Kobo Glo: l’e-ink illuminato secondo Kobo

Il Kobo Glo è il primo ebook reader di Kobo con schermo illuminato.

La home screen del Kobo Glo con l'illuminaizone accesa

La home screen del Kobo Glo con l'illuminaizone accesa

Lo abbiamo acquistato a Londra, in Gran Bretagna dove la vendita è scattata il primo giorno di ottobre. In Italia, la versione Mondadori del Kobo Glo sarà in consegna tra pochi giorni, ma i tempi potrebbero accorciarsi visto che anche il Kobo Mini (con schermo da 5 pollici) è stato rilasciato anzi tempo ed è ora acquistabile per 79 49 euro.

In ordine di tempo il Kobo Glo è il terzo dispositivo illuminato a giungere sul mercato a livello mondiale, dopo il Nook Glow di Barnes&Noble – in vendita negli Usa e in Gran Bretagna – e il Kindle PaperWhite di Amazon (che stiamo attendendo), per ora in vendita solo negli Stati Uniti.

Kobo Glo usa uno schermo touch da 6 polliciPearl” di E-Ink, illuminato con una risoluzione di 768×1024 pixel (XGA). Fatta eccezione per il Kobo Glo e Kindle PaperWhite tutti gli altri dispositivi a inchiostro elettronico in vendita in Italia utilizzano schermi con una risoluzione inferiore, pari a 800×600 pixel.

Senza entrare in dettagli tecnici, è importante però sapere che tra due dispositivi con la stessa superficie di lettura quello con risoluzione più elevata offrirà tendenzialmente una qualità di visualizzazione superiore, che in un ebook reader si traduce in caratteri meglio definiti. Per aumentare ulteriormente il confort della lettura, Kobo ha aggiunto a questo modello l’illuminazione frontale che consente la lettura delle opere digitali anche in un ambiente poco illuminato, per esempio in camera da letto con la sola abat-jour accesa o durante gli spostamenti in metrò.

Più volte abbiamo discusso delle diverse tecnologie implementate dai produttori per illuminare i propri ebook reader. Kobo chiama questa tecnologia con il nome di ComfortLight, Barnes&Noble con GlowLight, Amazon con Paperwhite.
Comunque la si chiami uno schermo con illuminazione frontale (frontlight) non emette luce verso l’utilizzatore (come avviene per tablet e smartphone) perché l’area di lettura è rischiarata da una luce diffusa.

L'intensità luminosa è regolabile con l'apposito slider a fine pagina

L'intensità luminosa è regolabile con l'apposito slider a fine pagina

Per come è costruito, l’illuminazione del Kindle PaperWhite è superiore a quella del Nook GlowLight (che è acquistabile solo all’estero) e dovrebbe prevalere anche sulla ComfortLight del Kobo Glo. Avendo provato in passato il Nook Glow, il nostro parere è che sotto questo aspetto il Kobo Glo gli è superiore, perché la luce è diffusa in modo pressoché uniforme su tutto lo schermo, mentre nel Nook sono evidenti chiazze luminose in corrispondenza del bordo superiore dello schermo (sotto il quale risiedono i led).

Nook Touch GlowLight con l'illuminazione accesa

Nook Touch GlowLight con l'illuminazione accesa

L’illuminazione del Kobo Glo si accende con l’apposito tasto posizionato nel bordo superiore in corrispondenza dell’angolo destro, subito accanto al tasto di accensione/spegnimento. Dal punto di vista dei materiali e delle rifiniture il dispositvo è ottimo. Il design è davvero minimale. L’unico tasto meccanico posizionato sotto lo schermo che caratterizza il Kobo Touch ha lasciato il posto al logo del produttore canadese. Tutte le attività, cambi pagina e navigazione nelle opzioni dell’interfaccia utente, passano dall’interazione con lo schermo tattile del dispositivo.

A sinistra il Kobo Glo a destra il Kobo Touch in una stanza debolmente illuminata

A sinistra il Kobo Glo a destra il Kobo Touch in una stanza debolmente illuminata (foto scattata senza flash)

Come detto abbiamo acquistato il Kobo Glo in Gran Bretagna. All’accensione del dispositivo è partita la procedura di aggiornamento automatica del software alla versione 2.1.4 – r43703 che è la stessa impiegata sul Kobo Touch di Mondadori. Fatta eccezione per alcune opzioni dell’interfaccia utente e per la gestione dell’illuminazione, a livello funzionale i due dispositivi sono praticamente identici, tant’è che il Kobo Glo “inglese” si collega al catalogo ebook Mondadori e alla nostra libreria personale digitale (ed è normale che sia così perché il catalogo Mondadori è ospitato sulla piattaforma dei Kobo).

L’interfaccia utente è in italiano e sono altresì disponibili tutti i dizionari – in lingua italiana (il dizionario italiano è il Devoto-Oli), inglese, spagnola, tedesca, francese, olandese, giapponese – e i traduttori – italiano-inglese, tedesco-inglese, spagnolo-inglese, francese-inglese e viceversa – del Kobo Touch.

Kobo Glo legge ePub e Pdf (anche con protezioni digitali di Adobe) e Mobi. Quello che vedete qui sotto è uno dei tanti ebook in formato Mobi scaricabili gratuitamente da Simplicissimus.

