Kindle PaperWhite: le nostre prime impressioni (e un confronto con il Kobo Glo)

Abbiamo acquistato il Kindle PaperWhite su Amazon.com alla fine di settembre. Dopo circa un mese e con qualche giorno di ritardo – grande successo di vendite si è registrato in terra americana, il che ha costretto Amazon a posticipare con altre anche la nostra spedizione – è finalmente nelle nostre mani.

La home screen del Kindle PaperWhite

La home screen del Kindle PaperWhite

Il PaperWhite in nostro possesso è il modello Wi-Fi da 119 dollari, sponsorizzato con inserti pubblicitari non invasivi nella parte bassa della home screen e – a piena pagina – durante lo stand-by.
In Italia il Kindle PaperWhite è in prevendita. Il modello solo Wi-Fi costa 129 euro, quello a 189 euro ha Wi-Fi + 3G (con la connessione telefonica gratuita per collegarsi allo store online di Amazon.it in assenza di connettività Wi-Fi). Le prime consegne inizieranno il prossimo 22 novembre e proprio per questo motivo non vale più la pena acquistarlo negli Usa. Tra tasse doganali e spese di spedizioni intercontinentali (noi ci siamo avvalsi dell’ottimo servizio di SpedizionidagliUsa.com) il costo del Kindle PaperWhite può lievitare fino a circa 160 euro.

Kindle PaperWhite è il primo ebook reader a inchiostro elettronico con schermo illuminato prodotto da Amazon. Lo schermo tattile da 6 pollici è il modello “Pearl” ad alta risoluzione (768×1024 pixel) di E-Ink. In Italia con analoghe caratteristiche tecniche di schermo è in vendita già da qualche settimana il Kobo Glo, anch’esso a 129 euro.

Kobo Glo e Kindle PaperWhite

Kobo Glo e Kindle PaperWhite

Dal punto di vista costruttivo il PaperWhite è impeccabile. Il design, pulito ed essenziale, e i materiali impiegati sono uguali a quelli del Kindle “base” (quello non touchscreen, venduto a 79 euro). Il piacevole rivestimento gommoso del guscio posteriore garantisce una buona presa e la plastica nera opaca della cornice attorno allo schermo non riflette la luce, anche se trattiene qualche impronta (come peraltro accade sui dispositivi Kobo con scocca di colore nero, lo si può notare qui).

L’illuminazione frontale è la vera novità del Kindle PaperWhite. Come abbiamo anticipato, lo schermo è illuminato grazie a una “griglia forellata” che diffonde la luce emessa da 4 piccole lampadine (led) direttamente sul pannello a inchiostro elettronico sul quale viene riprodotto il contenuto del libro digitale.

Secondo Amazon questa specifica soluzione progettuale, oltre a garantire un’illuminazione uniforme su tutta la superficie di lettura, rende lo sfondo del pannello a inchiostro elettronico quasi bianco e la tonalità di nero dei caratteri particolarmente intensa.

E in effetti è così: in condizioni di scarsa luminosità nell’ambiente circostante l’illuminazione frontale del PaperWhite funziona davvero bene e la leggibilità è molto buona. L’unico inconveniente che ci sentiamo di evidenziare è la presenza di zone d’ombra grigiastre – passateci questa definizione apparentemente poco tecnica ma descrittiva – in prossimità della parte bassa dello schermo, nelle quali lo sfondo è meno illuminato (o più grigio) rispetto al resto dell’area di lettura. Amazon ha pubblicato (qui) una serie di foto di come appare lo schermo del PaperWhite in diverse condizioni di luce ambientale mettendo così implicitamente al corrente i potenziali clienti delle presenza delle chiazze più scure.
L’inconveniente è stato segnalato anche in alcune recensioni che i clienti americani hanno lasciato fino ad oggi su Amazon.com. Nel momento in cui scriviamo questo articolo la valutazione attribuita al Kindle PaperWhite “americano” è di quasi quattro stelle su cinque su una base di 715 recensioni cliente. A puro titolo di confronto il Kindle “base” sta ottenendo una valutazione di quattro su cinque stelle con 362 recensioni su Amazon.com e quasi cinque su cinque stelle con 102 recensioni su Amazon.it. Il Kindle illuminato sembra essere in linea con le valutazioni attribuite al modello “base”.

Kindle PW: lo slider per la regolazione della luminosità

Kindle PW: lo slider per la regolazione della luminosità

Kindle PW: si notano le chiazze grigie alla base dello schermo

Kindle PW: si notano le chiazze grigie alla base dello schermo

Le zone d’ombra potrebbero dipendere dalle quattro piccole luci posizionate sotto il bordo inferiore della cornice. Nella foto successiva si vedono chiaramente quattro punti luminosi: sono i quattro led che il dispositivo accende per illuminare l’area di lettura. L’intensità luminosa è regolabile tramite un comodo slider dell’interfaccia utente.

