C’è un «libro sospeso» che attende in libreria

#librosospesoCi sono libri che attendono solo di essere letti e sono i «libri sospesi», titoli acquistati in libreria e lasciati da un generoso acquirente a disposizione di chi passa dopo di lui e vuole prendere con sé quel libro per leggerlo. L’idea innova in chiave libraria la consuetudine napoletana di consumare al banco un caffè, ma di pagarne due, lasciando appunto un «caffè sospeso» per il primo che non può permetterselo, ma volentieri ne berrebbe uno.

Dell’iniziativa #librosospeso si hanno notizie già nel 2011 (e certo prima) quando fu promossa a Palermo dalla Libreria Modus Vivendi. Fu riproposta nel 2012 dall’Assessorato alla Pubblica istruzione del Comune di Lecce, e poi a tempi alterni è risorta qua e là nella penisola grazie a qualche libreria indipendente. È degli ultimi mesi la ripresa da parte della Ex Libris Libreria Caffè di Polla (Sa) e a Milano con la Libreria «… Il mio libro».

In occasione della Giornata mondiale del Libro è arrivata anche la libreria di catena, laFeltrinelli, che ha intravisto l’effetto marketing, ma si è limitata a circoscrivere l’operazione dal 23 aprile al 5 maggio.

La bagarre sulla paternità dell’iniziativa è probabile non finisca qui, ma quel che è interessante è invece vedere che il #librosospeso nasce dal passaparola e dall’amore per la lettura. L’intento non è solo donare un libro senza averne un contraccambio, ma donare una propria idea di lettura, lasciando magari tra le pagine un cartiglio, un messaggio o una citazione tratta dal testo che dica qualcosa di noi a chi accoglierà quel libro.

Per un Paese di non-lettori com’è l’Italia può significare che la promozione della lettura segue evidentemente leggi tutte sue e imprevedibili, che nessun marketing strategico può immaginare (ma solo copiare).

.

Tags: , ,
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

Comments are closed.