La nostra recensione del Bookeen Cybook Odyssey

Eccoci, come anticipato, con la nostra recensione dell’ultimo nato di casa Bookeen: l’ebook reader Cybook Odyssey.

Le impressioni positive avute dopo le prime ore di utilizzo non sono venute meno e, a nostro parere, l’Odyssey si conferma un buon prodotto, facile da usare, caratterizzato da tante funzioni utili che contribuiscono ad accrescere il confort di lettura.
Tra i difetti riscontrati sull’esemplare in nostro possesso quelli più palesi sono, come vedremo, una certa approssimazione costruttiva di alcuni elementi meccanici (la slitta di accensione e il tasto sul lato sinistro dello schermo, ma non solo), mentre, tra gli elementi migliorabili con una futura versione del firmware troviamo la gestione della biblioteca e l’utilizzo di alcune funzioni.

Il Cybook Odyssey nelle nostri mani è il modello che si integra con la libreria virtuale di Ultima Books, ma in Italia anche LaFeltrinelli propone una versione personalizzata di questo ereader. Le prove sono state effettuate con la versione 1485 del firmware rilasciata dal produttore francese nei primi giorni di gennaio.

Caratteristiche tecniche
Allineandosi all’offerta dei principali competitori (Sony, Amazon, Nook e Kobo), Bookeen sceglie lo schermo da 6 pollici “Pearl” prodotto da E-INK. L’interfaccia tattile è di tipo capacitivo e risponde ai comandi senza esitazioni.

Qui sotto lo vediamo a confronto con il Kindle 4 venduto in Italia (che, lo ricordiamo, è privo della funzione tattile).

Bookeen Cybook Odyssey e Kindle 4

Il design del Bookeen Cybook Odyssey è minimale, con un unico (piccolo) tasto rotondo sotto lo schermo – che richiama la home screen o un elenco di opzioni a seconda dei contesti di utilizzo – e due tasti ai lati dello schermo per il cambio pagina. Dei due tasti laterali quello destro ha una meccanica più fluida e sicura rispetto a quello sinistro che invece presenta qualche incertezza di troppo. A nostro parere su un ereader con schermo tattile la presenza di tasti meccanici per il cambio pagina è un plus rispetto ai modelli che ne sono privi, perché il lettore non dovendo appoggiare le dita sullo schermo per cambiare pagina rimane maggiormente concentrato sul testo che sta leggendo.

Dettaglio del tasto sinistro

Profilo inferiore con jack audio, USB, micro SD e slitta accensione

La cornice attorno allo schermo è realizzata in plastica, mentre la cover posteriore è in alluminio satinato scuro; attorno allo schermo troviamo un’insolita ma efficace doppia bordatura con la componente più interna in plastica morbida, piacevole al tatto, e di colore grigio scuro. Una scelta questa indovinata perché assicura l’assenza completa di qualsiasi riflesso (a differenza di quanto invece avviene, per esempio, con la cornice nero-lucida del Sony PRS-T1).
Lungo il profilo inferiore trovano posto l’uscita audio per le cuffie da 3.5 mm (supporta il formato Mp3), l’attacco micro-USB e lo slot di espansione della memoria micro-SD che consente di aumentare all’occorrenza lo spazio di archiviazione predefinito di 2GByte.

Sul dispositivo che stiamo provando la slitta d’accensione, posizionata nell’angolo inferiore destro, è un elemento meccanico che lascia un poco a desiderare, con un’escursione on-off a volte incompleta, come pure poco affidabile sembra la presa micro-USB: basta infatti un minimo movimento del cavetto Usb in prossimità dell’attacco per far perdere la connessione tra il dispositivo e il computer al quale è connesso.

Sul profilo superiore sono presenti due led, uno blu indicante l’attività del dispositivo e l’altro di colore arancione che è acceso solo quando il reader è in carica.

Home screen
Per home screen di un ebook reader si intende la schermata principale dalla quale hanno inizio tutte le attività principali. Il design della home screen del Cybook Odyssey è caratterizzato da tre sezioni dinamiche; lo scroll orizzontale ci consente di visualizzare tutti gli elementi in esse contenuti.

Home screen del Cybook Odyssey

Visto che stiamo parlando di un dispositivo nato per leggere, in alto trovano posto gli ultimi 5 libri letti. Basta un tocco sull’icona del libro desiderato e il dispositvo lo aprirà sull’ultima pagina letta.
Segue la Biblioteca con i primi 25 ebook e, nella parte inferiore dello schermo, l’area Internet che è la porta d’accesso verso numerosi servizi online. Tra questi la libreria virtuale di Ultima Books, il motore di ricerca Google e l’enciclopedia gratuita Wikipedia.

