Mercato unico digitale UE: esclusi musica, film, games, app ed ebook

digital_single_marketÈ stato presentato dalla Commissione Ue il pacchetto di proposte per regolamentare un mercato unico digitale europeo, aprendo a un e-commerce in grado di travalicare i confini tra Stati. Ma molte aspettative restano disattese e comprare con un click musica, film, games, app ed ebook online in un Paese diverso dal proprio non sarà possibile. Nella bozza se ne parlava per il 2020, ma sono stati espunti dalle proposte. Un pacchetto dunque dalle minime ambizioni, che in poco conto tiene usi e pratiche del consumatore; una serie di proposte sulle quali ha avuto la meglio la pressione di lobby come quelle delle etichette musicali e delle industrie dei contenuti. Qualche apertura potrebbe riproporla la riforma del copyright prevista per l’autunno, se andrà in porto.

Di mercato unico digitale europeo si parla invece per il roaming e lo shopping online che va dai pacchetti vacanze all’abbigliamento.

Piattaforme online di video on-demand, come Netflix o iTunes, dovranno salvaguardare più tutele per i minori e nel palinsesto garantire una quota minima del 20% di film europei, per promuovere i prodotti UE. Le tv potranno concentrare maggiormente la pubblicità nel prime time.

.

Fonti:

Ansa

.

 

Tags: , ,
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

Comments are closed.