Kobo Glo supporta il formato Mobi (oltre che ePub e Pdf)

Kobo Glo supporta il formato Mobi (oltre che ePub e Pdf). L'illuminazione è accesa

Ulteriore rassicurazione ci è stata data dal servizio clienti di Mondadori al quale avevamo chiesto di confermarci la compatibilità dei tre modelli Kobo venduti sul inMondadori con i principali formati ebook tra i quali appunto il Mobi.

Le prime impressioni sulla qualità di lettura con il Kobo Glo sono positive. I caratteri dell’interfaccia utente e degli ebook (e relative copertine) sono più definiti rispetto a quelli del Kobo Touch. L’illuminazione è senza dubbio comoda in condizioni di scarsa luce ambientale circostante. Nelle nostre poche prove abbiamo regolato l’intensità luminosa sempre sotto il 75% del valore massimo. Oltre questo valore diventa davvero accentuata, soprattutto in condizioni di scarsissima luminosità. Il livello di luminosità ottimale è ovviamente soggettivo. Teniamo sottolineare che la superficie di lettura ci sembra illuminata in modo pressoché uniforme e l’intensità dei neri non sembra calare pur con valori prossimi al massimo e il contrasto carattere/sfondo consente una lettura confortevole.

Quello che abbiamo cercato di trasmettevi fin qui sono le nostre prime impressioni. Nei prossimi giorni prenderemo maggiore confidenza con questo nuovo dispositivo, l’occhio si abituerà all’illuminazione dello schermo a inchiostro elettronico e potremo essere più precisi. Nel frattempo attendiamo anche il Kindle PaperWhite per avere un raffronto diretto tra i due dispositivi.

Aggiornamento del 01-12-2012
Abbiamo pubblicato la nostra recensione del Kobo Glo con un approfondimento sul formato Kepub e ePub

Su questo blog trovate le recensioni di tutti gli ebook reader presenti in Italia

.

Tags: , ,
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!
0 Condivisioni

176 Commenti

  1. Fabrizio ha detto:

    Grazie per questa succosa anteprima! Sembra davvero il lettore più interessante che sia (al momento) possibile acquistare in Italia. Una curiosità: il browser “sperimentale” c’è? Funziona bene?

  2. Ema ha detto:

    Grazie mitici! Come è la risposta al touch del Kobo glo?

  3. Alberto ha detto:

    Simone grazie per la recensione!
    E’ vero, come si afferma su netbooknes.it, che l’illuminazione tende al blu?

  4. Michele ha detto:

    Una domanda: ma il bianco e il nero sono “davvero” bianco e nero o siamo ancora su una scala di grigi? inoltre ho letto di un leggero ritardo che sembra ci sia tra l’effettivo tocco delle dita e l’esecuzione dei comandi, potete confermare?
    Grazie per la recensione!

  5. Carla ha detto:

    Grazie per la recensione! Penso che il Kobo GLO sarà il mio prossimo acquisto poichè il Paper Whithe non legge il formato EPUB.
    Grazie alle vostre “lezioni” ho utilizzato Calibre e ho provato a convertire dei documenti PDF in EPUB: l’ ereader da 6 pollici dovrebbe leggerli meglio …. o sbaglio?

    • Simone Bonesini ha detto:

      la conversione Pdf –> ePub per quella che è la mia esperienza non è scontata. Il risultato dipende molto da come è costruito il pdf se ha immagini, tabelle, note ecc..
      se devi leggere Pdf in formato A4 il 6 pollici non ti basta.

  6. Daniele ha detto:

    Anch’io ero propenso a prendere il Kobo Glo, sarebbe il mio primo ereader 🙂

    Scusate l’ignoranza, ma con il Glo si può quindi leggere anche in una stanza al buio la sera?

    • Simone Bonesini ha detto:

      ciao Daniele, benvenuto. Con uno schermo illuminato puoi leggere in condizioni di scarsa luminosità. Potresti farlo anche al buio completo regolando opportunamente l’intensità dell’illuminazione.

      • Daniele ha detto:

        Grazie 🙂
        Siccome avevi parlato di stanze con scarsa luminosità, pensavo che comunque non potesse essere usato a luminosità zero. Ma in quel caso, domanda banale, nessun problema per la vista, tipo affaticamento, sforzo, e lettura comoda?

        • Simone Bonesini ha detto:

          eh.. ho provato ieri sera per una decina di minuti. se la stanza è completamente priva di illuminazione devi abbassare anche quella dello schermo perché sopra il 50 – 75% può diventare – o meglio per me diventa – fastidiosa anche se non ti colpisce direttamente l’occhio. Sicuramente è una questione soggettiva.

  7. Giuseppe ha detto:

    Grazie Simone per la recensione.
    Quindi la maggiore risoluzione rispetto al touch porta solo vataggi e non succede come nei monitor che a parità di pollici risulta tutto rimpicciolito?

    • Simone Bonesini ha detto:

      ciao Giuseppe, dalle foto non si vede ne scatterò qualcuna più vicina, cmq. a parità di impostazioni di lettura (stesso font, margine, interlinea ecc..) il testo sul Kobo Glo lo vedì più piccolo ma è più definito.
      Per averlo della stessa dimensione del Kobo Touch devi agire sullo slider e alzare la dimensione carattere.