Per quanto riguarda la gestione della biblioteca il Cybook Odyssey ha essenzialmente le stesse funzioni del Cybook Orizon. Molteplici sono le possibilità di ordinare i libri: per titolo, autore, editore, dimensione e nome. Possiamo suddividere lo scaffale virtuale in due colonne, mostrare l’indicazione del tipo di ebook (ePub, PDF o altro) e, carattertistica tipica di tutti gli ereader di Bookeen, mostrare gli ebook in base alle cartelle nelle quali risiedono sulla memoria del dispositivo. E’ ancora assente qualsiasi tipo di ricerca.
Per aggiungere documenti digitali (privi delle protezioni Adobe) alla biblioteca dell’Odyssey è sufficiente trasferire gli ebook dal computer o, meglio, usare Calibre (versione 0.8.35 o successive).

Dettaglio del menù della biblioteca virtuale

Con un tocco sulla zona inferiore della home screen si accede alle Impostazioni generali del dispositivo: l’accelerometro (per la rotazione automatica dello schermo da verticale a orizzontale), il refresh di pagina, i parametri della connessione wi-fi e la preferenza sulla lingua da utilizzare per l’interfaccia utente.

Per quanto riguarda il refresh di pagina, il Cybook Odyssey dà la possibilità di effettuare la pulizia completa dello schermo dopo il cambio pagina ogni 5 o 10 pagine. Si può disattivare completamente la pulizia, il che equivale a lavorare sempre con l’aggiornamento parziale di pagina.

La lettura
Cybook Odyssey supporta tutti i più importanti formati ebook e grafici, tra i quali ePub e Pdf con e senza DRM Adobe. A beneficio di coloro che stanno muovendo i primi passi nel mondo degli ereader ricordiamo che il Cybook Odyssey non legge gli ebook scaricati o acquistati sul sito di Amazon Italia.

Come detto, per sfogliare le pagine di un ebook si utilizzano i tasti meccanici ai lati dello schermo. Dal momento che lo schermo è tattile possiamo anche toccare la pagina in determinate posizioni e attivare funzioni o compiere delle azioni:
– un tocco (tap) nelle vicinanze del bordo destro avanza la pagina, sul bordo sinistro torna alla precedente
– un tocco nella zona superiore sul titolo del libro (se è presente) richiama l’indice; nella zona inferiore sulla riga della numerazione di pagina (se presente) attiva il tastierino numerico per il cambio pagina
– un tocco nella zona centrale dà l’accesso a un ricco menù contestuale specifico per il formato dell’ebook che si sta leggendo
– l’angolo in alto a destra è una scorciatoia verso la gestione di annotazioni, segnalibri e sottolineature.

Bookeen Cybook Odyssey: menù Annotazioni

Il riconoscimento di semplici gesture multi-touch, come il pinch zooming (puntando le due dita unite e allargandole a compasso o restringendole), consente di effettuare lo zoom in / zoom out su documenti Pdf e pagine web, mentre sugli ebook in formato ePub aggiusta al momento della lettura la dimensione del font (evitando così di richiamare il menù).
Puntando lo schermo con due dita e ruotandole in senso orario (o nel verso opposto) si fa ruotare lo schermo nello stesso verso passando dalla visualizzazione verticale a quella orizzontale.

Il bagaglio funzionale per il formato ePuB del Cybook Odyssey è davvero completo e mette in risalto l’attenzione di Bookeen verso l’aspetto tipografico del libro digitale.
Ecco le possibilità offerte durante la lettura:
– consultazione dell’indice dell’ebook
– cambio pagina numerico
– scelta tra 8 tipi di carattere
– impostazione della dimensione del carattere (20 dimensioni diverse)
– personalizzazione della visualizzazione (intervenendo su giustificazione del testo, stili dell’editore, lagature dei caratteri)
– gestione di annotazioni, sottolineature e segnalibri
– nascondere la riga del testo e del numero di pagina (recuperando così a schermo spazio utile per la lettura del testo)
– passaggio alla modalità notturna

Da notare che la scelta di una di queste impostazioni si ripercuote su tutti gli ebook dello stesso formato presenti nella biblioteca (a titolo di confronto sul Sony PRS-T1 possiamo personalizzare l’esperienza di lettura di ogni singola opera).

Come altri modelli di Bookeen è possibile leggere l’ebook con il proprio carattere preferito semplicemente aggiungendolo sulla memoria del dispositivo (nella cartella fonts). Kindle 4 e Sony PRS-T1 non prevedono nativamente questa forma di personalizzazione. Questi ultimi due lettori offrono invece la ricerca di una parola all’interno dell’ebook, funzione che manca nel Cybook Odyssey.

La presenza di segnalibri, sottolineature e note viene evidenziata con icone sul margine destro della pagina.

La presenza di segnalibri, note e sottolineature sono evidenziati sul bordo destro

Toccando una parola si attiva il dizionario (che sul nostro modello è in francese, in attesa di riceverlo in italiano con uno dei prossimi aggiornamenti del firmware).

Per quanto concerne la modalità di lettura notturna, se è stata pensata per essere utilizzata in condizioni di scarsa luminosità (come potrebbe essere l’illuminazione di una camera con una abat-jour da comodino accesa) a nostro parere non offre particolari benefici perché a ogni cambio pagina rimane traccia dei caratteri della pagina precedente (effetto ghost) e il disturbo è particolarmente evidente con un refresh impostato ogni 5 o 10 pagine.