Kindle PW: sotto la cornice si intravedono i 4 led che illuminano lo schermo

Kindle PW: sotto la cornice si intravedono i 4 led che illuminano lo schermo

Ma veniamo al dunque: meglio il Kindle PaperWhite o il Kobo Glo?
È la domanda che più di frequente ci siamo sentiti porre in questi giorni di ottobre, dopo la presentazione ufficiale dei lettori Kobo targati Mondadori. Accenniamo qui a una possibile risposta, ben sapendo che la scelta tra uno o l’altro dispositivo dipende da tanti fattori – spesso del tutto personali – e non solo dal metodo con il quale viene illuminato lo schermo (anche se questo ha, ovviamente, delle ricadute sul confort di lettura che è, lo ricordiamo, un parametro molto soggettivo).

Secondo noi l’illuminazione del Kobo Glo, pur essendo realizzata con una tecnologia diversa e in teoria meno raffinata, non ha nulla da invidiare a quella del Kindle PaperWhite. La luce diffusa dal Kobo Glo tende leggermente a una colorazione azzurrina, ma l’area di lettura è illuminata in modo uniforme anche se qualche “baffo” più luminoso è visibile in prossimità del bordo inferiore dello schermo dove il Kobo Glo mostra sempre la toolbar nera per la regolazione dell’intensità luminosa. Il nero dei caratteri è meno intenso rispetto a quello del Kindle PaperWhite, ma non pregiudica assolutamente il confort di lettura che rimane comunque molto elevato, grazie anche alle numerose possibilità (più o meno avanzate) di personalizzare il carattere impiegato per la lettura.

Kobo Glo e Kindle PaperWhite: entrambi con la luminosità al massimo

Kobo Glo e Kindle PaperWhite: entrambi con la luminosità al massimo

Kobo Glo: alla base dello schermo è presente la toolbar per la regolazione della luminosità (quando accesa)

A illuminazione dello schermo accesa lo sfondo del Kindle PaperWhite a nostro parere è poco più bianco – a parità di condizioni ambientali di contorno – rispetto a quello del Kobo Glo. Le zone d’ombra sul Kindle PW, secondo quanto da noi sperimentato, sono visibili e si estendono per circa 1/1.5 centrimenti sull’area di lettura a partire dal bordo inferiore dello schermo. Si tratta quindi di una piccola porzione dello schermo che potrebbe essere occupata anche solo da qualche riga (ovviamente tutto dipende dal valore di interlinea e dalle dimensioni del carattere in uso). Abbiamo utilizzato il Kindle PaperWhite per poco più di un paio di giornate e le zone grigiastre non hanno infastidito la lettura, però non neghiamo di essere stati abbastanza sorpresi al vederle, soprattutto dopo che l’imponente macchina pubblicitaria di Amazon aveva presentato il Kindle PaperWhite come il miglior ebook reader al mondo.

Kindle PW: si notano le chiazze grigie alla base dello schermo

Kindle PW: si notano le chiazze grigie alla base dello schermo

A nostro parere quanti di voi in questi primi giorni di ottobre hanno acquistato un Kobo Glo non hanno nulla da rimpiangere nel confronto con l’illuminazione del PaperWhite, e anzi, dal momento che i dispositivi Kobo-Mondadori supportano il formato ePub, i possessori di Kobo potranno avvalersi di qualche opportunità in più nello scegliere la libreria dalla quale acquistare i propri ebook. Questo per dirvi che è proprio sulle funzionalità e sull’aderenza o meno a formati “aperti” (come ePub) che si dovrebbe basare la scelta tra la proposta di Amazon e quella di Mondadori. Ma di questo parleremo con voi nella recensione completa dei due dispositivi.

Nel frattempo, se avete domande o volete contribuire con il vostro parere (in particolare ci rivolgiamo ai possessori del Kobo Glo e, da fine novembre, a quelli del Kindle PaperWhite) siete i benvenuti nei commenti a questo articolo.

Su G+ abbiamo pubblicato alcuni scati con il confronto Kindle PW e Kobo Glo in una stanza quasi buia:
http://bit.ly/RfIyCs (dispositivi con luminosità al 100%)
http://bit.ly/T5SLiF (dispositivi con luminosità a circa 25/30% del valore massimo)

.

