TrekStor Pyrus Mini: per chi cerca in un ereader l’estrema portabilità

Con il gran discutere che in questi ultimi giorni si è fatto in Rete sulle ultime novità di Mondadori e Amazon (si guardino nella colonna di destra di questo blog gli argomenti più caldi degli ultimi 30 giorni), è passata quasi inosservata la notizia che TrekStor sta per arrivare sul mercato con il Pyrus Mini, un nuovo ebook reader a inchiostro elettronico da 4.3 pollici.

TrekStor Pyrus Mini: lettore ebook da 4.3 pollici

Lo schermo del TrekStor Pyrus Mini ha una diagonale di appena 11 centimetri

Gli ultimi dispositivi con schermo inferiore ai 6 pollici che abbiamo toccato con mano sono stati il Sony Prs 350 e il Bookeen Cybook Opus entrambi da 5 pollici. Un formato di display, quest’ultimo, che garantisce portabilità, manegevolezza ed estrema leggerezza. Per alcune persone l’area di lettura potrebbe parere eccessivamente sacrificata, ma agendo in modo opportuno sulla dimensione del carattere e sull’orientamento (da verticale a orizzontale) anche il formato 5 pollici può assicurare una lettura abbastanza confortevole.

La tendenza al mini è stata ripresa di recente da Kobo con il Kobo Mini – 5 pollici, touch e Wi-Fi -, in vendita in Italia a partire da metà ottobre al prezzo di 79 euro.

Sulle dimensioni display Trekstor ha giocato al ribasso sul Pyrus Mini. La diagonale dello schermo è 4.3 pollici, ovvero 10,9 cm con una risoluzione di 800×600 pixel (6 pollici invece equivalgono a 15.2 cm).
Il prezzo del Pyrus Mini dovrebbe essere inferiore ai 60 euro, visto che il Pyrus da 6 pollici (che abbiamo già recensito) ha un prezzo online compreso tra gli 80 e i 99 euro.

Lo schermo del Pyrus Mini non è touch e quindi tutte le attività passano dai tasti meccanici posti sotto lo schermo. Un peso piuma di 111 grammi per questo device, che per le sue misure estremamente ridotte (13 cm di larghezza e 8 cm di altezza) più che di portabilità fa quasi parlare di vestibilità, dato che di fatto si può perdere in un taschino come un pacchetto di sigarette o, più filologicamente parlando, portare in una tasca come un bignami dei libri elettronici.

TrekStor assicura per i propri ereader un’ampia compatibilità per i formati di lettura. Il Pyrus Mini legge ePub e Pdf (anche con le protezioni digitali Adobe), Txt, Mobi, Rtf, Jpg. Manca il supporto ai formati audio (Mp3) e la connettività Wi-Fi e quindi per caricare un ebook sulla memoria del dispositivo (di 2 GByte espandibile con micro-SD a 32Gbyte) si deve ricorrere alla connessione Usb con un Pc.

Il TrekStor Pyrus Mini dovrebbe arrivare in Italia alla fine di ottobre insieme al Pyrus Wi-Fi presentato a fine agosto.

.

Tags:
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

13 Comments

  1. Mi pare una buona mossa per differenziarsi dagli altri player. Non so bene a chi potrebbe interessare, però di sicuro la Trekstor avrà fatto i suoi studi. Io ho un Booken Cybook Opus, devo dire che sono soddisfatto dalla sua leggerezza, non ho neanche particolari difficoltà con lo schermo. Sono curioso di sapere il prezzo… credo che l’azienda punterà molto su quello.

  2. Pingback: eReader: Pyrus Mini da 4.3 pollici in Italia - Netbook News

  3. Continua ad invidiare chi riesce a leggere su schermi così piccoli. A me personalmente interessebbe molto di più un 9″ che consente una confortevole lettura anche per i PDF, ma sembrano introvabili…

  4. Non vedo l’ora che esca!E se il prezzo sarà sui 50 euro lo prendero’ all’istante per affiancarlo al mio Pyrus 6″

  5. Ho letto parecchio sul mio Opus e devo dire che rispetto ai 6 pollici che uso ora la differenza non la vedo molto. Il problema semmai era il refresh. Rispetto ad oggi era da incubo. Appoggio la decisione: con un refresh degno e un prezzo competitivo la vedo una scelta ottimale. Anche per differenziare un po’. Così come metterei in giro un bel 8/9 pollici, per far contenti tutti. Chissà che prima o poi non escano reader di diverse dimensioni. Tutto sta a creare un bel giro. Per ora, forse, è solo un mercato ridotto e gli investitori vanno sul sicuro.

  6. Automaticjack says:

    ???
    Capisco l’estrema portabilità ma mi sembra che si esageri!
    Il prossimo cosa sarà? un lettore da polso?
    Cmq è strano che nessuno faccia un passo verso i 7″…
    Come scritto da Giovanni, avranno fatto le loro indagini di mercato.

    • non voglio essere polemico ma lo stesso discorso lo si potrebbe fare per gli smartphone che arrivano fino ai 5.5″. più modelli ci sono più le persone possono scegliere in base alle loro esigenze.

  7. che tipo di display ha ? E-ink Pearl ?

    • ciao Roy, TrekStor parla di Digital Ink e non E-Ink Pearl. Abbiamo recensito il TrekStor Pyrus e lo sfondo è quasi come quello del Kindle (grigio) anche se poi la definizione dei caratteri e il nero non è call’altezza del reader di Amazon. Si tratta comunque di inchiostro elettronico (e probabilmente è EINK anche se non lo dicono visto che l’unico produttore al mondo).

  8. in Germania sarà venduto a 50 euro
    http://bit.ly/Re0X4t

  9. Lo stanno vendendo da Mediaworld/Saturn per 59€