Il nuovo Pyrus 2 Led, disponibile per Natale

Presentato all’ultima edizione dell’IFA – la fiera internazionale di elettronica tenutasi a Berlino lo scorso settembre – il Pyrus 2 LED è il nuovo modello della famiglia di lettori ebook TrekStor ed è dato per disponibile sul mercato proprio in tempo per essere impacchettato come dono natalizio (anche se con prezzature differenti a seconda del sito da cui si acquista).
E’ il primo di casa Trekstor a essere dotato di schermo illuminato integrato (che prevede anche diversi gradi di luminosità), con un 6 pollici dalla risoluzione 800×600 pixel.
Abbandonata l’ormai “obsoleta” tecnologia Digital Ink (del produttore cinese GuangzhoEu OED Technologies), il nuovo dispositivo sembra puntare tutto sulle caratteristiche di lettura legate allo schermo Pearl di E-Ink.

Il nuovo TrekStor Pyrus LED è uno dei pochi dispositivi in commercio con i tasti meccanici

Il nuovo TrekStor Pyrus LED è uno dei pochi dispositivi in commercio con i tasti meccanici

Il dorso del dispositivo è studiato per aumentare il grip e la presa

Il dorso del dispositivo è studiato per aumentare il grip e la presa

Maggiore grado di leggibilità, dovuto principalmente al poter usare sei diverse dimensioni di carattere, visualizzazione ottimata per la lettura di documenti in formato PDF (grazie alla funzione reflow), migliore disposizione dei pulsanti sul dispositivo: questi i punti salienti su cui l’azienda tedesca punta per la diffusione dell’ereader Pyrus 2 LED.

Il nuovo ebook reader ha una capacità di archiviazione di 2GB e ha uno slot per una micro sd aggiuntiva, è sottile solo 9,5 mm e pesa circa 200 grammi. Inoltre supporta tutti i formati ebook (partendo dall’ePub per arrivare al PDF, incluso Adobe DRM, passando per txt, rtf, pdb e via discorrendo). Il nero è l’unico colore di scocca disponibile.

Se molto si è lavorato sui fattori illuminazione e maggiore fluidità di lettura con la tecnologia Pearl, lo stesso non si può dire per altre caratteristiche. Il Pyrus 2 LED, infatti, non offre la possibilità di sfruttare alcun tipo di connessione, né 3G né wi-fi, non ha uno schermo HD, né touchscreen, le funzioni del software sono rimaste immutate come i Pyrus che lo hanno preceduto e l’interfaccia grafica, rispetto ai modelli di altri competitor, è semplice e meno stilosa, anche se intuitiva.

Ciò non toglie che il Pyrus 2 LED sia, al momento, il dispositivo 6 pollici illuminato meno caro sul mercato con le caratteristiche indicate. Il prezzo di lancio sullo store della casa di produzione TrekStor è di 79,99 euro, mentre su Amazon è disponibile con oscillazioni di prezzo tra 94,00/103,55 euro e con numeri limitati di device.
Certo, per TrekStor competere in Italia con ereader antagonisti “illuminati” del calibro del Kindle Paperwhite o del Kobo Aura (leggi la recensione) significa dover lottare parecchio dato lo stacco di features, e forse la carta da giocare è proprio il ribasso del prezzo di vendita.

Ultime notazioni pratiche: vi ricordiamo che per non incappare in imprevisti con le spedizioni questi sono gli ultimi giorni utili per ordinare online e avere la consegna in tempo utile. Non scordatevi che se comprate passando attraverso le pagine del blog sostenete indirettamente la nostra informazione indipendente, ve ne siamo grati (la nostra gratitudine non vi servirà a niente, ma volevamo dirvelo ;-) ).

E, dunque, voi quale ereader avete acquistato da mettere sotto l’albero?

.

Tags:
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

12 Comments

  1. Automaticjack says:

    Evidentemente non hanno molto interesse per il mercato italiano…

  2. Un prodotto molto poco attraente, direi :-/
    Uno schermo illuminato con risoluzione 800×600 oggi ha decisamente poco senso.
    E nemmeno il prezzo da discount è una attrattiva sufficiente, con queste caratteristiche tecniche…

    • Ma soprattutto, chiediamoci: in caso di problemi, che servizio avremo poi? Dietro c’è un’azienda attenta al cliente? Pagare di più a volte ci dà garanzie soprattutto in tal senso. Non sottovalutiamolo mai, non solo per un ebbok reader! Sarà, ma io spesso ho la sensazione che da noi ‘finiscano’ piccoli stock di prodotti che in realtà sono mirati a ben altri mercati. C’è da dire che se uno non ha mai avuto un ereader e non sta lì a confrontare quale sia lo standard odierno, non può che accogliere con piacere l’opportunità di un ereader ‘illuminato’ a un prezzo così invitante. Deve proprio essere un neofita che vive in un tugurio però: con soli 30 euro in più -se parliamo di acquisti per le feste- si porta a casa un bel Kobo Glo. Non è poco.

