Viva l’Italia Libera! Nel 70° della Liberazione rivivono contenuti in pubblico dominio

Nel 70° anniversario della Liberazione che ricorre oggi 25 aprile teniamo a segnalare che diventano di pubblico dominio anche gli scritti dei martiri del Martinetto, che morirono il 5 aprile 1944 a Torino. Furono fucilati Giuseppe Perotti, Franco Balbis, Quinto Bevilacqua, Guido Biglieri, Paolo Braccini, Errico Giachino, Eusebio Giambone e Massimo Montano. Il Martinetto, ex poligono di tiro fra corso Svizzera e corso Appio Claudio, fra il settembre ’43 e l’aprile ’45 fu luogo di esecuzioni a morte di partigiani e oppositori politici al fascismo.

70esimo_LiberazioneLe parole e i valori dei martiri del Martinetto e gli atti del loro processo entrano ora nel pubblico dominio, cioè a settant’anni dalla morte i termini di tutela del copyright decadono e gli scritti diventano tesoro comune, liberamente stampabile, da copiare, eseguire in pubblico, mettere in scena, tradurre, riprodurre, digitalizzare. Il progetto PubblicoDominioTorino potete seguirlo sulla pagina Facebook.

In occasione della Celebrazione del Pubblico Dominio 2015 i contenuti dei martiri del Martinetto saranno proposti in un corto teatrale che si terrà presso il Museo del Carcere “Le Nuove” (in via Borsellino, 3 – Torino) il 27 aprile alle ore 17.30: W l’Italia Libera!

.

Tags: ,
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

Comments are closed.