Sony PRS-T3 in avvicinamento, sembra con poche novità

E come ogni estate (per il momento meno calda rispetto a quella del 2012) Sony è al lavoro sul nuovo lettore di ebook a inchiostro elettronico. Probabilmente nello spazio di qualche settimana il Sony PRS-T3 si materializzerà prendendo il posto del Sony PRS-T2 (oggi in vendita in Italia a 119 euro).

La conferma arriva dalla Federal Communications Commission (FCC) americana che sul suo sito pubblica i dettagli dei test effettuati sul PRS-T3. E’ sufficiente soffermarsi qualche istante sulle foto per verificare che il design e le dimensioni geometriche sono sostanzialmente quelle del T2 e questo induce a pensare che lo schermo sia (ancora) da 6 pollici.

Una delle prime foto del Sony PRS-T3

Una delle prime foto del Sony PRS-T3. Sony non ha dato indicazioni sul prezzo e data di rilascio del nuovo ereader.

Il produttore giapponese conferma anche i tasti meccanici in rilievo sotto lo schermo che si affiancano alla interfaccia tattile (touchscreen) nel cambio pagina e nella gestione delle attività del dispositivo. Dai documenti a corredo della certificazione rilasciata dall’ente americano sembrerebbe mancare l’illuminazione frontale.

Qualche modifica ci piacerebbe vederla invece a livello software dal momento che le uniche due novità introdotte dal T2 rispetto al T1 furono in buona sostanza la rimozione del lettore Mp3 e l’aggiunta del supporto a Evernote. Sappiamo che il team di sviluppo del software Sony è negli Stati Uniti ma crediamo sia importante (per Sony e per i suoi clienti in Italia) introdurre un dizionario italiano e l’integrazione con un ebook store online che sono ormai caratteristiche consolidate da tempo su ereader concorrenti appartenenti anche a fasce di prezzo inferiori a quella nella quale attualmente si colloca il T2.

.

Tags: ,
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

7 Comments

  1. Sarebbe davvero strano e poco competitivo se non avesse l’illuminazione!
    E’ una caratteristica che ha avuto moltissimi consensi tra gli utilizzatori di eBook Reader.
    A meno che Sony non intenda introdurre più modelli…

  2. Lo sto aspettando da un anno, se non ha l’illuminazione…..che delusione!!!

  3. è possibile che i modelli siano due?

    PRS-T3 e PRS-T3S

    Lo si vede riportato nel documento https://apps.fcc.gov/eas/GetApplicationAttachment.html?id=2000828

    e in altri punti

  4. Si. I modelli sembrerebbe che siano due, anche se ancora non se ne conosce la differenza!!

  5. Volevo segnalare ai possibili nuovi acquirenti dei reader l’assistenza Sony. Il mio PRS T1 era andato in tilt con la batteria e non si spegneva più. Nel giro di 3 settimane Sony mi ha prima sostituito la batteria e dopo che ho constatato che ancora non si riusciva a spegnere, ha sostituito il prodotto con il PRS T2 che ho da ieri.
    Commenti sul prodotto ne ho pochi, cambiano veramente solo i tasti e il fatto che non c’è più il lettore MP3 (che però serviva a poco per il basso volume).
    Mi sembrerebbe veramente strano che Sony anche con il PRS T3 non introduca nè l’illuminazione nè uno schermo superiore.

  6. Gianmario says:

    Anche a questo giro mi terrò il PRS-T1, più che l’illuminazione della quale posso fare a meno anche per sempre, mi farebbe piacere una integrazione migliore con altri servizi online, Evernote non basta. Oltre effettivamente alla possibilità di acquisto direttamente da librerie online. Insomma dovrebbero lavorare molto sul software per convincermi a cambiare lettore.

    Dopo due anni di utilizzo devo dire che in effetti non ho mai usato la possibilità di ascoltare mp3 (a parte le prove iniziali), ma ho un lettore mp3. Mentre dell’assenza di un dizionario italiano che sembrava inizialmente una grossa carenza non ho sentito la mancanza anche se averlo certo male non fa. Un’altra cosa che aggiungerei è una maggiore personalizzazione dell’interfaccia, che sul PRS-T1 è praticamente nulla o quasi.