Apple richiama adattatori presa Mac e iOS e li sostituisce gratuitamente

Apple ha comunicato ufficialmente il ritiro e la sostituzione gratuita degli adattatori bipolari per presa a muro dei Mac e di altri dispositivi iOS, quali iPod, iPad e iPhone, venduti tra 2003 e 2015. Un’operazione (e una “svista” produttiva) che non si può dire di poco conto.

Apple_richiama_prese_bipolariMa don’t panic! Quanti di voi hanno un alimentatore di corrente Apple possono controllare se sia tra quelli richiamati, che potrebbero presentare pericolo di scossa elettrica in caso di rottura o malfunzionamento. Controllate sfilando l’adattatore dall’alimentatore a filo: smontarlo è semplice, si sfila a slitta verso l’alto (non si tira, si sfila). Una volta sfilato, verificate se nell’incavo (vedete l’immagine d’esempio) ci sono scritti 4 numeri oppure 5 numeri oppure non vi è scritto nulla: in questi casi l’adattatore è da sostituire.

A questo punto tenete sottomano il vostro ID Apple e il numero di serie del dispositivo (che trovate sul retro oppure accedendo da schermo in alto a sx dall’icona Mela / “Informazioni su questo Mac” o negli altri dispositivi in “Informazioni” / “Generali” / “Info”).

Potete quindi sostituire l’adattatore seguendo il programma ufficiale che Apple ha avviato a questa pagina e la sostituzione del pezzo può avvenire via web oppure anche presso un negozio del marchio.

Il programma di richiamo riguarda gli adattatori distribuiti in Europa continentale, Australia, Nuova Zelanda, Corea, Argentina e Brasile, mentre non interessa quelli venduti negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Cina e in Giappone.

.

Tags: , ,
Trovato questo articolo interessante?
Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche di Google. Diffondere contenuti che trovi interessanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

One Comment

  1. Su due adattatori Apple che abbiamo in casa abbiamo dovuto chiedere la sostituzione per entrambi: per noi 100% interessati dal difetto, insomma.