Sony PRS-T3: prime foto “live” e qualche dettaglio in più

Le prime immagini “live” del nuovo Sony PRS-T3 sono state scattate dal sito spagnolo Librista.es che ha potuto provare in anteprima il dispositivo prima dell’inizio dell’IFA 2013 a Berlino.

Sony PRS-T3

Sony PRS-T3

Le linee sono praticamente uguali a quelle del T2

Le linee sono praticamente uguali a quelle del T2

La notizia è stata subito ripresa da blogger e forum americani dove i primi commenti lasciano poco spazio all’entusiasmo.

Se le informazioni riportate da Librista sono corrette siamo davanti a un lettore ebook che poco si discosta dal modello precedente PRS-T2.
Lo schermo migliora, si passa da un pannello a inchiostro elettronico (E-Ink) da 800×600 punti a uno con 1024×758. Quindi i caratteri stampati sulla pagina avranno una maggiore definizione. Tuttavia mancherà l’illuminazione integrata, che invece troviamo negli ereader di altri marchi come Kobo Glo e Kobo Aura (in arrivo) appartenenti alla stessa fascia di mercato del T3.

Il Sony T3 sarà venduto con una custodia a libretto (senza clip luminosa) integrata alla scocca del dispositivo stesso. Dalle foto spagnole e dai primi commenti che si trovano in Rete sembra infatti di capire che Sony abbia deciso di utilizzare la scocca posteriore del dispositivo come elemento protettivo naturale. Da qui deriverebbe la perfetta e inscindibile integrazione tra il T3 e la custodia.

Il T3 supporta ancora la scrittura manuale

Il T3 supporta ancora la scrittura manuale

La cover del T3

La cover del T3

La cover è già predisposta per l’aggancio di una clip luminosa da acquistare a parte. Quindi chi volesse leggere in un ambiente scarsamente illuminato (non pochi sono quelli abituati a leggere a letto prima di coricarsi) dovrà acquistare a parte la clip esterna.
Il prezzo del Sony PRS-T3 con la clip luminosa dovrebbe aggirarsi sui 190 euro.

Dal punto di vista funzionale viene confermata l’integrazione con Facebook e Evernote (già del T2), il supporto ai principali formato ebook come ePub e Pdf e, per quest’ultimo, anche il reflow utile per reimpaginare documento con layout di pagina A4. La memoria a disposizione per l’archiviazione degli ebook è di 1.2 GByte. Si può ovviamente aggiungere una scheda microSD per espandere la propria libreria virtuale (fino a 32GByte). Per l’accesso allo slot microSD il sito spagnolo scrive che occorre rimuovere la cover posteriore. Prendete questa informazione con la dovuta prudenza, appena sarà possibile verificheremo personalmente questa e le altre specifiche tecniche del nuovo Sony PRS-T3.

[Aggiornamento]
Ecco il primo video del nuovo Sony T3 pubblicato poche ore fa da Librista.es

.

Tags:
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

10 Comments

  1. Automaticjack says:

    ??? Niente luce integrata???
    Che piaccia o meno si sono tagliati fuori una bella fetta di potenziali acquirenti!
    Ultimamente, in questo settore, la politica commerciale della Sony non la capisco…

  2. Ma in che anno pensano di essere?? Nel 2009??
    190€?? Bha.

  3. A proposito della mancanza di luce integrata, per quel che ho letto, l’idea di Sony è che un monitor illuminato avvicini l’esperienza di lettura più a quella del tablet che alla carta.. da un certo punto di vista sarà anche vero tuttavia una tecnologia come quella usata da Amazon (aloni colorati a parte) serve non. solo a poter leggere in ambienti poco illuminati ma a sbiancare notevolmente lo schermo!

    • concordo, sono dell’idea che l’illuminazione integrata (che sia Amazon o Kobo o IBS) sia utile almeno per la maggior parte degli utilizzatori ma è evidente che Sony non la pensa in questo modo.

  4. Anche io sono concorde che Sony non ha capito le esigenze del mercato. Io ho un Kobo mini, e mi sta bene che non abbia la luce (anche se spero in un modello futuro con Pearl anziché vizplex e luce) perché compensa con il fatto che è un minuscolo touchscreen. Ma per un lettore così grande, ci si aspetta la luce integrata oggi come oggi…

  5. La luce integrata serve solo ad una cosa: non disturbare chi ti sta vicino: a letto, in treno, in aereo, ecc. L’illuminazione migliore è sempre quella riflessa.

  6. Un unico dubbio: io attualmente non utilizzo ereader con luce integrata, ma avevo letto da qualche parte che l’esperienza di lettura appariva un tantino peggiore, la definizione dei caratteri veniva leggermente “sfumata/sfuocata” dalla presenza di uno strato ulteriore… forse è per questo che lo schermo degli ereader con luce integrata solitamente è a maggior definizione ? per compensare tale problema ? In tal caso il nuovo Sony PRS-T3 dovrebbe avere una resa perfetta… Qualcuno riesce a togliermi questo dubbio ? Grazie…

    • Ciao Pietro, ho un KPW (vecchia generazione ovviamente) e devo dire che pur non essendo la distribuzione luminosa perfetta (è un aspetto noto che la fonte luminosa è collocata solo su un lato) l’sperienza di lettura NON è affatto peggiorata, ma anzi migliora di molto. Considera che leggo una media di circa 1,5 libri a settimana e quindi metto alla frusta sia il lettore, sia i miei occhi :)

      • grazie, Andrew. In effetti i miglioramenti e le versioni tecnologiche di questi dispositivi cambiano troppo rapidamente…
        Uno non riesce ad abituarsi ad un modello che ne propongono di nuovi in continuazione !
        ;)

  7. Pingback: Sony PRS-T3 disponibile in Italia, è ufficiale | eBookReader Italia