Tags: ,
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

168 Comments

  1. scusate l’ignoranza ma con il kindle è possibile trasferire .pdf qualsiasi ( ad esempio le slide delle lezioni universitarie) oppure si è vincolati a scaricare a pagamento i file disponibili in una libreria virtuale??

    • Il Kindle legge i PDF. Inoltre è possibile convertirli in mobi (il formato Amazon) e leggerli a mo’ di ebook inviando il PDF in allegato all’indirizzo email del vostro account Kindle (es. nome_utente@kindle.com) con scritto CONVERT nell’oggetto dell’email. Non sono a conoscenza esatta della qualità della conversione.

  2. Appena arriva in Italia il Cybook Odyssey HD FrontLight della Bookeen, me la fareste un’accurata recensione soffermandovi sulla qualità del reflow dei PDF (con-senza immagini, due-tre colonne), la reattività dello schermo e del software del dispositivo e sull’affidabilità dei dizionari wiki open-source?
    Ve ne sarò grato!
    GRAZIE :)

  3. nikolas175 says:

    Noooooooooooooooooooo il kindle paperwhite è slittato a febbraio!! Reputo inutile il 3g su un ebook reader soprattutto con un sovrapprezzo di 60-70 euro .. ci toccherà aspettare :-(

    • Automaticjack says:

      Concordo, purtroppo le vendite stanno andando eccessivamente bene. Prorpio quando mi ero finalmente deciso… meno male che ho riguardato la data di consegna prima di completare l’ordine.
      Del G3 in più non so che farne…
      Ora vediamo questo Cybook nuovo seganlato da Alberto dato che il Glo non mi convince del tutto.

  4. sono indeciso se comprare il kindle touch o il paperwhite, anche se quei 20€ in più un po mi pesano dato che idealmente la luce del paperwhite nn mi entusiasma e ho letto su un altro blog ke qsta tecnologia rende lo schermo più delicato, qndi anche il paperwhite è + delicato rispetto al kindle touch?

    altra domanda riguardante i kindle: ho letto che esiste una cartella “documents” al loro interno nella quale è possibile caricare file TXT, ma qsti file si possono poi editare e qndi ci si può scrivere normalmente come nel “blocco note” di windows?

    GRAZIE!

    • Automaticjack says:

      Questi schermi sono tutti delicati ovvero se mi ci siedo di sopra per errore perché l’ho dimenticato in tasca salendo sul bus o mi finisce sotto un gomito perchè mi cono addormentato nel letto mentre leggevo, posso comprarne tranquillamente un’altro! Ecco perché tutti i gli utenti consigliano di munirsi di custodia resistente.
      Per le note, da quanto letto nel forum, si tratta solo di poche essenziali righe che puoi scrivere e condividere (almeno nel caso del SonyT2).

  5. nikolas175 says:

    ma com’è possibile che tardino le spedizioni di ben 3 mesi??? E’ assurdo.

    • Semplicemente perché la produzione dell’hardware non riesce a coprire tutte le richieste che sono arrivate (probabilmente decisamente maggiori rispetto a quelle ipotizzate da Amazon). Inoltre credo che Amazon privilegi, giustamente, i mercati di maggior rendimento e numerosità di utenti Kindle, in primis gli USA.

  6. ciao ragazzi, sono pronto ad abbandonare il caro cartaceo per un eReader, lette recensioni ed altro, voi spassionatamente quali dei due mi consigliati? io tendo più al Kobo :)

  7. Automaticjack says:

    Io invece ti dico Kpw ma, a questo punto, aspetterei il Cybook Odyssey HD
    http://www.ebookreaderitalia.com/in-arrivo-il-cybook-odyssey-hd-frontlight-anche-bookeen-tra-gli-illuminati/
    Intanto potresti farti spedire il Kpw3G e provarlo poi lo rendi entro i 10gg e decidi se aspettare febbraio o prendere altro…

  8. Roberto Furlo says:

    ci sono alcune cose che non ho capito: 1) Lo schermo di questo Paperwhite (e di altri modelli con illuminazione) è più bianco di suo (nuovo tipo di schermo e-ink) oppure è il solito schermo Pearl, più bianco solo perché illuminato dai led? 2) Vedo che non c’è alcun pennino compreso nella confezione, quindi deduco che NON si possono prendere appunti sul testo a mno libera, giusto? 3) il cambio pagina avviene solo toccando lo schermo? NOn amo le impronte sugli schermi, ma qui, in assenza di pulsanti meccanici, mi pare che non vi siano alternative, giusto? Grazie a tutti.