  8. Simone Bonesini ha detto:

    @Michele: No, (con l’illuminazione accesa) siamo ancora su una scala di grigi.
    Da questo punto di vista il Kindle PaperWhite dovrebbe essere migliore ( e Amazon invita a tenerlo acceso anche durante il giorno).Per quanto riguarda il touch ho notato degli “intoppi”, comunque sempre sulle opzioni o nei menù del dispositivo non sul cambio pagina che risulta fluido. Per esempio, a volte ho notato questo comportamento nella modifica della dimensione del font. Dopo aver dato conferma alle impostazioni il successivo tocco non è immediato e si “fa attendere” (e secondo me dipende dal fatto che il dispositivo è impegnato a fare altre o a applicare gli stili richiesti).

    • Michele ha detto:

      peccato, almeno con l’illuminazione attivata sembrava ci fossimo! sembra proprio che la perfezione abiti a Seattle.. e vabbè. 🙂

    • roberto ha detto:

      @simone anche perchè il PW non può essere spento…almeno così ho letto in qualche forum.

  9. margherita ha detto:

    Mondadori mi ha appena annunciato la spedizione del Glo, con arrivo previsto per giovedì 11. Dieci giorni prima della data indicata sul sito. Appena arriverà vi scriverò qualche impressione.E’ il mio primissimo ebookredear e le aspettative sono tante. Spero nel milione di titoli pubblicizzato da kobo. Loro stessi inoltre confermano la possibilità di acquisto su altre piattaforme purchè il libro sia compatibile con i formati standard. Beh, visto che sarà il mio personale ed anticipato regalo di Natale, spero di aver fatto la scelta giusta! ;-)))

  10. Fabio ha detto:

    Complimenti per l’articolo, ben scritto e che ci consentito di avere una prima panoramica generale.
    La compatibilità con diversi formati, la maggiore risoluzione, la qualità dei materiali, l’illuminazione, la presenza di utili dizionari: forse è davvero il miglior ebook reader attualmente presente in Italia.
    L’illuminazione se tende leggermente al blu non dovrebbe essere un grosso problema: del resto le lampadine uso studio,che imitano la luce diurna,tendono proprio al blu.
    Attendo la recensione completa…

  11. Carla ha detto:

    Anch’io, come Margherita, mi sono fatta il regalo di Natale in anticipo, ordinando il Kobo Glo. Appena arriva lo provo e vi dirò le prime impressioni, sempre da inesperta ma, spero, utili ugualmente.

  12. Patrizio ha detto:

    Sulla carta, sembrerebbe proprio quello di cui ho bisogno. Ne ho ordinato uno per sostituire il mio Cybook Opus (di cui ho appena letto sta per uscire una versione HD e illuminata). Dopo anni di Bookeen, provo a fare il salto, dato che hanno disatteso e parecchio le mie aspettative. Tuttavia, già so che non potrò fare a meno del Paperwhite, sicuro acquisto successivo. Se prima avevo il sospetto che le case produttrici centellinassero le innovazioni per farci cambiare modello, anche di comune accordo, ora ne ho la certezza. Non c’è un produttore, tra quelli più noti, che non stia sfornando un dispositivo con illuminazione integrata. In tutti i loro laboratori hanno scovato la ricetta dell’illuminazione integrata nello stesso momento? Davvero non si poteva mettere prima? La recensione di Simone se non altro ha fatto chiarezza su alcuni aspetti. Sono comunque in attesa di vedere cosa uscirà fuori dal nuovo Cybook. Qualcuno ne sa nulla?

  13. Simone Bonesini ha detto:

    @Patrizio grazie per le osservazioni/info ( anche per i commenti sugli altri post che condivido). Attendiamo le tue impressioni sul Kobo Glo, come quelle di Margherita e Carla perché sono utili a noi ma anche a tutti quelli che si fermano su queste pagine.

    Sul Cybook Odyssey ho letto qualcosa su Engadget, ci farò un post.
    Sì, l’impressione è che i vari produttori rilascino le novità piano piano, guarda caso verso fine anno 🙂
    E io credo che prima o poi arriveranno altre novità, come dei nuovi 9 pollici..ma questo è solo una mia speranza. Il tempo refresh e la velocità complessiva dei nuovi Kobo e Kindle è comunque molto migliore rispetto a quello dei dispositivi di 1/2 anni fa e potrebbe essere che qualche produttore decida di rispolverare il 9 pollici (magari Pocketbook che è l’unico che l’ha ancora a catalogo).

  14. Gino ha detto:

    Probabilmente domani mi arriva il GLo, vi farò sapere. E’ il primo ereader!

  15. Paolo ha detto:

    Bel prodotto, mi ispira molto! Non è che ha anche la visualizzazione orizzontale come il Paperwhite? Sarebbe un ottimo palliativo per poter fruire di pdf a4 in modo più agevole, in attesa che qualche produttore ascolti Simone e si decida a mettere in campo un ereader 9 pollici aggiornato e a prezzi umani.

    PS_ Sbaglio o hanno abbassato il prezzo del Kindle DX? Adesso è venduto a 300$ ma fino a poco tempo fa (neanche un mese) era ancora intorno ai 370$.

  16. Mimmo ha detto:

    Ma non si stancano di fare sempre ereader da 6 pollici? A quando un po’ di concorrenza su schermi più grandi?

