Contro la guerra di Putin: Anonymous, attacco hacker alla Russia

Contro la guerra di Putin che ha invaso l’Ucraina, Anonymous ha lanciato alla Russia un attacco hacker. Bloccati dal collettivo internazionale molti siti governativi russi, alcune agenzie di stampa e quotidiani e la tv russa, oggetto di attacchi informatici per diffondere al posto della propaganda del regime di Putin le informazioni reali degli attacchi al suolo e al popolo ucraino.

Mentre il dissenso dei russi contro la guerra voluta dal loro leader vede manifestazioni di piazza da Mosca a San Pietroburgo, gli hacker di Anonymous hanno fornito alla popolazione russa informazioni per poter partecipare alla comunicazione sui social scavalcando così i firewall vigenti.

Anche la complicità della Bielorussia di Lukashenko viene perseguita da Anonymous: compromesso informaticamente il sistema di rete ferroviaria e i siti di alcune banche (fonte Ansa).

Un cyberattacco che certo Putin non aveva previsto in forma tanto articolata. Ora contro il suo disegno egemonico attuato per ristabilire una nuova mappa sovietica Putin invece «conoscerà la furia degli hacker di tutto il mondo».

 

Tags: , ,
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!
0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*