    • ciao,Roberto
      rispondo per punti:
      1) lo schermo è Pearl XGA, cioè con risoluzione superiore (1024×768) rispetto al Pearl montato sul Kindle “base”. La tonalità di grigio è uguale per i due display (a luce spenta – ovvio – sul PW)
      2) non si possono prendere appunti a mano libera
      3) sì, usi lo schermo per tutte le attività del dispositivo. Se cerchi un “illuminato” con tasti meccanici devi attendere il Bookeen che sarà in Italia a fine novembre

      • Roberto Furlo says:

        grazie Simone. La mancanza di tasti fisici e l’illuminazione con qualche difetto di uniformità alla base mi spingono ad aspettare una bella recensione del Cybook. Ho già il Sony T1, ma per me un reader con illuminazione sarebbe la soluzione definitiva. Si sa già se le plastiche (anche prontali) del Cybook saranno lucide oppure opache/gommate? Grazie

  9. Possiedo già il Kindle touch. Voglio però acquistare un prodotto che mi permetta di leggere al buio e sono indecisa tra il Kobo Glo ( che trovo essere una proposta interessante) e il Paperwhite della Kindle. Nelle vostre recensioni avete sempre scritto di ambienti con scarsa luminosità, pertanto mi è sorto il dubbio: al buio si riesce a leggere con entrambi i dispositivi?

    • Sì, riesci a leggere anche al buio. Visto che hai già un Kindle puoi prendere il Paperwhite (però personalmente trovo migliore l’illuminazione del Kobo Glo) così riesci a trasferire gli ebook acquistati anche sul nuovo dispositivo.

  10. Attualmente sono ancora indeciso nonostante le diverse recensioni e commenti sia in italiano che in inglese dei due prodotti.
    Diciamo che la scelta deve essere fatta in base alle esigenze del cliente e delle sue necessità.
    Per quanto mi riguarda ho bisogno di un lettore semplice, fluido ed affidabile, che mi consenta la lettura anche di notte. Alla fine è questo il compito di un ebook reader, poter leggere con semplicità e chiarezza. Ho diversi documenti PDF da leggerci sopra che posso convertire con Calibre e non ci leggo fumetti, per quelli preferisco ancora la cara e vecchia carta. Vorrei leggerci anche libri in lingua inglese, quindi la necessità di un dizionario preciso, di un traduttore serio e la possibilità di aggiungere note e sottolineature sono molto importanti.
    Quindi che fare secondo voi? Sarebbe il mio primo ebook reader, e forse il Kobo Glo visto che è già disponibile sembrerebbe essere la scelta più logica, ma la serietà e l’affidabilità di Amazon rispetto ad una marca a me sconosciuta rendono la scelta ancora più ardua.
    Saluti

    • Cio. Io dopo una lunga meditazione ho scelto il Kobo Glo e non me ne pento proprio.
      legge tutti i formati disponibili e non sei costretto ad acquistare solo da Kobo store.
      Non ha il 3G ma lo ritengo inutile Wifi è più che sufficiente. L’illuminazione del Kobo è regolabile ed escludibile. La barra nera della regolazione dell’illuminazione può essere impostata in bianca per cui non disturba la lettura. Inoltre non sei costretta ad avere banner pubblicitari per avere lo “sconto”. Ti assicuro che la serietà del Kobo è pari al blasonato Amazon che ha un sistema chiuso con i propri formati. Necessariamente,altrimenti, devi convertirte i file con Calibre. Io sono pienamente soddisfatto e visto che non devo aspettare tempi biblici per l’acquisto del Kobo Glo, penso di regalarne un altro a mia moglie per Natale.
      Saluti

  11. Pultroppo quello che non dice la recensione è quello che succede dopo. Io “stregato” dalla positività ho acquistato un Kobo Glo, ottimo prodotto, anche se retroilluminazione e touch non aggiungono un gran che al piacere della lettura, io ho un vecchio kindle e a parte la migliore definizione, per girare le pagine preferisco i pulsanti (più precisi) e la luce autonoma l’ho usata un paio di volte poi ho smesso perchè preferisco la naturale.
    Il peggio viene dopo un paio di giorni, il pulsante dell’accensione funziona male, sono 2 settimane che cerco di farmi dare una risposta dal supporto mondadori che non mi considera, con amazon avrei il prodotto già bello che sostituito. E’ una questione di professionalità, è inutile, noi italiani siamo troppo innamorati della burocrazia per pensare che il tema centrale sia la “customer statisfaction”.