La gestione del formato Pdf
Il Cybook Odyssey supporta nativamente il formato Pdf di Abobe per il quale sono disponibili essenzialmente tutte le funzioni che troviamo per l’ePub: dizionario, segnalibri, sottolineature e annotazioni. Chi legge documenti con layout A4, per quanto sia poco confortevole la visione su uno schermo di appena 6 pollici, troverà senz’altro utile la possibilità di eliminare i margini laterali bianchi e l’adattamento della pagina in larghezza e altezza.

Con lo zoom attivo viene mostrata solo una parte della pagina. Per spostarsi all’interno del documento – cioè muovere la finestra di visualizzazione – si usa il trascinamento delle dita (swiping) nella direzione delle frecce direzionali che compaiono in sovraimpressione sullo schermo (nascondendo a volte parte delle parole), in modo del tutto analogo a quanto avviene trascinando il cursore con lo zoom di un documento Pdf su un sistema Mac o Windows.
Con i due tasti meccanici si cambia pagina senza dover ripristinare la visualizzazione originale.

Vista orizzontale di un ebook in formato Pdf

La barra a nera a piè di pagina può essere nascosta.

Non c’è la possibilità di cambiare il tipo di font né la dimensione. L’unico dispositivo tra quelli che abbiamo provato che lo consente è il Sony PRS-T1, ma questa sua utile caratteristica non è esente da problemi (pare non ancora risolti con l’ultimo firmware), viste le numerose segnalazioni pervenute sul forum ufficiale del produttore giapponese in merito a improvvisi blocchi e rallentamenti che affliggono il dispositivo.

Navigazione web e acquisto online
CyBook Odyssey è dotato di connessione wi-fi per l’acquisto di ebook direttamente dal dispositivo. Il nostro modello integra il catalogo ebook di Ultima Books.
La prima volta che si effettua l’accesso allo store online verrà richiesto l’inserimento di username e password del nostro profilo Adobe (Adobe ID) che servirà per la corretta gestione delle protezioni digitali eventualmente associate all’ebook acquistato.

Rispetto al Sony PRS-T1 o al Kindle 4 è sicuramente meno integrato con la ricerca di Google e con Wikipedia, che sono servizi consultabili solo avviando il browser al di fuori della sessione di lettura. Il browser, pur non essendo ricco di opzioni, consente l’accesso a siti complessi come Google News, GMail, ai principali quotidiani online e al servizio gratuito di archiviazione online DropBox.

Ricordiamo però che la fruizione del web su un dispositivo a inchiostro elettronico è un’esperienza meno coinvolgente e veloce rispetto a quella che si ha con un tablet Android o Apple: con un ereader di ultima generazione è spesso possibile navigare tutti i siti web, ma non acquistatelo principalmente per questo motivo.

Conclusioni
Visto il prezzo del Cybook Odyssey, che in questo momento si trova sul web in una forbice di prezzo compresa tra 140 e 160 euro, Bookeen poteva curare meglio certi aspetti costruttivi: infatti, leggendo in Rete il nostro esemplare non è l’unico a presentare le noie meccaniche evidenziate nell’articolo.

Un aggiornamento software potrebbe introdurre migliorie che, a nostro parere, ottimizzerebbero la fruibilità di certe funzioni. Per esempio, a titolo di confronto, per sottolineare una riga con il Cybook Odyssey occorrono cinque tap, con il Kindle Touch e con il Sony PRS-T1 ne basta uno in quanto è sufficiente appoggiare il dito su una parola, attendere la selezione della stessa ed estendere poi la selezione a piacere. Stessa cosa dicasi per le annotazioni: il procedimento sul dispositivo francese è più lento e farraginoso rispetto a quello dei due diretti concorrenti. Ancora, aggiungere un segnalibro sul Cybook Odyssey costa tre tocchi dello schermo, a confronto dell’unico tap richiesto dal Sony PRS-T1.

Detto questo a nostro parere è un prodotto valido, nato per leggere ebook offrendo un buon confort di lettura grazie all’ottimo l’armamentario di personalizzazioni a disposizione dell’ePub che, ad oggi, è il formato ebook più diffuso sugli store online italiani (eccetto quello di Amazon). La gestione dei documenti Pdf è simile a quella offerta da altri dispositivi (per esempio, Kindle Touch), ma è un gradino sotto a quella (non esente da bug) del Sony PRS-T1. L’integrazione con un negozio online come quello di Ultima Books rendono il dispositivo Odyssey completo: il suo utilizzo va incontro, in particolare, a quelle persone che non vogliono aver a che fare con cavetti USB o hanno poca dimestichezza con il computer.

Sulla pagina Google+ e sul canale Flickr trovate le immagini dell’articolo (e altre ancora) in alta definizione:
https://plus.google.com/photos/105512964071963733982/albums/5699348398190745841
//www.flickr.com/photos/ebookreaderitalia/

Tags: ,
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!
0 Condivisioni