Kobo Touch, recensione del lettore ebook in Italia con Mondadori

Con il Kobo Touch cominciamo la prima puntata delle tre recensioni degli ebook reader di Kobo, società canadese da sempre impegnata worldwide nel campo della lettura digitale.

Kobo Mini, Kobo Touch e Kobo Glo sono arrivati in Italia il 1° ottobre grazie a un accordo tra Kobo e il gruppo editoriale Mondadori. L’offerta per la lettura digitale del duo italo-canadese prevede, oltre ai già citati lettori a inchiostro elettronico, anche una completa suite di applicazioni per le più utilizzate piattaforme mobili e non (iPad e iPhone Apple, tablet e smartphone Android, Pc Windows e Mac) e uno store online (inmondadori.it) dal quale acquistare e scaricare le opere digitali. Un buon arcipelago che, almeno a quanto dichiarato, consente a Kobo-Mondadori di rivaleggiare con l’ecosistema di Amazon, altro attore di primo piano (mondiale) in questo settore.

Il Kobo Touch

Il Kobo Touch. Il telaio è in plastica opaca piacevole al tocco. L'unico tasto meccanico è quello sotto lo schermo

Le nostre recensioni di solito iniziano con le caratteristiche tecniche dell’ebook reader in esame. In questo caso (e sarà così anche per le prossime due recensioni del Mini e del Glo) iniziamo invece dalla modalità e dall’esperienza di lettura, che a nostro parere dovrebbe prevalere, anche se può essere strettamente correlata con specifiche dotazioni tecniche del dispositivo (per esempio, per il modello Kobo Glo l’illuminazione frontale).

L’esperienza di lettura

Il Kobo Touch, come si intuisce dal nome, ha uno schermo tattile. Tutte le attività passano quindi da leggeri tocchi delle dita (tap) sulla superficie dello schermo; è così anche per il cambio pagina (sempre molto veloce) per il quale è sufficiente toccare le zone dello schermo in prossimità dei bordi. La modalità di cambio pagina può essere tuttavia regolata a piacere, come si vede nell’immagine successiva. E’ anche possibile impostare il refresh di pagina, ovvero il numero di pagine voltate prima che il dispositivo faccia una pulizia completa dello schermo.

Le impostazioni per il cambio pagina e valore di refresh

Le impostazioni per il cambio pagina e valore di refresh

Il valore di refresh pre-impostato (6 pagine) è consigliabile correggerlo a un valore di poco più basso, perché lo schermo altrimenti presenta un lieve effetto ghosting alla sesta pagina prima della pulizia. Nelle nostre prove abbiamo comunque abbassato questo valore a 4 pagine per avere sempre un fondo di lettura pulito.

Lo schermo E-InkPearl” utilizzato da tutti i modelli Kobo permette una lettura confortevole, i caratteri del testo sono ben contrastati rispetto allo sfondo che, lo ricordiamo per i nuovi lettori del nostro blog, non è bianco ma di una tonalità tendente al grigio. Chi avesse la necessità di leggere in condizioni di scarsa illuminazione (per esempio, alla debole luce di una abat-jour in camera da letto) prenda in considerazione l’acquisto di un lettore ebook con schermo illuminato (non retro-illuminato). In Italia con questa dotazione sono già in vendita il Kobo Glo (di cui trovate un anticipo molto commentato qui) e il Kindle PaperWhite di Amazon.

Due sono gli aspetti funzionali meglio riusciti del Kobo Touch: la possibilità di estrema personalizzazione del carattere di lettura (in particolare per il formato ePub) e il set di dizionari monolingua e traduttori a disposizione dell’utente che facilitano la lettura delle opere in lingua originale.

Kobo Touch: il dizionario è integrato nelle pagina di lettura

Bastano due "tap" per ottenere il significato di una parola. E' possibile cambiare al volo il dizionario utilizzato.

Direttamente sulla pagina di lettura, tramite un’icona della barra degli strumenti a fondo pagina, è possibile cambiare le caratteristiche del font: il tipo del carattere (sono 11 quelli predefiniti) e la dimensione, l’interlinea e la giustificazione (a sinistra o centrata).

Il ricco pannello di personalizzazione del carattere

Il ricco pannello di personalizzazione del carattere

Riducendo al minimo la dimensione dei margini tutta la larghezza dello schermo verrà dedicata al testo, che potrà essere letto a giustezza piena. In prossimità del bordo superiore e inferiore rimangono sempre, come una sorta di titoli correnti del libro elettronico, il titolo del libro e il numero della pagina che stiamo leggendo.

Tra i font predefiniti troviamo anche OpenDyslexic (scaricabile gratuitamente qui), una famiglia di caratteri appositamente realizzata per agevolare la lettura di quanti abbiano difficoltà di interpretazione del testo scritto.