  12. Roberto Furlo says:

    purtroppo per contenere i costi su un livello concorrenziale a volte si finisce per usare componentistica di bassa qualità. Non posso pronunciarmi a proposito del Kobo, però se Amazon, che vende milioni di pezzi, riesce a vendere un reader a 129 euro, non vedo come un’azienda più piccola, che vende molto meno, possa garantire lo stesso prezzo. Qualcuno sostiene che Amazon venda sottocosto i reader, o comunque con un bassissimo guadagno, cercando di diffondere il più possibile questa modalità di lettura e quindi guadagnare sui libri. Le altre case non hanno questa possibilità, devono stare attente, e il rischio è la qualità finale ne risenta.

  13. ma il display del paperwhite essendo cosi’ luminoso, non è che alla fine è come un LCD tipo ipad e che quindi a lungo andare rovini la vista?Io sono indeciso se prendere il touch o il paperwhite…e visto che ci dovrei leggere tanti libri, non vorrei rovinare la mia vista..
    grazie

    • se non hai problemi di budget prendi il PaperWhite (il touch sembra uscirà dal catalogo). L’illuminazione non disturba la vista proprio per come è stato costruito il sistema di illuminazone (la luce non è diretta verso l’utilizzatore). Considera poi che l’intensità è regolabile.

  14. Mi associo anche io al commento postato qui sopra da emanuele. Sarebbe utile sapere se l’illuminazione di entrambi i reader diano fastidio e se sia identica a quella di un tablet come l’ipad.
    Come sappiamo è importante non affaticare molto la vista, specie chi legge molto.

  15. Ragazzi per curiosità ma come si chiama il libro che nelle foto si legge nel kindle paperwhite?

  16. Amazon ha spedito il mio, domani dovrebbe arrivarmi

  17. @alessandro ti chiedo la cortesia di condividere qui con noi le tue impressioni sul K.PW. appena possibile, grazie

  18. Sicuramente Simone. SUl sito Amazon danno consegna entro il 26 ma, visto che c’è già il numero di tracking e mi è arrivato l’sms di addebito sulla carta, penso che domani arriverà.
    Provengo da un kindle 3

  19. Prime impressioni positive. Il fondo è di un materiale che facilita la prese, touchscreen abbastanza reattivo, comode le info che danno il tempo rimanente alla fine del libro o del capitolo. La luce non stanca per nulla la vista però nella parte bassa i led si notano.
    Direi che sono soddisfatto dell’acquisto.

  20. scusate ma non sono molto preparato sull’argomento, ma quello che vorrei sapere e se con papaerwhite 3g oltre a scaricare i libri dovunque, sia possibile connettersi in wifi per esempio per accedere a proprie mail o facebook. se si come avviene?

    • Automaticjack says:

      Chiedi ad Alessandro, sul loro sito c’è scritto solo che navighi in rete su siti non Amazon tramite il loro browser proprietario WebKit ma solo col Wi-Fi (invece ti colleghi al sito Amazon tramite 3G gratis).
      Per le email leggo solo: “Invia i documenti via e-mail, anche in formato Word, PDF e altri, direttamente al tuo Kindle e leggili in formato Kindle”.

    • Alessandro says:

      C’è un browser sperimentale installato con una serie di siti già in memoria tra cui FB e gmail. Certo la navigazione è lenta e il touchscreen non è certo reattivo come un ipad o lo stesso Kindle Fire. Secondo me è un ottimo strumento di lettura ma non adatto alla navigazione

  21. Mi chiedo da quando ne ho visto il primo modello proposto su amazon se questi lettori siano adatti per letture intensive.
    I ho provato a leggere libri per ore su schermi retroilluminati classici (ipad, smartphone) e avere problemi di rossore agli occhi.
    Quindi sono rimasta un po’ perplessa quando sono usciti. Pensavo che l’assenza della retroilluminazione fosse la prerogativa di questi lettori per rendere la lettura “leggera” per gli occhi come un libro. Però ho visto le immense differenze tra il mi cybook opus e il kindle non touch e mi rendo conto che amazon abbia una certa esperienza in queste cose q
    Cosa ne pensate? Ci avete letto a lungo?

    • Automaticjack says:

      L’illuminazione di questi dispositivi non è rivolta verso il lettore per cui NON E’ RETROILLUMINAZIONE.
      Si tratta di una illuminazione rivolta verso il basso cioé verso le parole cercando di rendere più confortevole la lettura rispetto alla luce ambientale di una lampadina da comodino.
      Dalle prove fatte, nei vari forum, nessuno ha riscontrato affaticamento da lettura dovuta all’illuminazione del testo.
      In ogni caso puoi sempre regolarne l’intensità fino a “spegnere la luce” e avere così un reader tradizionale (anche se la maggiore risoluzione dello schermo aiuta nel caso di caratteri piccoli).