    • Giobba ha detto:

      guarda … c’e’ chi sta prevedendo un Kindle DX “Paperwhite” per il futuro (//blog.the-ebook-reader.com/2012/10/06/kindle-dx-price-cut-is-there-a-paperwhite-dx-in-the-future/), il problema, secondo me, e’ il rapporto prezzo prestazione: 300€ per leggersi un “Urania” su una specie di A4 non vale la pena, tanto i libri stanno diventando sempre piu piccoli 🙁
      (e io che sono orbo sai come sono felice…)

  17. Giobba ha detto:

    oggi mi e’ arrivato
    che dire… dopo 8 mesi di Kindle4 questo e’ un altro pianeta: touch ultra-responsivo, illuminazione uniforme (sto leggendo di giorno ma c’e’ un po’ buio e tengo la luce del Glo al minimo)
    c’e’ da farci un po’ l’abitudine all’interfaccia “giocosa” rispetto a quella minimalista del Kindle ma la combinazini di fonti, interlinee, spessori etc sono imbattibili
    e lo dico da mezzo ciecato (quindi fidatevi…)
    come cicche mi sono trovato negli extra vari giochi (scacchi, sudoku etc) e 3 libri da scegliere gratis dalla libreria mondadori (ma non e’ una gran scelta… li impongono loro..)
    per quel poco che l’ho provato lo consiglio al volo

    PS vorrei conoscere quel GENIO di inmondadori che ha messo gli Urania nella sezione FANTASY …..

  18. Maxim ha detto:

    Gran bella anticipazione e complimenti per l’articolo, ben scritto.
    sono al mio primo Ereader e le vostre recensioni e commenti mi han convinto a prenderlo.
    Mi son segnato la data in agenda per vederlo allo store Mondadori, prima di prenderlo vorrei provare a tenrlo tra le mani e leggere qualche riga.
    attendo di leggere i post di chi ha già tra le mani il GLO.

  19. Massimiliano ha detto:

    Domani mi arriva il GLO…sono dietro a questi benedetti Ereader da oltre un anno e non mi decidevo mai a comprarne uno perchè, in fondo, il profumo della carta stampata è quasi una droga per me!!! Il problema è che da oltre 15anni compro libri su libri ed ho esaurito gli spazi dove conservarli(casa mia, casa dei miei e casa di mia sorella…). Ho atteso invano un 9′ pollici completo, a prezzo ragionevole, con schermo dell’ultima generazione e completamente versatile per quanto riguarda l’aspetto dei vari formati; so che prima o poi ne uscirà uno così ma ero stufo di aspettare e da domani comincia l’avventura dell’ebook 🙂

    • Simone Bonesini ha detto:

      ..e allora hai fatto bene a buttarti 😉 ora avrai ben 2 GByte di spazio per i tuoi libri!
      come ho scritto agli altri attendo anche le tue impressioni. grazie

    • Daniele ha detto:

      Anche per me i libri restano migliore degli ebook, ma io sono un bibliomane 😀
      Però ho deciso di prendere un ereader, in questo modo posso leggere a costi ridotti e provare vari autori.
      PS: non farti sentire in giro sulla questione del profumo della carta stampata 😀

    • Alberto P ha detto:

      Come ti capisco: profumo, tocco etc restano impagabili, l’aut aut della moglie sullo spazio invece doveva essere affrontato ed il glo è arrivato a fagiolo. Ora aspetto solo il corriere sperando che oggi lo consegni.

    • margherita ha detto:

      Massimiliano!!!! Non ricordarmi quel meraviglioso odore di libro appena acquistato e quel particolare suono che fanno le pagine…quel fruscio quasi ipnotico…Sono nelle tue stesse condizioni: dopo l’ennesimo trasloco e l’incredibile numero di scatole (pesantissime) riempite mi hanno proprio detto “mò basta”. Però una capatina in libreria ce la farò sempre…se non fosse per il colore delle copertine. Ho letto da qualche parte che l’eccelso stilista di utrno ha creato un profumo che sa di carta stampata. Mah, tutto fa comodo…Buone letture. Hai mai letto i libri del Nobel cinese Mo Yan? :-))

  20. Trento ha detto:

    Articolo molto utile, volevo chiedere se il Glo si può usare anche a luce completamente spenta. A quel punto la resa sarebbe identica quella di un reader senza illuminazione?

    • Giuseppe ha detto:

      Certo che si! 🙂 lo puoi utilizzare a luce spenta o regolare il livello d’illuminazione.

    • Massimiliano ha detto:

      Margherita!!! Davvero hanno creato un profumo che sa di carta stampata?? Una figata se fosse vero!! Per quanto riguarda il nobel cinese Mo Yan, non ho letto nessuna sua opera…sarà che per lavoro ho avuto troppo a che fare con i cinesi e sono un po’ refrattario a tutti quelli che hanno gli occhi a mandorla!! Le mie letture sono quasi esclusivamente di natura politica, economica, attualità, problematiche sociali…ste cose così diciamo…

  21. Gino ha detto:

    Devo dire che mi sto impiccando con il glo.
    Il touch è velocissimo. La luce è confortevole.
    Devo capire come ingrandire e configurare i fonts.
    Connesso al compurer si è aggiornato immediatamente, ma poi va disconnesso per l’aggiornamento dell’harware e non è specificato. Il software kobo in questo non ha dato problemi, cosa che per il trasferimento dei libri non è vera; non è di immediata comprensione.
    La confezione è spartana e le spiegazioni annesse proprio essenziali.