      • Fausto Zorzi says:

        Trekstor produce dispositivi di buona qualità (anche tablet, lettori mp3, etc.) in fasce di prezzo medio/basso.
        Molti apprezzano nei loro lettori il fatto che abbia tasti meccanici, io personalmente ho apprezzato molto le ridottissime dimensioni del loro mini (4,5 pollici), che ho infatti acquistato, mentre il mercato si dirige purtroppo per me in tutt’altre direzioni.
        Sull’assistenza, personalmente ho avuto un’esperienza positivissima: ho acquistato il pyrus mini in super offerta dal sito della feltrinelli, probabilmente rimanenze, dopo la prima ricarica mi si accendeva e spegneva in continuazione. Ho scritto all’assistenza che mi ha detto di spedirlo, e nel giro di meno di una settimana me ne hanno rispedito uno nuovo, ed in ogni caso sono stati gentilissimi. Se leggi in rete le recensioni di altri utenti Trekstor riguardo l’assistenza tutti evidenziano cortesia ed efficienza.
        Per l’assistenza, semmai, ti consiglierei di essere un po’ più cauto con altri soggetti che vanno adesso per la maggiore (vatti a leggere un po’ di recensioni sull’assistenza di kobo).

        • A parte che l’invito a documentarsi sul post-vendita era di carattere generale. Io ad esempio ho avuto pessime esperienze con Bookeen e ottime esperienza con Kobo e Kindle, ma di certo ci sarà chi affermerà il contrario in ogni caso. Per questo dico di informarsi sui numeri e quali e quanti sono i feedback di questo o quel lettore. Non lasciamo che sia sempre e solo il prezzo a condizionarci le scelte. Valutiamo attentamente pro e contro. Resta comunque il fatto (a mio avviso, poi ognuno fa le proprie valutazioni) che vista la definizione obsoleta del display non stanno ‘regalando’ nulla. Se parliamo di spesa, come ho detto, con il costo di un libro di carta si ha di meglio. Tutto qua. Non dimentichiamo poi che non tutti i nuovi fruitori hanno modo, voglia o tempo di scaricare (più o meno legalmente, diciamolo pure) libri in maniera macchinosa. Spesso, poter contare su un lettore ‘legato’ a un distributore importante dà un migliore e più semplice accesso ai file da caricare sull’ereader. Essendo -specie in Italia- un settore difficile, meno ostacoli ci sono tra ebook e lettore meglio è. A meno di non dover poi fare il giro di amici e conoscenti per caricare o reperire anche un solo ebook. Ribadisco comunque che, a parte il prezzo, il lettore in questione ha davvero pochissimo da invidiare ai modelli attualmente in circolazione ad oggi, soprattutto per caratteristiche tecniche.

  3. Concordo con Zorzi sul fatto che anch’io ho avuto qualche anno fa un problema con un Trekstor 7, e abitando a pochi chilometri dall’assistenza in Italia sono andato direttamente a portarlo e sono stati molto cordiali, dopo qualche giorno mi contattarono per il cambio del reader che ancora oggi funziona bene. Avrei semmai qualche dubbio sulla macchinosa assistenza del Kobo.

  4. Automaticjack says:

    Perchè non riesco più a leggere il resto dei commenti?

  5. Automaticjack says:

    Ok, dopo il post sopra ora me li ridà tutti…

  6. Potreste aiutarmi ? mi hanno regalato un Pyrus precedente non c’è modo di far entrare libri e poi sul loro sito solo in tedesco ?
    Il programma non funziona una disperazione….

  7. Salve, avrei bisogno di un consiglio. Io già posseggo un kindle, quello base con i tasti direzionali e stavo pensando di acquistare il trekstor led perché leggo molto anche di sera e cercavo un ereader buono senza spendere eccessivamente, dal momento che non abbandonerei comunque il kindle quando leggo in condizioni di luce accettabili. Che ne pensate del trekstor pyrus led. Ho visto che è in vendita anche il modello a led precedente? Uno dei due potrebbe fare al caso mio?
    Grazie

  8. Io con l’assistenza mi sono trovato ottimamente,dopo qualche tempo il mio Pyrus presentava qualche problema col tasto di accensione,portato al Mediaworld mi è stato sostituito con uno nuovo nel giro di 20 giorni.Inoltre sulla qualità non si discute,il Pyrus è eccezzionale,lo uso con soddisfazione da piu’ di un anno e quasi certamente prendero’ anche il 2

  9. nessuno parla del reflow dei pdf? io credo che sia una cosa fondamentale, che dovrebbero implementare il più possibile tutti i book reader! pdf è il formato più diffuso online e non lo si considera abbastanza per seguire le solite logiche di profitto e dominio di mercato (vedi amazon e i suoi formati proprietari).