      • Esatto la luce che illumina il Paperwhite arriva da sopra quindi non crea fastidi. Avendo anche l’ipad ti posso dire che non ci sono paragoni… col kindle puoi leggere per ore senza alcun problema di affaticamento della vista

  22. forse mi sono persa qualche pezzo e mi scuso in anticipo, sono una neofita dell’argomento! non ho capito se si possono scrivere delle note durante la lettura con Kobo Glo. Mi pare di capire invece che con il Kindle Paperwhite si riesca. giusto? Con Kobo Glo si può accedere alla mail una volta connessi con wifi?(capisco e mi aspetto che non sia reattivo come un ipad, ma in caso di necessità potrebbe non essere male) Grazie

  23. la_creatura says:

    ciao a tutti, sto per decidermi a comprare un kobo Glo per leggere prevalentemente in lingua originale (inglese e francese) dato che la possibilità di avere un dizionario disponibile con un semplice tocco non ha eguali, ma vorrei capire dove trovo gli ebook kobo in lingua? inoltre,è vero che la traduzione potrebbe non funzionare su libri non kobo?
    grazie mille!

    • io ho comprato il kobo proprio perchè leggo in lingua tedesca… e purtroppo le traduzioni sono solo per TEDESCO/INGLESE
      Per i libri inglesi funziona benissimo! traduce INGLESE/ITALIANO

  24. Ciao a tutti, finalmente è arrivato il Kindle Paperwhite che avevo ordinato un mesetto fa. È ancora troppo presto per dare le mie impressioni, ma vi faccio subito una domanda: possibile che le note siano condivisibili solo su facebook e twitter? Se io leggo un libro per studiarlo e prendo appunti, possibile che non possa esportare questi appunti per esmepio via mail per poterli utilizzare poi sul mio computer?

  25. ho parecchi ebook in vari formati che avevo acquistato in precedenza per un altro ebook reader.
    Ora vorrei acquistare un Kindle Paperwhite ma non riesco a capire se questi libri li posso copiare dentro come fosse una memoria esterna (avendo un cavo usb interpreto dal manuale che, connessa al pc, diventa una periferica).
    grazie in anticipo a chi mi aiuta!

    • Automaticjack says:

      Si, puoi copiarli direttamente ma attenta che siano in formato mobi e non epub altrimenti non li leggerà (in caso devi convertirli col programma gratuito Calibre).

  26. vorrei sapere le differenze tra kindle touch e kindlepaperwhite…a me interessa in particolar modo la batteria, il poter sottolineare, asportare parti di testo in un documento a parte e aggiungere note…è possibile in entrambi ?grazie

  27. scusate io non ho cpaito una cosa, vorrei il kobo glo, visto che leggo molto di notte, ma è anche touch? oppure è touch solo il kobo touch? grazie!

  28. sapete aiutarmi
    cerco un ebookred. HO ACQUISTATO COBO per leggere libri in lingua tedesca e ho bisogno della traduione TEDESCO/INGLESE
    purtroppo funziona solo la tedesco/inglese… o INGLESE/ITALIANO
    cosa posso comprare??
    grazie

  29. Ciao a tutti, sono a Tokyo per un master e ieri ho scoperto che il prezzo del PaperWhite è di 7980 yen (72 euro circa al cambio di oggi) …incredibile! Ma secondo voi un PaperWhite comprato dal Amazon.jp può essere utilizzato anche in Italia? (per me sarebbe perfetto per comprare libri giapponesi, ma ho dei dubbi sull’acquisto di testi italiani). Inoltre secondo voi sarebbe possibile cambiare la lingua del software? cosa ne pensate?

    • Ciao Vito,io ho la versione Usa del PWhite. Ho cambiato lingua dell’interfaccia utente in italiano e si collega al Kindle Store itliano. Nella schermata delle impostazioni tra le tante ci sono anche due lingue orientali (ma non saprei dirti quali sono…). Inoltre sempre nelle impostazioni puoi selezionare la tastiera giapponese. Il Kindle PW che vendono in Giappone dovrebbe avere lo stesso software secondo me ma ovviamente non ne ho la certezza.Se lo acquisti fammi sapere.

  30. Mariangela says:

    Ciao! Sto valutando l’acquisto di un reader e non riesco a decidermi!PRIMA DOMANDA: Sono molto interessata a questo windle paperwhite, visto che letto molto la sera a letto, ma vorrei capire se potrei usarlo anche per metterci i testi in PDF che ho nel pc, ad esempio dispense di testi fotocopiati oppure file word convertiti in pdf. SECONDA DOMANDA: il kobo glo è illuminato come questo oppure è retroilluminato e quindi fastidioso? TERZA DOMANDA: un altro lettore che mi interessa è il LeggoIBS PB912 Wi-Fi, vista la grandezza dello schermo (9 pollici). La differenza di grandezza secondo voi è così fondamentale per l’uso che vorrei farne? Vi ringrazio spero di riuscire a decidermi!!

