Reflow: un algoritmo per smontare il formato Pdf

ePub e Pdf sono due dei più comuni formati ebook supportati dai lettori ebook oggi presenti sul mercato. Tra questi annoveriamo anche i Kindle di Amazon che leggono nativamente solo i documenti PDF ma (come tanti di voi già sapranno) non ePub, preferendo a quest’ultimo il formato proprietario di Amazon (AZW).

La differenza tra ePub e Pdf è sostanziale, sono due formati pensati per scopi e usi differenti.

Per scelta progettuale una pagina di un documento Pdf sarà visualizzabile sempre nello stesso modo, indipendentemente dal tipo di dispositivo o supporto utilizzato per visualizzare il documento. Questo significa per esempio che la versione cartacea del documento sarà uguale a quella mostrata a video.
L’ePub invece è un formato testuale e fa delle fluidità uno dei suoi punti di forza. Significa che il testo si adatta non solo alla dimensione dello schermo del dispositivo che utilizziamo per leggere un libro in ePub ma anche alle personalizzazioni di font, interlinea e dimensioni margini che l’utente applica per arrivare al miglior confort di lettura personale.

Alcuni dispositivi di lettura ebook cercano di “forzare” la rigidità intrinseca del formato Pdf con una procedura (software) chiamata reflow. E’ il caso dei dispositivi Bookeen Odyssey, Sony PRS-T2, LeggoIBS Basic, LeggoIBS Touch, Onyx Boox FireFly, TrekStor Pyrus e TrekStor Pyrus Maxi (tutti dispositivi che abbiamo recensito su questo sito).

Ma in che cosa consiste il reflow? In poche parole potremmo dire che si tratta di un’operazione di “taglia e cuci” digitale che smonta gli elementi di una pagina Pdf, siano essi testo o immagini, per farli fluire all’interno dello schermo del dispositivo utilizzato per la lettura del documento. L’immagine sotto (tratta dal blog di Bookeen) chiarisce bene questo concetto.

Il meccanismo di reflow in un documento Pdf

il reflow consente di superare la rigidità del formato Pdf

Una volta attivato il reflow il documento Pdf si comporterà quasi come un documento testuale (ePub) e quindi potremo ingrandirne il testo, cambiare il tipo di carattere e variare la dimensione dei margini, tutte operazioni altrimenti impossibili. Lo abbiamo visto nella video recensione del TrekStor Pyrus Maxi, dispositivo entry level ma con schermo da 8 pollici che agevola non poco la lettura dei documenti Pdf.

Il reflow quindi è di grande aiuto ma il risultato non è sempre dei migliori. Se per un documento Pdf ottenuto dalla conversione di un documento Word il risultato del “taglia e cuci” è più che accettabile, ciò non si può sempre dire per i libri digitali nativi Pdf, tanto più se ricchi di immagini eded elementi grafici.
Il nostro consiglio è quello di evitare la scelta e l’uso del formato Pdf (soprattutto su dispositivi con schermi di ridotte dimensioni come un 6 pollici). Dove non se ne possa fare a meno, il reflow può essere sicuramente d’aiuto ma la bontà del risultato, per quella che è la nostra esperienza, non è così scontata. E di questo ne parleremo in uno dei prossimi post.

.

Tags:
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

3 Commenti

  1. Sono d’accordissimo con l’evitare l’utilizzo dei pdf sui lettori eBook.
    I pdf stati inventati per la stampa, non per la visualizzazione a video…

  2. Pingback: Sony PRS-T3: prime foto “live” e qualche dettaglio in più | eBookReader Italia

  3. Pingback: La recensione del LeggoIBS Touch Lux HD | eBookReader Italia