  22. Gino ha detto:

    I pdf si leggono anche in landscape, cioè orizzontalmente, ho trovato i giochi e come si ritorna in home (al centro in basso) con singolo tocco.
    La lettura in pdf è penalizzata solo dai 6 pollici; l’hardware li supporta magnificamente. Grande prodotto, lettura ottima

    • Giuseppe ha detto:

      Grazie Gino, continua a testarlo e facci sapere. Sono quasi deciso ad ordinarlo, tu hai preso anche la custodia?

    • Paolo ha detto:

      “I pdf si leggono anche in landscape, cioè orizzontalmente”.
      Grazie, era proprio quello che volevo sapere. 🙂

  23. Daniele ha detto:

    Ma anche il Glo come il touch supporterà il formato epub3?

  24. Michele ha detto:

    Ho provato il kobo glo in un negozio Mondadori: molto veloce, illuminazione uniforme, ottima, bene anche il materiale, solido; una pecca? m’è sembrato…diciamo piccolo ecco, ogni volta che toccavo il comando home il dito toccava sempre anche la scocca del dispositivo, magari è una stupidaggine ma volevo dirlo. Per ll resto è davvero ottimo! aspettando il nuovo Odissey…

  25. Andrea ha detto:

    Ricevuto ieri il Kobo Glo, mi sembra un ottimo prodotto.

    Illuminazione uniforme, non si nota la tendenza all’azzurro della luce, non infastidisce assolutamente. Al buio si legge perfettamente.

    Il bianco è abbastanza bianco (certo, un foglio di carta è sicuramente più bianco) ma il contrasto è più che sufficiente per non far rimpiangere il cartaceo.

    Può essere utile abbassare il numero di pagine dopo le quali fare un refresh completo (6 sono un po’ troppe).
    Il software di lettura non consente di zoomare sulle immagini negli epub, potrebbe essere utile mandare un 2/300 email per esortarli ad aggiungere questa feature…

    Come tutti gli ereader, ha i dizionari, l’evidenziatore, le note ed i bookmark (per questi ultimi, lo ammetto, ho dovuto usare il manuale sul sito perché l’interfaccia grafica non ti aiuta a capire come si impostano).

    Carino anche se rudimentale il browser web.

    • Paolo ha detto:

      “Carino anche se rudimentale il browser web.”
      Ma a livello pratico si riesce a sfruttare un minimo? Che so, riesci a fruire agevolmente dei contenuti di Wikipedia piuttosto che di quelli di un qualsiasi quotidiano (La Repubblica, Il Corriere, Il Fatto Quotidiano per fare degli esempi)?

      PS_ Immagino che la modalità landscape non sia supportata dal browser…

  26. giulio ha detto:

    qualche altra impressione rilasciata da chi lo ha già fra le mani?

    • Alberto P ha detto:

      Arrivato ieri sera, lottando con mia figlia (2,5 anni) sono riuscito ad aggiornarlo ed a caricarci sopra qualche libro.
      Confermo la possibilità di leggere il formato mobi.
      La luce, anche al minimo, almeno per me è più che sufficiente per leggere al buio.
      Il Touch è molto rapido e con il refresh a 4 pagine si legge molto bene.
      Per il discorso browser ho visto che si connette a Google, ma niente di più.
      Ho letto dell’arrivo di Paperwhite in Italia (Buongiorno Amazon, ben svegliati..), vedo dalla foto che la tendenza “azzurrina” della luce è presente anche lì, aggiunto al limite dei GB e del formato proprietario, credo potrò fare a meno dello schermo + bianco reclamizzato da Amazon e godermi in pace il mio Kobo per qualche tempo.

  27. Gino ha detto:

    @Giuseppe e for all, sì l’ho preso con la custodia consigliata. Se il Kobo è in stand-by all’apertura si attiva autonomamente. La chiusura è assicurata da un elastico.

  28. Daniele ha detto:

    Mi domando che senso abbia comprare dei dispositivi (cosiddetti nuovi) già obsoleti. Le specifiche per l’epub3 ci sono già, ma le case senza degnarsi di cambiare firmware rilasciano come “nuovi” prodotti che hanno in “magazzino” già da qualche tempo. Cambiare e-book reader ogni tot mesi, come un PC, non credo abbia proprio senso per un dispositivo che serve solo a leggere “alcuni” formati di file testuali. Personalmente mi sembra una grande presa in giro… ma d’altronde qualche giorno fa avevamo le code fuori dagli Apple-Store…

    • Giuseppe ha detto:

      Ma eventualmente un aggiornamento firmware sarebbe sufficiente a renderlo compatibile con l’epub3?

      • Daniele ha detto:

        In parte dovrebbe risolvere certo. Non per tutto ovviamente (alcune caratteristiche hardware al momento non ci sono ancora, come il refresh o frame rate che potrebbero richiedere alcuni elementi javascript o video).
        Ma sono sicuro che nessuna casa aggiornerà i suoi dispositivi. Semplicemente ne faranno uscire di nuovi.
        Per ora si trovano in rete solo informazioni solo legate ad una predisposizione del Kobo touch alla lettura di uno standard epub3:
        //www.the-digital-reader.com/2012/06/29/confirmed-kobo-touch-coming-to-japan-in-july-will-get-epub3-support/#.UHgseMVeeKw

  29. Giuseppe ha detto:

    Stavo per ordinarlo ma purtroppo la disponibilità del GLO nero è prevista tra 15 giorni.
    Mi spiace soltanto per l’assenza della componente audio per poter ascoltare mp3 ed eventualmente usufruire del text to speek.
    A questo punto aspetto maggiori informazioni sul Cybook Odyssey HD FrontLight giusto per verificare se supporterà il formato mobi/mp3 e/o text to speek . Per quanto riguarda invece il kindle paperwhite lo escludo per principio, malgrado la possibilità di usare calibre l’incompatibilità con molti formati me lo rende antipatico.

