/D/ come DRM

DRM (Digital Rights Management) significa «gestione dei diritti digitali». Si tratta del sistema hardware, software e Rete scelto per distribuire i contenuti digitali, una sorta di “architettura digitale”.

Il termine DRM non è però sempre usato con questo suo significato, ma più spesso come sinonimo di misure tecniche utilizzate per proteggere o limitare l’uso di un ebook (più correttamente queste sarebbero solo una componente dell’architettura DRM chiamata Technological Protection Measures o TPM).

Si dice che un ebook è protetto da DRM quando con alcuni accorgimenti tecnici viene “lucchettato” per proteggerlo dalla cosiddetta pirateria digitale.

Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

8 Comments

  1. Per approfondire, specifico che i DRM possono essere di tipo molto vario: da DRM che possiamo definire ‘leggeri’ come i “social DRM” (possono consistere, per esempio, in un watermark ovvero una filigrana con nome e cognome dell’acquirente dell’ebook in modo che il file sia tracciabile) a DRM ‘invasivi’ che introducono impedimenti di uso del file (destinazione d’uso che ammetta un solo device di lettura o il caricamento su un numero limitato di HW, divieto di stampa, DRM a tempo o scadenza, ecc.), fino a file criptati o codificati in modo che l’accesso è possibile solo con password.
    Quando l’ebook è “DRM free” significa invece che non vi è alcun lucchetto che inibisca la lettura del contenuto.

  2. Pingback: I capricci di “Delitto e Castigo” in ePub | eBookReader Italia

  3. Pingback: Ebook: per chi è agli inizi (ovvero, 10 cose che dovresti sapere sugli ebook) – prima parte | eBookReader Italia

  4. Pingback: Unboxing LeggoIBS, immagini e prime impressioni | eBookReader Italia

  5. Pingback: DRM, un ostacolo al mercato degli ebook | eBookReader Italia

  6. Pingback: A domanda risposta: come abilito i DRM Adobe su Sony PRS-T1? | eBookReader Italia

  7. Vorrei sapere se, con il sistema DRM di Adobi, l’ebook si trova fisicamente sul proprio computer oppure no. In quest’ultimo caso per accedere all’ebook sarebbe indispensabile, al momento della lettura, il collegamento a internet attivo. Questa sarebbe una limitazione molto forte, considerato che l’ebook è stato acquistato spendendo, usualmente, solo pochi euro in meno di un libro cartaceo, il quale però si può portare ovunque.

    • Simone Bonesini says:

      ciao, quando acquisti un ebook protetto da DRM Adobe, inizialmente sul tuo pc verrà scaricato un file (un documento) con estensione “.ascm”.
      Questo file contiene le informazioni necessarie per scaricare l’ebook vero e proprio. Il file “.ascm” lo puoi leggere con Adobe Digital Edition e per il download dell’ebook serve ovviamente una connessione Internet attiva. Una volta che l’ebook è sulla memoria del Pc la connessione non è più necessaria.
      Il procedimento è uguale nel caso che l’acquisto avvenga direttamente da un ebook reader (tipo il LeggoIBS): la connessione deve essere attiva solo per scaricare l’ebook sulla memoria del dispositivo.