All’orizzonte il nuovo ereader Sony Prs-T3?

Nel momento in cui pubblichiamo questo articolo, cercando in Google “Sony PRS T3” si ottengono solo una manciata di risultati. Fatta eccezione per un forum di tecnologia olandese (nel quale già a dicembre del 2012 qualche utente parlava di un nuovo ereader Sony) quelli davvero utili sono due: Goodereader, che per primo ha proposto la notizia per i paesi anglofoni, e Netbook News che a ruota l’ha rilanciata in Italia.

Secondo Goodereader, Sony sarebbe in procinto di presentare il nuovo Sony Prs-T3 molto presto e il nuovo ebook reader potrebbe arrivare sui banchi di prova della Fcc americana già il prossimo mese. Si tratta per il momento solo di supposizioni basate sul fatto che di recente in Gran Bretagna, Stati Uniti e Canada il Prs-T2 ha subito dei ribassi rispetto al prezzo di listino originario. Storicamente il produttore giapponese ha sempre presentato i propri lettori ebook tra luglio e agosto ed è quindi plausibile che l’ipotetico Prs-T3 (nel caso esistesse) venga sottoposto ai controlli della Fcc entro il prossimo mese di maggio.

Che cosa aspettarsi da un nuovo lettore targato Sony?
Noi crediamo che sia d’obbligo l’illuminazione frontale che consentirebbe di recuperare parte del balzo in avanti compiuto da Amazon e Kobo-Mondadori con Kindle PaperWhite e Kobo Glo (i quali non staranno certamente con le mani in mano). E che dire poi del dizionario italiano, già chiesto a gran voce sull’attuale Sony Prs-T2 e la cui mancanza ha alimentato numerosissime discussioni sul forum ufficiale italiano di Sony? A ben vedere oggi il Sony T2 è praticamente l’unico dispositivo che non possiede questa funzionalità.

L’altro interrogativo aperto è se Sony possa un giorno decidere di “gemellarsi” con una libreria di contenuti, integrandola sui suoi ereader, in modo che l’acquisto di ebook sia questione di pochi tap senza passare dal pc.
Riguardo poi al prezzo di listino per un ipotetico Prs-T3 si accettano pronostici, sperando che la fascia alta nella quale sempre Sony ha scelto di posizionarsi non diventi con un nuovo ereader una fascia che segna troppa distanza rispetto alle aspettative di spesa di noi lettori-consumatori.

.

Tags:
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

22 Commenti

  1. L’illuminazione frontale è una colossale bufala e spero che Sony non continui per mere ragioni di mercato a spingere su una caratteristica ingannevole.
    Sto utilizzando pesantemente (in notturna) il Kobo Gloo da un paio di settimane e posso assicurarvi che il fastidio della cosidetta illuminazione frontale è pari se non superiore a quella di un comune tablet retroilluminato! sfido chiuque legga al buio totale a dimostrarmi il contrario! Dopo sole due ore di lettura gli occhi lacrimano, cosa che non fanno dopo sei ore di lettura continua con una cover con luce a led…

    • Automaticjack says:

      Onestamente, oramai da febbraio, leggo costantemente sul KindlePW quasi esclusivamente la sera a letto mediamente per tre ore (sono ormai al settimo libro) e non ho riscontrato questo grosso problema con l’illuminazione (che è impostata a circa la metà della potenza: livello 13 su 26). Personalmente mi agevola non poco la lettura anche in presenza di altre fonti di luce per cui la lascio perennemente attiva a livelli medio/bassi a seconda della situazione.
      L’unico problema l’ho riscontrato con l’illuminazione ad alti livelli che, effettivamente, diventa molto fastidiosa nel caso di buio completo. Anche in questo caso, quindi, l’impressione d’uso varia molto in base all’utente.

    • Onestamente io ho lettori genere “glow” da luglio (Nook, PW, KG) e non vedo molto questo problema. Hai provato a tenere la luce al minimo, se leggi di notte? È anche più rilassante.

  2. Smentisco assolutamente quanto afferma CarloC54, ho un Kobo Gloo e lo utilizzo prevalentemente per la lettura notturna con illuminazione accesa….perfetto e riposante anche dopo lunghe sessioni di lettura

  3. Ada Vittoria says:

    Confermo anche io quello che dice Luciano: uso il Kobo Glo per letture notturne e l’illuminazione integrata è comodissima, certo va rigorosamente tenuta bassa (al massimo è troppo forte e da fastidio e c’è un motivo se l’intensità della luce è regolabile): la uso sempre e non ho mai avuto problemi negli ultimi quattro mesi circa

  4. x CarloC54: ti consiglio di abbassare la luminosità (sul paperwhite il livello 13 è PERFETTO per la lettura notturna, anche di notevole durata..).