L’estrema versatilità di utilizzo del Kobo Touch è confermata anche dal fatto che è possibile installare nuovi font. Per farlo è necessario creare sulla memoria del dispositivo la cartella “font” e inserire i nuovi tipi di carattere con i quali volete leggere. E’ così che noi abbiamo aggiunto il font ad alta leggibilità biancoenero© di Biancoenero Edizioni.

Gli utenti più esigenti potranno anche agire su spessore e nitidezza del carattere.
Tutte le impostazioni di lettura date sono estese a tutti i libri dello stesso formato.

E' possibile regolare nitidezza e spessore del carattere

E' possibile regolare nitidezza e spessore del carattere

L’applicazione degli stili selezionati è sempre veloce. Abbiamo notato solo qualche rallentamento con file in formato Mobi, particolarmente pesanti, che hanno bloccato l’interfaccia utente del reader per una decina di secondi.

Il Kobo Touch (come gli altri due modelli) viene venduto con i dizionari monolingua italiano (il dizionario italiano è il Devoto-Oli), inglese, spagnolo, tedesco, francese, olandese, giapponese – e i traduttori – italiano-inglese, tedesco-inglese, spagnolo-inglese, francese-inglese e viceversa.

Dizionari e traduttori possono essere utilizzati con tutti i formati ebook supportati dal dispositivo. Solo con il formato ePub il loro utilizzo è integrato nella pagina di lettura: toccando per alcuni istanti una parola è possibile ottenerne facilmente la definizione o la traduzione senza dover chiudere l’ebook per la consultazione.

Kobo Touch: il dizionario è integrato nelle pagina di lettura

Bastano due "tap" per ottenere il significato di una parola

Oltre ai dizionari ci sono numerosi traduttori tutti a portata di tocco.

Oltre ai dizionari ci sono numerosi traduttori tutti a portata di tocco.

Sempre per lo stesso formato ePub, con una modalità simile di tocco e trascinamento, si possono evidenziare parole o intere frasi di testo e aggiunge note personali.
Tuttavia con l’ebook 1Q84 (che abbiamo scaricato gratuitamente con uno dei codici sconto promozionali associati all’acquisto del Kobo Touch) non siamo stati in grado di evidenziare alcuna parola. Crediamo si tratti solo di un piccolo intoppo che potrà essere risolto con il prossimo aggiornamento del software del dispositivo.

Formati ebook supportati

Kobo Touch supporta tutti i principali formati ebook: ePub e Pdf (con e senza protezioni digitali Adobe), Mobi, Txt (formato testo), Rtf, Cbz e il formato immagine Jpg.
Il formato audio Mp3 non è supportato (il dispositivo è privo dell’uscita audio standard 3.5mm) e quindi non è possibile ascoltare audio libri, né accompagnare la lettura con un sottofondo musicale.

Nel caso dei formati Pdf e Cbz (utilizzato per la distribuzione digitali dei fumetti) la personalizzazione della lettura è limitata allo zoom (con possibilità di padding sulla pagina) e al cambio di orientamento da verticale a orizzontale (e viceversa). E’ possibile scegliere tra diversi livello di ingrandimento o chiedere al dispositivo di adattare il contenuto ai margini verticali o orizzontali dello schermo. A tal propositivo segnaliamo due inconvenienti: nel passaggio dall’orientamento verticale a quello orizzontale l’interfaccia utente non viene sincronizzata correttamente e la barra degli strumenti rimane sul margine destro; quando lo zoom è attivo non è possibile cambiare pagina. Limitazioni che rendono complicata la lettura con questo formato, tanto più se il Pdf ha un layout di pagina A4. Traduttori e dizionari invece sono ancora disponibili, ma è necessario inserire con la tastiera virtuale la parola da cercare.

Kobo Touch legge il formato Cbz e Cbr

Un fumetto digitale (in formato Cbz ma legge anche il formato Cbr).

Come detto i formati fluidi Mobi, Txt, Rtf sono supportati, ma con alcune limitazioni nella user experience rispetto al formato ePub che, lo si deduce, è quello preferito dal Kobo Touch (e con ogni probabilità è così anche per gli altri due modelli). Con ognuno di questi tre formati non è consentito annotare o evidenziare il testo, ma solo personalizzare il carattere. Dizionari e traduttori non sono integrati con il tocco sulla pagina, ma come per il formato Pdf è necessario passare dalla digitazione della parola sulla tastiera virtuale per ottenerne il significato o la traduzione.

