Kobo Glo: l’e-ink illuminato secondo Kobo

Il Kobo Glo è il primo ebook reader di Kobo con schermo illuminato.

La home screen del Kobo Glo con l'illuminaizone accesa

La home screen del Kobo Glo con l'illuminaizone accesa

Lo abbiamo acquistato a Londra, in Gran Bretagna dove la vendita è scattata il primo giorno di ottobre. In Italia, la versione Mondadori del Kobo Glo sarà in consegna tra pochi giorni, ma i tempi potrebbero accorciarsi visto che anche il Kobo Mini (con schermo da 5 pollici) è stato rilasciato anzi tempo ed è ora acquistabile per 79 49 euro.

In ordine di tempo il Kobo Glo è il terzo dispositivo illuminato a giungere sul mercato a livello mondiale, dopo il Nook Glow di Barnes&Noble – in vendita negli Usa e in Gran Bretagna – e il Kindle PaperWhite di Amazon (che stiamo attendendo), per ora in vendita solo negli Stati Uniti.

Kobo Glo usa uno schermo touch da 6 polliciPearl” di E-Ink, illuminato con una risoluzione di 768×1024 pixel (XGA). Fatta eccezione per il Kobo Glo e Kindle PaperWhite tutti gli altri dispositivi a inchiostro elettronico in vendita in Italia utilizzano schermi con una risoluzione inferiore, pari a 800×600 pixel.

Senza entrare in dettagli tecnici, è importante però sapere che tra due dispositivi con la stessa superficie di lettura quello con risoluzione più elevata offrirà tendenzialmente una qualità di visualizzazione superiore, che in un ebook reader si traduce in caratteri meglio definiti. Per aumentare ulteriormente il confort della lettura, Kobo ha aggiunto a questo modello l’illuminazione frontale che consente la lettura delle opere digitali anche in un ambiente poco illuminato, per esempio in camera da letto con la sola abat-jour accesa o durante gli spostamenti in metrò.

Più volte abbiamo discusso delle diverse tecnologie implementate dai produttori per illuminare i propri ebook reader. Kobo chiama questa tecnologia con il nome di ComfortLight, Barnes&Noble con GlowLight, Amazon con Paperwhite.
Comunque la si chiami uno schermo con illuminazione frontale (frontlight) non emette luce verso l’utilizzatore (come avviene per tablet e smartphone) perché l’area di lettura è rischiarata da una luce diffusa.

L'intensità luminosa è regolabile con l'apposito slider a fine pagina

L'intensità luminosa è regolabile con l'apposito slider a fine pagina

Per come è costruito, l’illuminazione del Kindle PaperWhite è superiore a quella del Nook GlowLight (che è acquistabile solo all’estero) e dovrebbe prevalere anche sulla ComfortLight del Kobo Glo. Avendo provato in passato il Nook Glow, il nostro parere è che sotto questo aspetto il Kobo Glo gli è superiore, perché la luce è diffusa in modo pressoché uniforme su tutto lo schermo, mentre nel Nook sono evidenti chiazze luminose in corrispondenza del bordo superiore dello schermo (sotto il quale risiedono i led).

Nook Touch GlowLight con l'illuminazione accesa

Nook Touch GlowLight con l'illuminazione accesa

L’illuminazione del Kobo Glo si accende con l’apposito tasto posizionato nel bordo superiore in corrispondenza dell’angolo destro, subito accanto al tasto di accensione/spegnimento. Dal punto di vista dei materiali e delle rifiniture il dispositvo è ottimo. Il design è davvero minimale. L’unico tasto meccanico posizionato sotto lo schermo che caratterizza il Kobo Touch ha lasciato il posto al logo del produttore canadese. Tutte le attività, cambi pagina e navigazione nelle opzioni dell’interfaccia utente, passano dall’interazione con lo schermo tattile del dispositivo.

A sinistra il Kobo Glo a destra il Kobo Touch in una stanza debolmente illuminata

A sinistra il Kobo Glo a destra il Kobo Touch in una stanza debolmente illuminata (foto scattata senza flash)

Come detto abbiamo acquistato il Kobo Glo in Gran Bretagna. All’accensione del dispositivo è partita la procedura di aggiornamento automatica del software alla versione 2.1.4 – r43703 che è la stessa impiegata sul Kobo Touch di Mondadori. Fatta eccezione per alcune opzioni dell’interfaccia utente e per la gestione dell’illuminazione, a livello funzionale i due dispositivi sono praticamente identici, tant’è che il Kobo Glo “inglese” si collega al catalogo ebook Mondadori e alla nostra libreria personale digitale (ed è normale che sia così perché il catalogo Mondadori è ospitato sulla piattaforma dei Kobo).

L’interfaccia utente è in italiano e sono altresì disponibili tutti i dizionari – in lingua italiana (il dizionario italiano è il Devoto-Oli), inglese, spagnola, tedesca, francese, olandese, giapponese – e i traduttori – italiano-inglese, tedesco-inglese, spagnolo-inglese, francese-inglese e viceversa – del Kobo Touch.

Kobo Glo legge ePub e Pdf (anche con protezioni digitali di Adobe) e Mobi. Quello che vedete qui sotto è uno dei tanti ebook in formato Mobi scaricabili gratuitamente da Simplicissimus.

Kobo Glo supporta il formato Mobi (oltre che ePub e Pdf)

Kobo Glo supporta il formato Mobi (oltre che ePub e Pdf). L'illuminazione è accesa

Ulteriore rassicurazione ci è stata data dal servizio clienti di Mondadori al quale avevamo chiesto di confermarci la compatibilità dei tre modelli Kobo venduti sul inMondadori con i principali formati ebook tra i quali appunto il Mobi.

Le prime impressioni sulla qualità di lettura con il Kobo Glo sono positive. I caratteri dell’interfaccia utente e degli ebook (e relative copertine) sono più definiti rispetto a quelli del Kobo Touch. L’illuminazione è senza dubbio comoda in condizioni di scarsa luce ambientale circostante. Nelle nostre poche prove abbiamo regolato l’intensità luminosa sempre sotto il 75% del valore massimo. Oltre questo valore diventa davvero accentuata, soprattutto in condizioni di scarsissima luminosità. Il livello di luminosità ottimale è ovviamente soggettivo. Teniamo sottolineare che la superficie di lettura ci sembra illuminata in modo pressoché uniforme e l’intensità dei neri non sembra calare pur con valori prossimi al massimo e il contrasto carattere/sfondo consente una lettura confortevole.

Quello che abbiamo cercato di trasmettevi fin qui sono le nostre prime impressioni. Nei prossimi giorni prenderemo maggiore confidenza con questo nuovo dispositivo, l’occhio si abituerà all’illuminazione dello schermo a inchiostro elettronico e potremo essere più precisi. Nel frattempo attendiamo anche il Kindle PaperWhite per avere un raffronto diretto tra i due dispositivi.

Aggiornamento del 01-12-2012
Abbiamo pubblicato la nostra recensione del Kobo Glo con un approfondimento sul formato Kepub e ePub

Su questo blog trovate le recensioni di tutti gli ebook reader presenti in Italia

.

Tags: , ,
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!
0 Condivisioni