Noi Italia 2013, 100 statistiche Istat ora in pdf, epub e App

Arriva in formato pdf ed epub e in applicazioni Android e iOS la quinta edizione di Noi Italia che presenta i dati e gli indicatori Istat del Paese Italia su aspetti sociali, economici, demografici e ambientali. 

Gli open data sono tutti consultabili sul sito, mentre il volume integrale in pdf, il formato ebook in epub e le App per smartphone sono ancora in fase di realizzazione (ma già visivamente annunciate dai pulsanti al fondo della homepage).


Siamo andati subito a leggere i dati che più possono interessare il nostro blog sul mondo degli ereader e sull’editoria digitale.

In primo luogo, ci può essere utile conoscere le statistiche sulla lettura visionando Lettori di libri (in Cultura e tempo libero). Ecco secondo l’Istat i numeri che riguardano i lettori di libri cartacei:

«nel 2012 solo il 46,0 per cento della popolazione dichiara di aver letto almeno un libro nel tempo libero nell’arco di dodici mesi. Tra i lettori di libri, inoltre, una quota consistente dichiara di aver letto al massimo tre libri nell’ultimo anno (46,0 per cento), contro un’incidenza decisamente più contenuta di quanti affermano di averne letti minimo 12 (il 14,5 per cento).»

Poi ampliamo la visione sul panorama lettura guardando alle competenze scolastiche: e visitiamo i Livelli di competenza degli studenti 15enni (in Istruzione). L’Italia rivela attraverso i suoi dati Istat un sistema dell’istruzione asimmetrico a seconda della regione in cui si vive e soprattutto a seconda del tipo di scuola frequentata. Per esempio, il divario di rendimento per le competenze in lettura delinea un’emergenza circoscritta al 4,2 per cento dei liceali, mentre sale a più del 20 per cento degli studenti degli istituti tecnici e supera il 46 per cento di quelli dei professionali.

E ora – in attesa dei “dati aperti” Istat in formato pdf, epub e in App – vi lasciamo al tutorial di Noi Italia che spiega tutte le risorse disponibili sul sito e guida alla navigazione.

 

.

Tags: , ,
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

Comments are closed.