente, ma la custodia di Onyx si fa apprezzare anche per la leggerezza (90 grammi circa) che cambia di poco la manegevolezza e portabilità complessiva del Boox i62.

Conclusioni

Dopo oltre 2300 parole (e un sospiro di sollievo) chiudiamo anche questa recensione con qualche consiglio dettato dall’esperienza avuta con il Boox i62 HD FireFly.

L’impressione è che Onyx abbia portato sul Boox un intero arsenale di funzioni per la lettura di ebook (in particolare per ePub e Pdf) e per la gestione dei file senza prestare particolare attenzione né mettersi nei panni del lettore in carne e ossa che utilizzerà il dispositivo. Con molta probabilità l’utilizzatore potrebbe essere un forte lettore di libri cartacei, e non è bene per una casa di produzione ereader dare per scontato che egli sia anche un geek tecnologico: il Boox i62 potrebbe rendere chi non ha dimestichezza con la tecnologia spaesato davanti a un’interfaccia utente affollata di icone e menù con tante (a volte troppe) opzioni.

Di conseguenza, anche se complessivamente è un buon prodotto, non lo consigliamo a chi sta muovendo i primi passi nel mondo della lettura digitale ed è alla ricerca del suo primo ereader, tanto più se ha poca consuetudine con l’uso del Pc. Al “lettore tipo”, cui interessa aprire il libro e leggere, suggeriamo di orientarsi sui lettori ebook di Mondadori, Amazon e Ibs.it, che sotto certi aspetti sono meno evoluti del Boox i62 HD FireFly ma offrono facilità di utilizzo (e di acquisto), un’interfaccia utente più amichevole e curata, e un’assistenza clienti efficace rispetto a quella che Onyx, produttore cinese, potrebbe garantire a un cliente italiano.

Invece, per i più esperti di ereader il Boox può essere un dispositivo che offre soddisfazione per il supporto a numerosi formati (in particolare Pdf) e per le tantissime opzioni di lettura. Come accennato in precedenza – in base alla nostra esperienza – il software del dispositivo è stabile, non soffre di rallentamenti e l’interfaccia utente (ribadiamo, meno elegante rispetto a Kindle e Kobo) è completamente tradotta in italiano, eccetto qualche menù interno nel quale spuntano ancora scritte in inglese. E, infine, per quelli che proprio non si accontentano Onyx mette a disposizione della comunità di sviluppatori anche un Sdk per la creazione di applicazioni specifiche per i propri ereader.

(sul canale Facebook trovate le gallerie fotografiche in alta risoluzione: 1-dispositivo e accessori 2-funzionalità)

.

Tags: ,
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

5 Comments

  1. La conclusione dice tutto..
    Complimenti per la recensione davvero completa e precisa. Io ho il firefly e sono davvero soddisfatto del prodotto.
    Io che orami di lettori ne ho girati tanti e sono 3 anni che uso ereader, ho trovato il lettore per me perfetto. Offre mille funzioni e in questo è paragonabile al kindle 3, con in più schermo hd e luce.
    Piccola precisazione..la luce non è affatto azzurrina come quella del glo. Sicuramente è bianca e tende leggermente all.azzurrino, ma a paragoarla a quella del glo ce ne passa di acqua sotto i ponti :)

  2. e sul modello a 9,7 pollici qualcherecensione o esperienza d’uso?

  3. joepsichip says:

    Potresti dirmi se il dispositivo in questione consenta l’esecuzione di più task contemporaneamente?
    Ho l’esigenza di passare velocemente (con un solo clic) da un documento ad un altro, nello specifico da un pdf ad un epub e viceversa.
    Se l’Onyx non implementasse questa funzione potresti suggerirmi qualche altro ebook reader, oltre al mio (che potrebbe tirare le cuoia da un momento all’altro)?

  4. @gino: una decina di giorni fa ho provato x qualche ora un Onyx M90 (9.7 pollici – non illuminato) e da quello che ho potuto vedere le funzionalità sono praticamente le stesse del FireFly. In commercio ora c’è l’M92.