Kobo Touch: ricerca del significato di una parola

Per gli ebook in formato Mobi e Pdf il dizionario è consultabile nella pagina di lettura con ricera diretta della parola

Da quanto sopra si può capire che il formato ePub è senza dubbio quello privilegiato dal Kobo Touch: per l’ePub sono disponibili tutte le funzionalità senza alcuna limitazione.

Il negozio online Kobo-Mondadori

La connettività Wi-Fi consente al Kobo Touch di collegarsi al catalogo ebook di Mondadori al quale si somma il catalogo multilingua di Kobo.
Gli ebook sono ospitati sulla piattaforma Kobobooks.it (//www.kobobooks.it/) dove ogni cliente di Mondadori ha a disposizione una propria area riservata web dove gestire la libreria personale e verificare la cronologia degli acquisti effettuati, gli abbonamenti e le modalità di pagamento.

Gli ebook che abbiamo scaricato gratuitamente dal Kobobooks (grazie ai tre codici promozionali associati alla vendita del dispositivo) sono in formato Kepub (Kobo ePub).
Un ebook Kepub altro non è che un ebook in formato ePub criptato ma solo per soddisfare esigenze specifiche della piattaforma di lettura digitale di Kobo (come, per esempio, la sincronizzazione dei segnalibri con le applicazioni Kobo per Windows e iPad) o almeno lo speriamo.

Dal momento che il libro acquistato o scaricato è in formato Kepub non è possibile per un utente spostare l’ebook su un altro dispositivo (ovviamente compatibile con ePub) perché non sarà riconosciuto. Nel caso fosse necessario migrare un ebook o l’intera libreria personale Mondadori su un altro ebook reader ci si deve collegare al portale Kobobooks e da lì scaricare per ogni libro Kepub l’equivalente ebook in formato ePub o Pdf. Se l’ebook è protetto con i DRM Adobe sul Pc ci si ritroverà un file con estensione ASCM da aprire in Adobe Digital Edition (la versione 2.0 è scaricabile gratuitamente qui)

Kobobooks ospita gli ebook di Mondadori

L'area cliente dove è possibile scaricare gli ebook acquistati

Il catalogo ebook di Mondadori su piattaforma Kobo offre per l’utente italiano più di 60.000 libri digitali di tutte le principali case editrici, di cui 30.000 gratuiti. Il catalogo è consultabile direttamente dal Kobo Touch e di ogni ebook è possibile leggere una sintesi o un’anteprima. Se lì per lì si è indecisi sull’acquisto di un titolo si può aggiungere l’ebook alla “lista dei desideri” (wishlist) per poi decidere in un secondo momento.

Le schede tecniche degli ebook sui lettori a inchiostro elettronico Kindle di Amazon sono leggermente più complete, con dettagli più o meno importanti, come la posizione dell’ebook nella classifica di vendita nel Kindle Store, la data di pubblicazione, gli ebook simili per argomenti acquistati dagli altri clienti e, soprattutto, le recensioni di chi già ha letto quel libro.

Dalla home screen (pagina principale) del Kobo Touch si accede alla libreria personale che contiene l’elenco degli ebook acquistati o aggiunti al dispositivo manualmente. Gli ebook possono essere categorizzati in scaffali virtuali che possiamo creare a nostro piacere.

La pagina principale che si presenta all'avvio del Kobo Touch

La pagina principale che si presenta all'avvio del Kobo Touch

Kobo Touch: gestione degli scaffali

Gli ebook possono essere organizzati in scaffali virtuali. Non è possibile creare scaffali a più livelli

Impostazioni ed Extra

Dalla home screen del Kobo Touch, con un tap nell’angolo in alto a destra, si richiama la pagina delle Impostazioni dalla quale possiamo regolare il comportamento del Kobo Touch.
Alla voce Extra troviamo il gioco Sudoku, lo Sketch Pad (dove abbozzare disegni e salvarli come immagini) e il browser web. E’ permessa la navigazione libera in Rete, ma è bene far presente che la consultazione dei siti web non è quella alla quale siamo abituati su Pc, tablet o smartphone. Il browser, sperimentale, lavora solo in verticale e ha funzioni elementari come lo zoom della pagina web e una lista dei siti preferiti.

Le caratteristiche tecniche

Il Kobo Touch ha uno schermo touch E-InkPearl” da 6 pollici. Il modello in nostro possesso è caratterizzato da un telaio di plastica nera opaco, ottimamente raccordato in tutte le sue componenti. Per chi lo preferisse di un’altra colorazione, in vendita si trovano anche i modelli con livrea blu, lilla, argento e bianco.

L'e-paper del Kobo Touch a confronto con un libro di carta

Schermo e caratteri consentono un'ottimo confort di lettura (come su tutti i dispositivi con schermo E-Ink Pearl)

Il design è elegante ma essenziale, l’unico tasto meccanico è posizionato sotto lo schermo e serve per tornare alla pagina principale.