  30. Carla ha detto:

    Arrivato il KOBO GLO!!!! E’ da circa ternta minuti che l’ho acceso e fino ad adesso l’impressione è stata positivissima. Sono una principiante e quindi per me è già un’avventura … che si prospetta però bella dalle prime impressioni. Ho scaricato i libri che avevo in adobe, al tocco è sensibilissimo e veloce. L’illuminazione e’ UNIFORME, a mio avviso: l’ho provata adesso in una stanza completamente buia. Che dire: io lo trovo bellissimo e veloce. Avevo un volume (di 2368 pagine) però in pdf (senza immagini) e ci tenevo a leggerlo anche sull’ereader. L’ho convertito con Calibre in epub e il mio Glo Luna (è il colore che ho scelto) lo legge benissimo. Infatti posso modificare la dimensione dei caratteri, come con gli altri ebook. Allora … ci gioco un altro pò e poi vi aggiorno. L’ho preso con la custodia con elastico: l’ereader dorme quando è chiusa e si sveglia appena aprite la copertina! Salve a tutti! Per il momento devo dire che è BELLO!!!!

    • Daniele ha detto:

      Certo che 40 euro per una custodia… Mi domando: è proprio necessaria?

      • Simone Bonesini ha detto:

        La custodia serve! Potresti spendere meno, domani ti linko un paio di foto del Kobo Glo con una custodia a libretto da 19 euro che ho preso per il Kindle. Il Kobo Glo è piu piccolo del Kindle ma la custodia va cmq bene.

        • Daniele ha detto:

          Grazie 🙂

          Ne ho viste alcune su amazon a 19 euro, magari sono le stesse e non mi sembrano male.

          • Simone Bonesini ha detto:

            ecco qui le foto che ti dicevo:
            https://plus.google.com/photos/105512964071963733982/albums/5799492648708730961

            Questa è la custodia Kindle con il Kobo Touch, il Kobo Glo è poco più piccolo. L’unico problema che puoi avere è con la slitta di accensione posizionata in alto a destra (vedi la foto di dettaglio).
            La custodia è questa //www.amazon.it/gp/product/B005HSG3JC/ref=oh_details_o01_s01_i00 ma costa 29 euro e non 19 come ti ho scritto più sopra e a questo prezzo conviene spendere 10 euro in più e prendere l’originale. Cmq. ne dovresti trovare anche a meno sempre compatibili con le dimensioni del Glo.

          • Francesco ha detto:

            Io per il Mio Kobo Glo ho comprato al Mediaworld una custodia della Tucano nata per il Kindle. Pagata 19 euro ed è perfetta!

        • marco ha detto:

          Anch’io ho preso il kobo glo e sono soddisfattissimo..ho però un dubbio sulla custodia, ne ho viste un bel po’ su amazon ma vorrei sapere se gli angoli elastici coprono il bottone di accensione perchè mi sembra che sia proprio lì..grazie

  31. bvb ha detto:

    posso fare una domanda un po’ particolare all’autore dell’articolo? ti domando scusa se devo farti riprendere in mano tutto l’armamentario per rispondermi. vedi in realtà è da parecchio che progetto l’acquisto di un dispositivo e reader e tra un po’ è il mio compleanno, quindi volevo comprare questo glo. solo che sembra perfetto e non riesco a crederci lol. di solito mi informavo e usciva sempre qualcosa che non andava in altri modelli.
    prima di acquistarlo mi manca un’informazione, posso domandarti di fare un piccolo test?
    vedi a me piacerebbe molto poter leggere i fumetti con l’ereader. i manga possono essere letti tranquillamente su quasi tutti i formati di ereader da 6 pollici se supportano i cbr e cbz, dato che sono nativamente stampati su pagine piuttosto piccole. invece i fumetti più occidentali sono stampati su carta più grande e visualizzarli su un 6 pollici riduce in scala le scritte troppo piccole. se però si visualizzassero in “modalità landscape” ovvero con il dispositivo tenuto in orizzontale, di riuscirebbe ad avere scritte più grandi. vorrei domandarti: è possibile visualizzare i fumetti in modalità lanscape?
    lo scrolling verticale risulta fluido, cioè su può far scorrere la pagina in su e un giù fermandola nel punto che si vuole?
    infine i fumetti vendono catalogati in cartelle e si riesce a selezionare quello giusto da leggere senza troppa difficoltà?

    grazie tantissimo! ciao!

    • Alberto P. ha detto:

      Ti rispondo io, i fumeti si possono ruotare e poi far scorrere. Mi pare che lo scrolling non sia male. Io comunque preferisco leggerli in verticale anche se un po’ piccoli.
      Test fatti con fumetti Bonelli in CBR.

  32. Gabriele ha detto:

    Solo un appunto per chi si lasciasse spaventare dai tempi di consegna previsti. Il prodotto è di fatto già disponibile su inmondadori.it. L’ho ordinato domenica 7 ottobre e il mercoledì 10 lo avevo già nelle mani.

