Salone Libro Torino: programma e start up a BooktotheFuture #SalTO16

È partito il conto alla rovescia in vista del Salone del Libro di Torino che si terrà dal 12 al 16 maggio: è stato presentato infatti il programma.

Un ritardo marcato sulla tabella di marcia, tanto che per giornata vi sono consultabili solo titoli e protagonisti, ma nessun testo di supporto e delucidazione agli eventi, e a sole due settimane dall’appuntamento per l’editoria l’app del Salone (su cui si potrebbero salvare i percorsi di visita impostando MySalone) non ha ancora precaricato il programma.

Ma veniamo all’esito del bando per start up: sono 10 le giovani imprese ospitate gratuitamente in una postazione dedicata nello spazio Book to the future.

Ve le presentiamo brevemente, evitando roboanti formule tipo «la prima piattaforma di lettura streaming» o «lo Spotify dei libri italiano» perché, va da sé che, per quanti hanno vissuto (veramente) l’esordio del libro digitale in Italia di “prime” piattaforme sotto i ponti ne sono passate davvero tante (!).

.

Lapisly ha sede a  Barcelona (Spagna), il team è tutto italiano ed ha sinergie con il milanese MiMaster. Si presenta al Salone 2016 per la creazione di libri-applicazione d’arte per bambini e in particolare l’appbook ExplorArt Klee: L’Arte di Paul Klee per bambini. I quadri di Klee si trasformano in un ambiente di apprendimento fatto di personaggi e paesaggi animati che sono illustrati a mano, accompagnati da musiche ad hoc e in questi ambienti i bambini possono dar sfogo alla propria immaginazione e creatività.

.

Leggera Srl è di Roma e presenta al Salone 2016 Flook, una piattaforma per lo storytelling multimediale, che gli utenti possono personalizzare. Su Flook vengono allestite storie multimedia d’autore, fatte di testo, musica, video, foto, animazioni che potranno essere oggetto di personalizzazione da parte degli utenti. Il primo Flook d’autore è Tu sei ossessione di Federico Moccia.

.

Librerie in cloud è un gestionale per librerie che oltre ai servizi di fatturazione ed e-commerce offre anche l’organizzazione di una agenda eventi e workshop in libreria. La community dei lettori può grazie alla geolocalizzazione individuare un libro nelle librerie più vicine, in modo da prenotare, acquistare o ritirare con comodità il titolo desiderato.

.

Memocoop è una cooperativa di fotogiornalisti professionisti e di fama internazionale che opera in partenariato con La Stampa, al Salone 2016 presenta MeMo Mag, rivista digitale di fotogiornalismo. Fotografie, audio, video, testi, infografiche e animazione 3D sono coniugate dalle tecnologie digitali in un nuovo magazine che rinnova il linguaggio giornalistico.

.

Papermine è una web app di selfpublishing. Consente di creare booklet di contenuti interattivi che possono essere pubblicati su siti o diffusi via email o attraverso i social media.

.

Quibee ha sede a Torino e al Salone 2016 presenta una app per fruire contenuti digitali in formula all you can read all’interno di uno spazio circoscritto: adatto quindi per stabilimenti balneari, navi da crociera, sale d’attesa, studi medici, ecc. Il test del progetto è stato fatto in collaborazione con il gruppo RCS, in particolare con le edizioni digitali di giornali, periodici e una selezione di libri. Attualmente il servizio è attivo su una primaria linea di traghetti italiana e in alcuni villaggi turistici.

.

Sheen è di Bologna e al Salone 2016 presenta Starfriend, The place network, un social network gratuito nel quale gli utenti possono individuare luoghi di una mappa della loro vita passata e futura, otto punti d’interesse e uno Star Book legato a una lettura. Un algoritmo individua le affinità elettive con altri utenti della community.

.

Verticomics opera a Roma ed è affiancato al portale verticalismi.it, sito per il fumetto indipendente italiano. Al Salone 2016 presenta una app per leggere fumetti in formato verticale a scorrimento continuo, quindi leggibili con scroll verticale ottimizzato per tablet e smartphone. Ogni giorno viene rilasciato gratuitamente un nuovo fumetto. Offre anche uno store per l’acquisto di fumetti in formato tradizionale.

.

XTeam Software Solution ha sede a Rovigo e presenta al Salone 2016 il progetto 3D Tune In. Il progetto è stato finanziato nel programma Horizon 2020 con durata 36 mesi sino a maggio 2018. Ha lo scopo di aiutare le persone con disabilità uditive e utilizzando algoritmi integrati rende possibile trasformare un dispositivo (smartphone, tablet, console, desktop) in un virtual hearing aid che consente alle persone di ascoltare meglio, anche senza un apparecchio acustico reale. Integrato con i libri può fungere da audiolibro per i non vedenti.

.

Yeerida è una piattaforma di lettura in streaming gratuita che comprende nel catalogo narrativa, saggi, testi scolastici, universitari. È anche un social per i lettori che condividono passioni di lettura, commentano i testi, condividono brani e citazioni, interagiscono con editori e scrittori.

.

Tags: , ,
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

One Comment

  1. Ecco, venerdì, a una settimana dall’inizio del Salone hanno finalmente reso disponibile anche sulla app il programma, potete così salvare i vs incontri preferiti.