    • Automaticjack says:

      I dispositivi da 6″ non sono molto adatti per i pdf, quindi, se leggi PREVALENTEMENTE o ESCLUSIVAMENTE pdf complessi (cioè con molte immagini e tabelle) prendi il 9 pollici, anche se tecnologicamente più datato. Nei 6″, devi vedere se effettuano il reflow o meno (attenta che il Kobo non lo fa per cui scartalo per i pdf) e con quale qualità (pare che un buon reflow sia quello del Pyrus o del Cybook HD). Il kobo non è retroilluminato ma utilizza anch’esso una tecnologia a led simile a quella del Kpw ma sembra funzionare meglio del dispositivo Amazon vista l’assenza di colorazioni strane in particolari condizioni di luce e la minor incidenza dei coni di ombra in basso. A questo punto ti coniglio di vedere qualche video dimostrativo su you tube oppure ti prendi un tablet da 10″ anche se gli occhi non saranno tanto contenti.

  31. Mariangela says:

    il tablet sinceramente vorrei evitarlo, proprio perchè vorrei prendere un reader in modo da non dover leggere dal pc…e il problema è proprio quello degli occhi… i file pdf che leggo di solito sono solo testi, non mi capita mai di avere a che fare con tabelle o immagini…potrebbe andarmi bene anche un 6 pollici?

    • Automaticjack says:

      In questo caso, se il dipositivo effettua il reflow e non utilizza semplicemente la funzione zoom come il kobo, prendi tranquillamente un 6″. Sul kpw è possibile installare un sistema operativo altrenativo, che coesiste con quello originale, consentendo di ampliare le funzioni del dispositivo nella lettura dei pdf.

      • Automaticjack says:

        Aggiungo: se prendi il kindle e non vuoi installare un altro S.O., puoi provare questo software gratuito per la lettura dei pdf (che effettua anche il reflow) con cui molti si sono trovati bene: kindlepdfviewer
        Il programma inoltre ha molte altre funzioni tra cui quella di rendere compatibile il Kindle con praticamente tutti i formati ebook esistenti (ovviamente senza DMR).

  32. Mariangela says:

    Grazie mille Automaticjack!!Ottime notizie :-) Mi sembra che quindi non ci siano più grossi dubbi, per lo meno su quale modello scegliere… un’ultima cosa, software e sistema operativo in questione sono utilizzabili in qualsiasi modello kindle? Guardavo poi come mi avevi consigliato dei video dimostrativi su youtube e mi è capitato di veder usare nel KPW la modalità “landscape” che orienta il documento in orizzontale anzichè in verticale…anche in quel modo forse si risolvono i problemi di lettura dei pdf?

    • Automaticjack says:

      Si se usi solo la funzione zoom del kindle: usandolo in orizzontale migliori la lettura dei pdf perchè limiti la necessità di spostare la pagina a destra e sinistra per visualizzarne la parte nascosta.
      Se, però, usi programmi come il kindlepdfviewer, il dispositivo sarà invece in grado di effettuare il reflow del testo cioè di reimpaginarlo adattandolo alla dimensione dello schermo come avviene per i normali ebook quando cambi la dimensione del font per cui risolvi il problema alla radice.
      Dimostrazione:
      http://www.youtube.com/watch?v=T5bH8T2QiFE
      PS: noterai che puoi anche cambiare la dimensione del font!

      Che io sappia il kindlepdfviewer funziona su tutti i kindle e l’istallazione è molto semplice anche se in inglese, inoltre a differenza del S.O. Duokan non ci sono problemi di compatibilità col wifi, instabilità del sistema o altro.
      Il kindlepdfviewer viene costantemente aggiornato e ti permette di leggere tutti i formati esistenti inclusi l’epub e quelli per i fumetti.
      Ti linko la pagina ufficiale del programma
      https://github.com/hwhw/kindlepdfviewer/wiki

      Qui invece una discussione in merito (leggi l’ultimo intervento in fondo alla pagina)
      http://forum.simplicissimus.it/amazon-kindle/dxg-domanda-secca/?wap2

      Ciao.

      • Automaticjack says:

        Mariangela, devo rettificare la mia precedente affermazione!
        Il supporto per il Kindle4, Touch e Paperwhite non è ancora disponibile.
        Il video si riferisce ad una betaversion cioé in fase di sviluppo come confermato qui
        https://github.com/hwhw/kindlepdfviewer/wiki/New-ui-dev
        Ho visto acune foto su flickr che mostravano il programma in esecuzione su un Kpw e un K4 per cui, data l’avanzata fase in cui si trova il programma (che forse cambierà nome), non credo che dovremo attendere molto, ma volevo essere preciso.
        A questo punto, allo stato attuale, per i kindle nuovi l’unica è il Duokan.