  33. margherita ha detto:

    Eccomi qua! Ho appena smesso di baloccarmi con il nuovo giocattolo tecnologico Kobo Glo e devo ammettere che mi piace molto. La lettura è confortevole, i caratteri sono nitidi e hanno un notevole contrasto anche con le lucine accese. Anche la formattazione dal sito ufficiale non è stata poi così difficoltosa anche se ho avuto un attimo di smarrimento quando ho dovuto scaricare gli ebook gratuiti sul reader. Purtroppo per sperimentare la rete wifi dovrò fare un giro in centro, ma tramite desktop va che è una scheggia. L’esperienza di lettura, per chi come me è al primo ereader, è un po’ straniante: mi sembra di aver già letto mezzo libro invece sarò si e no alle prime battute. L’unico enorme neo che gli trovo: il tasto d’accensione. L’hanno creato per i bambini o per gli uomini con le dita piccole. Io che ho una ” bella” mano e l’abitudine di tenere le unghie un po’ lunghe faccio proprio fatica a districarmi con il nanocursore. Va be’ forse non si può avere proprio tutto. A proposito, ho acquistato anche la famosa custodia, che è di grande aiuto per l’oggettino, quando è sprofondato nella borsa. Comunque, anche il touch non è proprio tarato per le donne con le unghie lunghe…però per girare pagina basta un soffio. Per ora basta. Mi aspetta il Glo e l’ultimo di Murakami. Buona notte e buone letture a tutti. 🙂

  34. Massimiliano ha detto:

    Condivido Alberto per quanto concerne il discorso del paperwhite…anche se si sono svegliati quelli di Amazon e lo commercializzeranno in Italia, per me rimane sempre un prodotto troppo selettivo e non conveniente per il semplice fatto che legge solo il formato della casa madre (anche se c’è il convertitore..lo so..)

  35. Fabio ha detto:

    In una libreria Mondadori ho visto accanto il Kobo touch ed il Glo. Cercando di portare i caratteri più o meno alla stessa grandezza, quelli del touch sembravano di un nero più scuro. E’ possibile regolare (aumentare) il contrasto? Perchè può darsi avessero regolazioni diverse, altrimenti direi che il touch avesse un contrasto migliore…

  36. bvb ha detto:

    Quando si visualizza un fumetto si può mettere a schermo intero? Senza cioè la barra che segna l’orario, la quantità di energia residua nel dispositivo, etc, etc…? Grazie!!

    • Simone Bonesini ha detto:

      è possibile passare da verticale a orizzontale ma le barre rimangono, tra l’altro mi sembra che l’interfaccia utente non si adegui alla nuovo orientamento (e infatti le barre rimangono sempre sulla sx e dx dello schermo che corrispondono al margine superiore e inferiore nell’orientamento verticale)

  37. Max ha detto:

    Domanda per chi lo ha già. Mi sto dilettando nella lettura di libri in inglese e mi chiedo se nel Glo esiste la funzione dizionario che mi permetta di tradurre parole evidenziandole… Sapete aiutarmi?

    • Mold ha detto:

      Allora, ce l’ho da poco ma mi pare di aver capito cosi’: se tieni premuto su un parola per un paio di secondi il Kobo entra in modalita’ edit/dizionari (e una barra appare sul fondo). Da qui puoi evidenziare, aggiungere note, avere la definizione o la traduzione, cercare la parola in tutto il libro, (c’e’ anche un’ icona facebook che credo serva a postare la parola o il passo 😐 ). L’unico problema e’ che non sembra riconoscere automaticamente la lingua.

  38. Daniele ha detto:

    Buongiorno! Ulteriore approfondimento sui Kobo (non meno importante) ovvero sulla stima del ciclo di vita della batteria, eventuale possibilita’ di sostituzione della stessa ed a quale costo. Si hanno notizie in merito? Ciao.

  39. anna ha detto:

    Finalmente mi sono decisa a comprare un ereder! Mi piace tanto il Kobo Glo e la custodia con l’elastico. Sul sito vendono anche un carica batterie, ma e’ necessario?

  40. Alberto C ha detto:

    L’ho comprato, è arrivato e lo trovo molto pratico, utile e soddisfacente. La risposta è rapida. La luce è difusa in maniera uniforme e si legge bene senza affaticare la vista anche al buio completo.
    Sono molto soddisfatto e lo consiglio. Sarebbe utile, come dice Daniele, conoscere il ciclo vitale della batteria e i centri di assistenza.

  41. marco ha detto:

    riscrivo un messaggio che avevo scritto più sopra.
    qualcuno sa se le varie cover che vendono su amazon e su ebay vanno bene per il kobo glo?
    ho l’impressione che gli angoli elastici ostruiscano il bottone di accensione in alto a destra.
    qualcuno che ce l’ha potrebbe postare una foto o dire semplicemente se è così?
    perchè vorrei evitare di comprare la cover originale da 40 euro anche se alla fine mi sembra quella più adatta
    grazie

    • Simone Bonesini ha detto:

      ho risposto anche a Daniele che chiedeva info su una custodia alternativa, ma la risposta si è persa nel fiume dei commenti. qui trovi delle foto del Kobo Touch

      https://plus.google.com/photos/105512964071963733982/albums/5799492648708730961

      scattate con la custodia di un Kindle Touch, il Kobo Glo è poco più piccolo. (se vuoi scatto delle foto anche con quello). L’unico problema che puoi avere è con la slitta di accensione posizionata in alto a destra (vedi la foto di dettaglio) dove c’è l’attacco dell’elastico.