    Dire poi che disturba più della luce di un tablet è la più grossa cavolata del mese..

  5. Confermo anch’io quanto detto da Luciano. Anzi, con l’andare dei mesi ho diminuito gradualmente l’intensità e non mi dà per niente fastidio agli occhi.

  6. MI capita di leggere sul Kobo glo e trovo l’illuminazione (a volte) indispensabile. Se c’è qualcosa che occorrerebbe migliorare e “perfezionare” di certo non metterei come prima cosa l’illuminazione frontale.

  7. Ciao, vorrei un consiglio : quale scegliere tra kindle paperwithe e kobo glo ?

  8. Ho preso a gennaio il sony PRS T2 e mi ci trovo molto bene, leggo esclusivamente libri in italiano quindi non sento l’esigenza del dizionario, piuttosto noto che ogni tanto, raramente comunque, il lettore sembra inchiodarsi ed in quei casi l’unica cosa da fare e’ spegnerlo e per poi riaccenderlo per superare l’empasse….

    • Automaticjack says:

      Purtroppo Sony ha il “vizzietto” di non supportare nel tempo i propri ereader, neanche quelli di punta, ed è un peccato perchè sono ottimi e basterebbe veramente poco per farli stare al passo con i tempi ed evitare qualche piccolo difetto.

      • Gianmario says:

        Verissimo, io ho il PRS-T1 e sono molto contento, ma dopo un paio di aggiornamenti hanno smesso di fare modifiche e sinceramente è piuttosto fastidioso visto che l’ereader ha molte potenzialità. Immagino sia un misto di poca voglia di spendere ulteriori energie per un prodotto non più al top e un tentativo velato di farti passare al seguente lettore. Cosa che non farò visto che non mi interessa avere la luce (non leggo al buio) e le poche modifiche viste finora non mi spingono a cambiare un’oggetto che funziona benissimo.

        • Automaticjack says:

          Gianmario, se può interessarti è possibile fare un haking del PRS-T1 e trasformarlo in un dispositivo android a tutti gli effetti e quindi apps android, leggere tutti i formati (compresi quelli amazon), accedere ai market amazon e android google (sia libri sia app), navigare in rete, text to speech, suite office ecc… (ovviamente nei limiti del display eink).

          http://www.mobileread.com/forums/showthread.php?t=184646

          http://wiki.mobileread.com/wiki/PRST1_working_apps

          • Gianmario says:

            Ciao, si sapevo che si può mettere mano al PRS-T1 per sfruttarlo al massimo, grazie dei link ci darò un’occhiata. Certo sarebbe stato piacevole avere un supporto diretto da parte di Sony superiore a quei pochi mesi in cui hanno pubblicato dei nuovi firmware, con i nuovi smartphone si sono comportati molto meglio. Ma vabbè :)

  9. Ringrazio Automaticjack per il consiglio e i link.

  10. Con l’ultimo aggiornamento del Kobo GLO i fonts aggiuntivi non vengono più riconosciuti. Vi risulta?

  11. @ Alberto Pettarin
    Grazie

  12. Ciao, volevo chiedere ma il sony prs t2 non ha il display retroilluminato? il Kobo glo si, dovrei comprarlo ma sono indecisa, ero orientata verso il SONY ma leggeno un po’ di recensioni sembrerebbe il Kobo Glo sia nettamente migliore.

    • ciao, attenzione, lo schermo non è retro-illuminato ma illuminato frontalmente. Gli schermi retroilluminati sono quelli di smartphone e tablet che potrebbero dar fastidio alla vista se hai intenzione di leggere per ore (ma la questione è soggettiva). Tra i due ti consiglio il Kobo Glo perché ha uno schermo illuminato così puoi leggere anche in condizione di scarsa illuminazione ambientale, mentre il Sony T2 non lo possiede. Su questo blog trovi la recensione del Kobo Glo. Vedi qui la differenza tra i due dispositivi: http://modelli.ebookreaderitalia.com/confronto.asp?e=51,50