C’è Whatsapp broadcast: usalo per una chat lontana da crisi di nervi

whatsapp_broadcast Sei sull’orlo di una crisi di nervi per come usano le chat Whatsapp colleghi, mamme e papà di classe, amici dei figli? Lo so, è difficile avere a che fare con analfabeti  funzionali. Ma anche tu puoi aiutarli a cambiare, proponendo l’uso anziché della chat normale di quella molto più sensata: Whatsapp  broadcast. Esiste da tempo ma non tutti la conoscono.

Basta cliccare sui tre puntini verticali in alto a destra e dalla tendina scegliere Nuovo  broadcast. Inserisci quindi i contatti come per una normalissima chat.

Funziona però in modo molto diverso: quando tu invii un messaggio lo recapita a tutti gli iscritti come fosse un mex individuale, ma se qualcuno di loro ti risponde il suo messaggio lo leggi solo tu che sei amministratore. Basta quindi con le sfilze di Grazie, A dopo, Ma non ho capito, Forse  arrivo in ritardo, Non sono a casa… rispondo dopo, ecc. Potrai dire basta alla nevrosi delle chat di classe, di cui avevamo già accennato nel post sull’innovazione di Satispay.

Ditelo come genitori alle vostre rappresentanti di classe, ditelo ai vostri colleghi per le chat aziendali operative, ditelo che c’è un modo più intelligente di usare Whatsapp. Ditelo con Whatsapp broadcast.

L’unico accorgimento da non scordare è avvertire le persone che inserisci nella lista che registrino il tuo numero telefonico nella loro rubrica del cellulare, perché altrimenti i messaggi broadcast non verranno loro recapitati.

.

 

Tags: , ,
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*