      La custodia è questa //www.amazon.it/gp/product/B005HSG3JC/ref=oh_details_o01_s01_i00 ma costa 29 euro e a questo prezzo conviene spendere 10 euro in più e prendere l’originale. Cmq. su Amazon ne dovresti trovare anche a meno sempre compatibili con le dimensioni del Glo.

      • Daniele ha detto:

        Grazie, Simone. Io ho visto questa su Amazon, in similpelle e a 19,99:

        //www.amazon.it/Tuff-Luv-Book-Style-custodia-similpelle-Touch/dp/B0098JNN4Y/ref=sr_1_cc_3?s=aps&ie=UTF8&qid=1350324010&sr=1-3-catcorr

  42. Keano ha detto:

    Io uso una custodia compatta per il kobo touch/kindle normale (quella del kindle touch è troppo grande) con l’ elastico. Effettivamente, l’ elastico ostruisce l’ accensione/spegnimento del kobo. La mia soluzione: ho messo una calamita nella tasca della custodia e tramite questa mando a dormire/sveglio il kobo glo ogni volta che chiudo/apro la custodia.

    • Simone Bonesini ha detto:

      …interessante, puoi spiegarmi meglio? (grazie)

      • Keano ha detto:

        Si, ho acquistato una custodia del tipo folio per il mio kobo glo (per qualche motivo qui in england le custodie originali sleepcover del glo non saranno disponibili fino a metà novembre) ed ho inserito una calamita nella tasca interna della custodia (qualcuno su mobileread aveva suggerito questo trucco) per trasformarla in una sleepcover (come quelle dell’ iPad). La calamita deve andare a toccare, quando la custodia è chiusa, la parte destra inferiore dello schermo del kobo. Questo trucco pare funzioni anche col kobo mini ma non col touch.

  43. Giuseppe ha detto:

    Certo che effettivamente far pagare una custodia un terzo del valore dell’oggetto che protegge mi sembra eccessivo. E non mi sembra neanche in pelle. Considerando che è quasi indispensabile il prezzo finale del GLO arriva a 169 euuro.

  44. marco ha detto:

    Grazie per le foto simone, mi sono fatto un’idea anche in base a quello che ha detto keano..penso che aspetterò che facciano uscire delle cover fatte apposta per il kobo glo e se non esce niente mi butterò su quella originale..tra l’altro oltre a quella da 40 euro, c’è quella da 50 in pelle…sono dei pazzi

  45. […] con questa dotazione sono già in vendita il Kobo Glo (di cui trovate un anticipo molto commentato qui) e il Kindle PaperWhite di Amazon.Due sono gli aspetti funzionali meglio riusciti del Kobo Touch: […]

  46. Fabio ha detto:

    Salve, ripropongo la mia domanda che si è persa nel mare dei commenti: In una libreria Mondadori ho visto accanto il Kobo touch ed il Glo. Cercando di portare i caratteri più o meno alla stessa grandezza, quelli del touch sembravano di un nero più scuro. E’ possibile regolare (aumentare) il contrasto? Perchè può darsi avessero regolazioni diverse, altrimenti direi che il touch avesse un contrasto migliore… qualcuno può darmi delle info in più? Grazie

    • Giuseppe ha detto:

      Le regolazioni del carattere sono tante, lo leggi e puoi visualizzare un’immagine del menù delle personalizzazioni anche nell’articolo “Kobo Touch, recensione del lettore ebook in Italia con Mondadori” che trovi in questo sito.
      Sono quindi portato a pensare che i due dispositivi fossero regolati in maniera differente. Ti rammento che il GLO ha una risoluzione di 768×1024 contro i 600×800 del touch.

  47. Riccardo ha detto:

    Grazie mille per le utilissime recensioni! Ho intenzione di prendermi il Kobo Glo, ma mi è rimasto il dubbio se, abitando in Germania, per leggere libri italiani, mi convenga di più acquistarne una versione “italiana” o se va bene anche quella “tedesca”. Vorrei essere assolutamente sicuro di avere a disposizione il dizionario italiano integrato. Grazie mille per il vostro aiuto!!

    • Simone Bonesini ha detto:

      ciao, noi abbiamo preso il Kobo Glo in Inghilterra ed pienamente funzionante con i dizionari e traduttori previsti, come scritto nel post.
      Dallo store Kobo è possibile scaricare (anche) gli ebook Mondadori in italiano. In teoria non dovresti aver problemi…però non ne ho la certezza. Puoi chiedere al servizio clienti (italiano) oppure per non aver problemi acquista subito la versione “italiana”. tienimi aggiornato 🙂 grazie

  48. marco ha detto:

    Notizia dell’ultima ora..ho appena comprato la cover originale a 40 euro ma la funzione sleep non funziona..lo riporto indietro domani per farmelo cambiare..è cmq un bell’oggetto..peccato per il prezzo

  49. marco ha detto:

    chiedo venia..avevo inavvertitamente tolto l’opzione tra le impostazioni..mea culpa, adesso sono pienamente soddisfatto, eheh

  50. Giuseppe ha detto:

    L’ho appena acquistatoc on la cover nera presso una libreria mondadori 🙂 non avevano la custodia che probabilmente ordinerò online.