  33. Ciao a tutti, scusate l’ignoranza ma la connessione 3g serve solo per accedere allo store di amazon in mobilità o è necessaria anche per accedere ai dizionari integrati? sempre in mobilità intendo. Grazie a tutti.

  34. Automaticjack says:

    Finalmente è dinuovo disponibile con consegna già entro Gennaio.

  35. Pingback: Kindle PaperWhite, con la disponibilità italiana arriva anche il nuovo firmware | eBookReader Italia

  36. alabardata says:

    Ciao a tutti, ho letto il leggibile sull’argomento, ma sono ancora in “alto mare” per quanto riguarda la scelta.
    Leggo molto, ma soprattutto mi interessa un dispositivo che mi permetta di trasferire con facilità i miei file word che ho nel pc, perchè ho una vastissima raccolta di ricette di cucina che vorrei poter consultare con l’e-reader senza dover stampare ogni volta la ricetta o facendo su e giù dal pc alla cucina.
    Altra cosa per me importante è la dimensione dello schermo che vorrei superiore ai 6 pollici (e mi sembra che nè kobo nè kindle abbiano dimensioni superiori ai 6′.
    Preferisco il touch, che ci sia una buona risoluzione e specifico inoltre che adopererei il lettore esclusivamente in casa.
    Mi potete aiutare?
    Grazie infinite:

  37. Ciao a tutti, sono indeciso sull’acquisto…e mi chiedevo: il kobo ha l’ingresso audio per le cuffie? questo sarebbe già un punto a suo favore…

    • ciao, il Kobo è privo di uscita audio. Solo i LeggoIBS sono in gradi di riprodurre brani MP3 (trovi le schede tecniche e le recensioni qui sul blog)

  38. Mariangela says:

    Preso!! :-D immensa gioia! E’ proprio un bel prodotto, tempi di risposta rapidi, touch screen incredibilmente preciso!!
    Ho provato a vedere come va con questi benedetti pdf, e in realtà pensavo molto peggio… l’unica cosa che mi lascia vagamente perplessa è che la luce non la si può spegnere del tutto…..mah!
    Ad ogni modo sono molto soddisfatta della scelta!!!
    Grazie dell’aiuto Automaticjack, per ora aspetterò l’uscita di quel software per il reflow, sperando arrivi il prima possibile!!! :-) Il duokan non saprei neanche da che parte prenderlo, è una cosa forse un po’ troppo complicata per me… se invece dici che è una cosa fattibile seguendo determinati passaggi, allora magari proverò!

    • Automaticjack says:

      Ciao Mariangela, vedrai che ti divertirai parecchio!
      Sono riuscito a installare il programma per il reflow in maniera particolare, nel senso che ancora non è uscita la versione ufficiale per il KPW ma un programmatore ha creato un programmino che una volta installato consente di lanciare il Kindlepdfviewer.
      Dalle prove che sto conducendo il reflow dei pdf funziona ma non mi soddisfa pienamente perché il programma funziona a metà nel senso che diverse funzioni sono disabilitate o non “girano” come dovrebbero.
      Gli epub e i file .doc (quelli del vecchio word), invece, vanno che è una meraviglia anche se gli ipertesti degli epub sono disattivati. A breve, posterò a Simone tutta la procedura (in realtà è molto semplice) e le prime impressioni.
      Ciao.

  39. Una domanda: ho un kindle touch, sul quale non è possibile creare cartelle/collezioni nidificate (cioè creare sottocollezioni nelle collezioni), in modo da catalogare i libri, specie quando sono tanti, e poterli ritrovare con maggiore facilità. Vi risulta che sul nuovo Kindle PW o sul Kobo Glo sia possibile?

    • Automaticjack says:

      Sul mio KPW non risulta possibile creare sottocollezioni; per il kobo non so.

  40. Buonasera a tutti, sono una grande lettrice, e studiando anche mi piacerebbe passare dal cartaceo ad un e-book reader dove in un dispositivo solo portare sia i libri per il tempo libero che i miei appunti e le mie schede per lo studio.Nelle precedenti conversazioni ho letto le varie problematiche e soluzioni riguardo la lettura dei pdf ecc.. volevo sapere però se ne esiste uno con una buona funzione per prendere appunti e note, preferibilmente a mano libera, sia sul testo che eventualmente in un documento a parte.