Come è consuetudine per questo genere di dispositivi il retro è rivestito di materiale che assicura una discreta presa a mano libera. Tuttavia al momento dell’acquisto è bene scegliere una custodia rigida (meglio se a libretto) che garantisca un’adeguata protezione allo schermo del dispositivo.

Kobo Touch pesa 185 grammi e misura 11,4 cm di altezza, 16,5 cm di larghezza e 1 cm di spessore, numeri del tutto in linea con dispositivi della stessa categoria come i Kindle e Sony PRS-T2.

Lo spessore è di appena 1 cm per un peso di 185 grammi

Lo spessore è di appena 1 cm per un peso di 185 grammi

Lo spazio dichiarato per l’archiviazione dei contenuti è di 2 GByte, ma poco meno della metà è occupato dal software del dispositivo. Il rimanente (circa 1.3 GByte come indicato anche sulla scheda tecnica del prodotto) è più che sufficiente per archiviare un migliaio di ebook. All’occorrenza è possibile incrementare lo spazio di archiviazione fino a 32 GByte con una scheda micro-SD. Ebook e documenti personali presenti sulla scheda micro-SD verranno mostrati insieme agli altri nella libreria virtuale.

Conclusione

Condensare il giudizio su un dispositivo in poche righe è sempre difficile. Nel caso del Kobo Touch siamo agevolati dal fatto che il dispositivo è – a nostro parere – ottimo per il bagaglio funzionale che mette a disposizione dell’utente e per la semplicità di funzionamento supportata da un’interfaccia utente sempre precisa, mai ambigua e ben documentata.
Il primo avvio, con la configurazione del dispositivo, e l’acquisto degli ebook si può effettuare completamente via Wi-Fi, e questo è un fattore da tenere in considerazione da quanti hanno poca dimestichezza con l’utilizzo del Pc (in particolare se il Kobo Touch è pensato come regalo).

Il reader dà il meglio di sé con il formato ePub (o Kepub, se acquistiamo dal catalogo Mondadori). Il supporto al formato Mobi è accettabile, nonostante il dizionario non sia integrato direttamente sulla pagina di lettura (nella modalità che abbiamo descritto in precedenza).

Se a questo ottimo lettore ebook aggiungiamo anche le applicazioni Kobo eReading (scaricabili qui), disponibili gratuitamente per leggere gli ebook acquistati su tutte le più popolari piattaforme (desktop Windows e Mac, smartphone e tablet Android e i dispositivi mobili iPhone e iPad di Apple) e in grado di tenere sincronizzati segnalibri e note su tutti i dispositivi di cui si è in possesso, allora l’offerta per la lettura digitale del duo Kobo-Mondadori è l’unica vera alternativa degna di nota all’ecosistema di Amazon.

Kobo-Mondadori o Amazon

A livello di prezzi le due proposte Kobo Touch e Kindle Touch si equivalgono con un leggero vantaggio in favore di Kobo-Mondadori. Nel momento in cui chiudiamo questo articolo, infatti, il Kobo Touch viene venduto a 99 euro, mentre il Kindle Touch è in promozione a 109 euro ma fino al 30 novembre (o fino a esaurimento scorte). Successivamente Amazon punterà solo sui lettori Kindle “base” venduti a 79 euro e sul Kindle PaperWhite con schermo illuminato offerto a 129 euro. Prezzo quest’ultimo identico al Kobo Glo.
Insomma, la guerra di offerte e prezzi tra i due colossi si fa in Italia serrata e molto concorrenziale.

Kobo Mini - Kobo Touch - Kobo Glo: dettagli e prezzi sul sito Mondadori

i tre Kobo: Mini - Touch - Glo

Kobo-Mondadori propone anche un terzo dispositivo, il Kobo Mini, da 5 pollici (E-Ink “Vizplex“) senza touchscreen a un prezzo di 79 euro. Per procedere a raffronti corretti in vista di un acquisto è bene ricordare che i Kindle di Amazon prediligono il formato proprietario Azw a discapito proprio del formato ePub (che non leggono) scelto da tutte le principali librerie online italiane.

Nei prossimi articoli di recensione ci occuperemo del Kobo Mini e del Kobo Glo e, più avanti, proporremo il confronto tra la piattaforma di lettura di Kobo-Mondadori e quella di Amazon.
Ma non precorriamo i tempi, ora a voi i commenti.

Sulla pagina Google+ trovate le foto in alta risoluzione scattate per la recensione – //bit.ly/WqBsyi – e quelle del Kobo Touch con una custodia a libretto per i Kindle (da 19 euro) acquistabile su Amazon – //bit.ly/WeC1wI

.

Tags: , ,
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!
0 Condivisioni